Guide

La guida su come usare Google mail con il tuo dominio

Con questa guida citeremo quali sono i vantaggi di usare un’e-mail dedicata e come usare Google mail con il tuo dominio.

La guida su come usare Google mail con il tuo dominio

Il tuo indirizzo e-mail è il bigliettino da visita del tuo business online: vediamo come usare Google mail con il tuo dominio

Ogni tanto capita di voler contattare il team di un sito web o un negozio online, e quando si trova il contatto e-mail ci ritroviamo per esempio: negoziovip@gmail.com oppure corsi@yahoo.it. In questi casi non si fa una bella figura, i potenziali clienti si aspettano di vedere un dominio ed anche un indirizzo e-mail dedicato.

Oltretutto, negli esempi appena citati, si fa un piacere a Google e Yahoo e non al proprio brand. Il testo che segue il simbolo “@” è diventato importante come il dominio di un sito web e deve necessariamente rappresentare il tuo brand e creare un’aspettativa nel cliente.

Se utilizzi un servizio di hosting per il tuo sito, molto probabilmente avrai a disposizione un servizio di e-mail dedicato e connesso al tuo dominio. È opportuno usarlo e sfruttarlo il prima possibile. Va detto che molte interfacce web mail dei servizi di hosting non sono il massimo e vorresti tanto usare l’interfaccia e le funzionalità di Gmail.

I vantaggi di avere un’e-mail con il proprio dominio

Avere un indirizzo e-mail con il proprio dominio offre svariati vantaggi (se hai bisogno di aiuto con il setup, leggi come creare un indirizzo email con il proprio dominio), i più importanti sono:

  • fiducia del cliente: i clienti si aspettano di vedere un indirizzo e-mail legato al dominio, fornisce ufficialità e ti differenzia dalle varie campagne di phishing o di spam.
  • Brand: un indirizzo e-mail personalizzato ti permette di promuovere meglio il tuo business e di creare una familiarità con il tuo marchio. Pensa a quando invierai newsletter, o farai delle campagne di marketing mirate; vuoi davvero farle utilizzando un indirizzo e-mail non legato al tuo dominio?
  • Pieno controllo: avendo un’e-mail dedicata avrai pieno controllo sulla casella di posta e non avrai problemi nel caso di cambio ISP ecc.
  • Identità: creare un indirizzo e-mail su Gmail, Yahoo, Outlook, ecc. richiede pochi passaggi e chiunque può crearlo con piccole variazioni ma molto simile al tuo. Avere un indirizzo e-mail legato al proprio dominio rende le cose più complicate per i malintenzionati.

Tutti si aspettano che un negozio che vende abbigliamento in centro abbia un numero di telefono dedicato, sarebbe un po’ strano nel caso si affidasse alla cabina telefonica di fronte. Lo stesso discorso vale per gli indirizzi e-mail, svolgono la stessa funzione del telefono e anche di più.

Ora che abbiamo chiarito l’importanza di avere un indirizzo e-mail con il proprio dominio, vediamo come trarre vantaggio dalla potente e funzionale interfaccia di Gmail.

Come usare Google mail con il tuo dominio

usare Google mail con il proprio dominio

Per cominciare, se non hai un indirizzo Gmail, creane uno, è un servizio gratuito, basta andare qui. Scegli un nuovo indirizzo e-mail e segui i passaggi, una volta creato l’account effettua il login sulla tua nuova casella di posta Gmail.

creare account Gmail

Ora dirigiti sulla pagina principale del pannello di controllo del tuo fornitore di servizi di hosting. A seconda del tuo fornitore di servizi i passaggi potrebbero essere leggermente diversi, in ogni caso dovrai effettuare il login alla sezione Admin, identificare la sezione che controlla il servizio e-mail e cercare un’opzione con il nome: “Forwarder” o qualcosa di simile.

Nella sezione Forwarder dovrai aggiungere il tuo indirizzo e-mail legato al dominio e aggiungerlo, poi in “Forward to e-mail address” l’indirizzo Gmail appena creato o quello che avevi già disponibile. Prendi nota degli indirizzi POP3, SMTP e delle porte utilizzate dalla e-mail del tuo host, ti serviranno in seguito.

Se utilizzi SiteGround, a nostro avviso il migliore servizio di hosting per WordPress, puoi trovare tutti i passaggi andando qui.

Ora spostiamoci sulla tua casella di posta Gmail. Dopo aver effettuato il login, in alto a destra clicca sul pulsante Impostazioni che ha l’icona di un ingranaggio.

Impostazioni Gmail

Ti si aprirà una nuova finestra con tante opzioni e sezioni, clicca su “Account e importazione”. Nella sezione “Controlla la posta da altri account” inserisci l’indirizzo e-mail legato al tuo dominio e clicca su “Avanti”.

Opzioni account google mail

Ti si aprirà una finestra con due opzioni: seleziona: “Importa le email dal mio altro account (POP3)” e clicca di nuovo “Avanti”.

Importazione email da altro account

Nella nuova schermata dovrai popolare i campi utilizzando i dati della mail legata al tuo dominio e l’indirizzo POP3.

Usare google mail con proprio dominio - importazione account

Quando hai finito, clicca pure su “Aggiungi account”. Se tutto è filato liscio, Gmail ti mostrerà un messaggio di successo. Nel caso di problemi, ricontrolla le impostazioni selezionate e le informazioni inserite, se non riesci a risolvere dovrai contattare il tuo host per ricevere supporto.

Nella finestra di conferma, con il messaggio di successo seleziona: “Sì, desidero poter inviare messaggi come nome@tuodominio.com”. Segui i passaggi successivi e popola i campi Nome e Indirizzo (la tua mail legata al dominio) e attiva l’opzione Alias (puoi avere più informazioni cliccando sul link nella schermata che stai popolando).

Procedi pure e ti si aprirà una nuova schermata, dove dovrai inserire i dati dell’indirizzo SMTP, porta e i tuoi dati di login all’e-mail legata al tuo dominio. Nella maggior parte dei casi puoi lasciare l’opzione SSL, dipende dal tuo host. Clicca su Aggiungi Account e, se tutto è andato bene, Gmail ti chiederà di fare un test del tuo indirizzo e-mail.

Gmail invierà un’e-mail alla tua casella di posta legata al tuo dominio, controllala e segui le istruzioni che ti saranno fornite.

Grazie a questi passaggi ora puoi usare Google mail con il tuo dominio, complimenti!

Prenota un appuntamento telefonico gratuito e otterrai un preventivo personalizzato per risolvere qualsiasi esigenza tecnica.

Conclusione

Con questa guida abbiamo citato i vantaggi di utilizzare un’e-mail con il proprio dominio e come usare Gmail per ricevere e inviare e-mail utilizzando il tuo indirizzo personalizzato. L’interfaccia di Gmail è molto funzionale e offre funzionalità avanzate rispetto a tante altre web mail che popolano la rete.

E tu, preferisci utilizzare la web mail del tuo fornitore di hosting o Gmail? Magari preferisci altri servizi e-mail? Condividi con noi le tue esperienze, lasciando un commento.

Comprare un dominio e uno spazio hosting WordPress su SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

5 COMMENTI
Commenta
  1. Leonardo

    grazie della risposta. Ho dato un’occhiata al link, ma non sembra rispondere al mio dubbio, a meno che non abbia capito male io le informazioni di Mailchimp.

    All’atto dell’iscrizione alla mia newsletter, ho sempre mandato tramite Mailchimp una mail di verifica (double opt-in) da dominio @gmail, per cui gli utenti hanno dato l’ok a quell’indirizzo mail. Ora, se cambio indirizzo di invio delle newsletter, e metto il mio nuovo indirizzo di dominio @miodominio, i riceventi non riconoscono il nuovo indirizzo e probabilmente la mia mail finisce nello spam. Non riesco a vedere la soluzione!

    Rispondi
  2. Leonardo

    Ciao, ottimi spunti, mi avete fatto riflettere con il discorso sulla cabina telefonica!

    Avrei una domanda. Diciamo che decido di fare il passaggio. Ho siteground, apro una casella mail @miodominio e la collego a gmail. Fin qui tutto bene. Ma come la mettiamo con Mailchimp? La mail di verifica è stata sempre spedita a nome del mio vecchio indirizzo @gmail, quindi se io comincio a mandare newsletter dalla mia nuova mail @dominio, le caselle riceventi potrebbero non riconoscere il nuovo indirizzo e trattarlo come spam.

    Qualche idea a riguardo?

    Rispondi

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *