Guide

Le novità di WPML 4.1 e come si integra con Gutenberg

La nuova versione di WPML prevede tante novità, anche in vista dell’uscita di Gutenberg. Scopri tutte le novità di WPML 4.1.

WPML 4.1

La versione di WPML 4.1 include tante novità e funzionalità e verrà rilasciato in corrispondenza dell’uscita di WordPress 5.0 e di Gutenberg, il nuovo editor di WordPress. Oltre ad una totale compatibilità con Gutenberg e con la nuova versione di WordPress, ci sono anche altre interessanti innovazioni.

Vediamo insieme quali sono, ma prima – se non lo conosci bene – ti consiglio di leggere la mia guida su come creare un sito multilingua con WPML.

Se dovessi avere domande o avere bisogno di un supporto professionale, puoi attivare oggi stesso la nostra Assistenza Prioritaria rapida e gratuita - inclusiva di 32 video del Corso WordPress - quando acquisti uno spazio hosting su SiteGround (o altri hosting) tramite il nostro link. Migliaia di persone si sono già affidate a noi e possiamo aiutare rapidamente anche te.

Qui tutte le testimonianze

Nuove funzioni di WPML 4.1

Per avere una visione completa di tutte le funzionalità di WPML 4.1, dovremo attendere l’uscita di WordPress 5.0. Questo perché WordPress sta ancora effettuando delle piccole modifiche e migliorie alla sua nuova versione. Di conseguenza, WPML continua ad aggiornarsi per garantire una totale compatibilità.

Quanto costa WPML

WPML 4.1 prezzi

WPML ha un costo annuale che varia a seconda del numero di siti e delle funzionalità di cui hai bisogno. Ecco le differenze fra i tre piani (prezzi IVA esclusa):

  • $29 licenza per un anno e un sito, anni successivi a $21: indicato per i blog multilingua;
  • $79 licenza per un anno e tre siti, anni successivi $59: con maggiori funzionalità, poiché hai la possibilità di tradurre anche temi e plugin (e questo ci interessa particolarmente);
  • $159 licenza per un anno e siti illimitati, anni successivi a $119: l’ideale per aziende che creano numerosi siti web.

Novità in WPML 4.1

Anche se non abbiamo ancora la versione ufficiale, possiamo condividervi delle interessanti informazioni su come funzionerà il nuovo WPML.

Innanzitutto, quando clicchi sul simbolo “+” accanto a una lingua per aggiungere una traduzione, entrerai nel pannello delle traduzioni, in cui compaiono i vari blocchi da tradurre. Quindi anche le traduzioni verranno gestite secondo il sistema a blocchi tipico di Gutenberg.

L’editor di traduzione di WPML 4.1 è un’evoluzione dell’editor avanzato del vecchio WPML ed è più attento alla User Interface. In altre parole, è più semplice e più veloce da usare.

Ma ecco qual è la più grande novità: la traduzione automatica direttamente nell’editor di traduzione.

Domande? Dubbi? Perplessità? Niente paura!
La nostra Assistenza Prioritaria rapida e gratuita è qui per te. E in più, se acquisti uno spazio hosting su SiteGround (o altri hosting) tramite il nostro link, in esclusiva per te 32 video del nostro Corso WordPress, il più venduto di sempre.

Qui tutte le testimonianze

La funzionalità di traduzione automatica di WPML 4.1

Attraverso il nuovo pulsante Translate automatically, avvierai una traduzione automatica di tutto il testo presente nella pagina.

WPML 4.1 traduzione automatica

Considerando che le traduzioni effettuate da una macchina sono spesso imprecise, quando usi questa procedura puoi scegliere due opzioni:

  • lasciare le traduzioni come “Incomplete”, in modo da poter essere revisionate da un traduttore o un editor;
  • contrassegnare le traduzioni automatiche come “Complete”, e conservare la versione tradotta dalla macchina.

È consigliato, e io stesso te lo raccomando calorosamente, che un esperto effettui una revisione del testo tradotto. Non solo le traduzioni automatiche appaiono poco professionali, ma c’è perfino il rischio che ciò che vuoi comunicare sia completamente stravolto e frainteso. Questo, ovviamente, non accade solamente con WPML 4.1, ma con qualsiasi traduzione automatica.

Lo strumento di traduzione automatica di WPML 4.1 è sicuramente un ottimo sistema per velocizzare il lavoro del traduttore, ma non fare affidamento al 100% su di esso.

Ma vediamo come funziona.

Usa l’editor di traduzione avanzato

Vai su WPML > Settings e nella sezione Translation editor options seleziona Use the Advanced Translator Editor. Poi, aggiungi i testi da tradurre al cestino e invia le traduzioni.

Il traduttore selezionerà gli elementi dalla lista di traduzioni e si troverà nella pagina della traduzione avanzata. Il testo sarà suddiviso in frasi.

Qui troverai il pulsante Translate automatically in alto. Cliccaci sopra per avviare la traduzione automatica. Scegli se desideri contrassegnare la traduzione effettuata automaticamente come completa o incompleta e clicca Translate.

Verifica e correggi le traduzioni. Una volta tradotti e corretti tutti i testi, quando sei sicuro che il testo sembri naturale ad un lettore madrelingua, puoi terminare la traduzione. Premendo Finish vedrai un’anteprima della pagina tradotta.

Conferma le modifiche cliccando Complete.

Ricapitoliamo i passaggi. Per tradurre un articolo o una pagina con WPML 4.1 e Gutenberg:

  1. accedi alla pagina di modifica del post da tradurre;
  2. clicca sul “+” accanto alla lingua verso la quale tradurre il contenuto;
  3. clicca Translate automatically per tradurre automaticamente tutti i blocchi;
  4. fai una revisione delle traduzioni;
  5. clicca su Finish;
  6. clicca su Complete.

Conclusione

Come vedi, la gestione delle traduzioni può diventare più semplice e rapida grazie a WPML 4.1. In più, gli sviluppatori hanno già garantito che lavoreranno sempre al passo con i tempi, in modo da assicurare la piena compatibilità di WPML con ogni nuova release di WordPress, ancora prima che venga rilasciata.

Cosa ne pensi di WPML 4.1 e Gutenberg?

Sei entusiasta delle novità?

Scrivici la tua opinione nei commenti e discutiamone!

Acquistare un dominio e un hosting WordPress con SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

0 COMMENTI
Commenta

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *