Guida alla SEO “on-page” e alla SEO “off-page”

SEO on-page e off-page: di che si tratta?

L’ottimizzazione per i motori di ricerca si fa sia dentro che fuori dal sito, per questo si parla di SEO on-page e off-page. Vediamo di che si tratta e su quali fattori lavorare per assicurare che il tuo sito sia correttamente indicizzato e sia facilmente trovabile su Google.

Le differenze tra SEO “on-page” e “off-page”

La SEO on-page indica le modifiche che implementi direttamente sulla tua pagina web per facilitare l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca. Si tratta ovviamente di elementi che puoi controllare direttamente, a differenza di quello che avviene all’esterno. Questo rappresenta il campo di azione della SEO off-page: si tratta delle azioni intraprese al di fuori del tuo sito per cercare di influenzarne il posizionamento nella pagina dei risultati del motore di ricerca (conosciuta come SERP).

Mentre la SEO on-page riguarda elementi come codice HTML, contenuti e loro struttura, quella off-page riguarda i link esterni, la loro rilevanza e l’autorevolezza del loro dominio, i segnali dai social ecc. Ottimizzare la presenza fuori dal sito significa migliorare la percezione della popolarità, dell’autorevolezza e della sua affidabilità.

L’algoritmo usato da Google per indicizzare i contenuti non si conosce nel dettaglio, molti esperti pensano che i fattori off-page abbiano un peso molto rilevante. Ad esempio, uno studio di Moz mostra che dai fattori esterni potrebbe persino dipendere più del 50% del posizionamento.

Fattori di SEO on-page per Google

I principali fattori di SEO off-page

Costruire link che puntano al tuo sito rappresenta il cuore della SEO off-page. Internet si basa sulle relazioni tra i siti e le raccomandazioni degli altri siti hanno sostituito il vecchio passaparola che influenzava la reputazione dei business tradizionali. I motori di ricerca considerano i link come indicazione della qualità dei contenuti di un sito.

Non tutti i link sono uguali e anche il loro valore per i motori di ricerca cambia in base al loro tipo:

  • Link naturali vengono creati dagli autori di contenuti esterni, senza alcun intervento da parte del proprietario di un sito. Di questa categoria fanno parte, ad esempio, i link al tuo blog presenti in un articolo sui migliori ristoranti di Roma in cui il tuo sito viene citato tra i posti preferiti dell’autore.
  • Link costruiti manualmente vengono ottenuti attraverso delle campagne di link building. Questo tipo di attività include chiedere a degli influencer di condividere contenuto con link al tuo sito, oppure a dei clienti di citarlo.
  • Link creati da te, che possono essere considerati come spam e trattati negativamente dai motori di ricerca, se si esagera. Si tratta di link aggiunti a directory online, aggiunti a commenti su forum, firme digitali o comunicati stampa.

Importanza dei link per la SEO off-page

I link più importanti per la SEO sono quelli che passano più valore al tuo sito, chiamato “equity” in inglese. Diversi fattori influenzano la trasmissione di valore, come:

  • quanto il sito che linka al tuo è vicino alla tua nicchia
  • la popolarità del sito che produce il link
  • quanto recente è il link
  • il testo che circonda il link
  • l’autorevolezza del dominio e l’affidabilità del sito
  • il numero totale di link presenti sulla pagina (che “diluiscono” l’equity)

Le altre attività includono:

  • attività sui social media
  • guest blogging
  • menzioni del tuo brand
  • influencer marketing

5 attività che possono aiutarti a costruire link

Ci sono diverse strategie che puoi adottare per costruire link per la SEO off-page.

Ti faccio qualche esempio.

  1. Apri un blog per il tuo business, in modo da fornire regolarmente contenuti di valore per i tuoi clienti.
  2. Chiedi ai clienti di linkare al tuo sito, pubblicando badge di collaborazione o usando oggetti con il tuo brand e indirizzo web.
  3. Crea contenuto che ispiri e spinga gli utenti alla condivisione. Può trattarsi di cose divertenti o molto utili, che rispondono alle domande dei tuoi utenti.
  4. Ottieni l’attenzione di influencer, blog e pubblico social, fornendo un’esperienza fuori dal comune ai tuoi clienti, oppure rilasciando dei prodotti straordinari.

Sai che puoi utilizzare SEMRush per monitorare i link verso il tuo sito e migliorare la SEO off-page?

Parliamo adesso dei fattori SEO on-page

Finora abbiamo parlato di quello che puoi fare per costruire la tua reputazione online. Vediamo come ottimizzare le tue pagine per i motori di ricerca, influenzandone contenuti e struttura.

L’epoca in cui bastava riempire la pagina di parole chiave per ottenere la prima posizione su Google è finita da un pezzo. Gli algoritmi sono sempre più complessi e si concentrano su qualità e capacità dei contenuti di soddisfare le esigenze degli utenti.

I fattori on-page di SEO si concentrano intorno a 3 aree: UX (esperienza per l’utente), contenuti eccellenti e aspetti tecnici.

  1. Esperienza per gli utenti: i visitatori devono capire facilmente e velocemente come navigare nel tuo sito web. I contenuti devono essere facili da raggiungere, senza troppi clic.
    Puoi usare Google Page Speed Insights per misurare la velocità della pagina. Assicurati inoltre che il tema e gli altri elementi che usi siano responsive, in modo da essere visualizzabili correttamente su vari tipi di schermi.
  2. Aspetti tecnici: la qualità del codice deve essere eccellente, in modo che le pagine siano facilmente accessibili da utenti e motori di ricerca. Yoast SEO può aiutarti a rivedere aspetti come file robots.txt e .htaccess, ridirezioni e altro.
  3. Contenuto di alta qualità significa scrivere per gli utenti al fine di soddisfare le loro esigenze e fornire risposte alle loro domande. Il contenuto deve anche essere linkabile, altrimenti non condurrà traffico verso il tuo sito. Gli esempi di contenuto non condivisibile sono presentazioni AJAX oppure articoli visibili sono dopo aver effettuato il login.
    È importante inoltre che il contenuto sia unico e che fornisca informazioni dettagliate.

Contributo della User Experience alla SEO

Costruire una pagina web ottimizzata

I motori di ricerca non leggono il contenuto come facciamo noi. Per questo la struttura delle pagine del tuo sito è importante: fornisce loro indizi sui contenuti e su come gli utenti li leggeranno.

L’URL dovrebbe mostrare chiaramente la gerarchia delle informazioni, contenendo lo scopo della pagina e le parole chiave principali.

Lo scopo della pagina dovrebbe anche essere chiaro nella Title Tag, che rappresentano il fattore più importante dopo il contenuto.

Una pagina ottimizzata dovrebbe:

  • Essere estremamente rilevante per l’argomento scelto e ottimizzata per una parola chiave principale (semplice o “long-tail” / composta)
  • Includere la parola chiave principale nella title tag (il titolo della pagina), nell’URL, nell’alt-text delle immagini e in modo ripetuto nell’articolo. Google può riconoscere anche variazioni e sinonimi, che sono importanti da usare in modo naturale.
  • Linkare alla categoria e all’Homepage (di solito tramite il logo che si trova in alto a sinistra dello schermo).
  • Contenere link interni a contenuti collegati ed esterni a fonti autorevoli.

Pur non rappresentando direttamente dei fattori di SEO on-page, ti consiglio inoltre di inserire una meta description unica per ciascuna pagina.

Come usare le Meta Description

Valuta anche se utilizzare dati strutturati per cercare di far visualizzare la tua pagina con dei rich snippet e se usare l’open graph per ottimizzare i tuoi contenuti per i social network.

Anche in questo caso, uno strumento come Yoast SEO può guidarti nell’ottimizzazione on-page dei tuoi contenuti. Puoi usarla come una lista per controllare che tutto sia in ordine.

Hai dubbi sulla SEO off-page o on-page? Parla con il nostro team di esperti.

Conclusione

Il traffico organico e i motori di ricerca hanno un ruolo fondamentale nella crescita del tuo business, in quanto ti permettono di essere trovato da nuovi utenti e da chi ha già avuto a che fare con te. Migliorare la SEO on-page e off-page ti aiuta a migliorare le possibilità di essere trovato online e rappresenta un’attività da effettuare costantemente sul tuo sito.

Il centro della SEO sono gli utenti, quindi il tuo scopo principale deve restare quello di soddisfare quanto più possibile le loro esigenze. Se vuoi imparare i fondamenti della SEO, puoi seguire il videocorso che abbiamo sviluppato in collaborazione con Webipedia.

Ti occupi attivamente di SEO? Quale strumenti utilizzi per valutare le azioni intraprese? Condividi con noi le tue esperienze in fatto di SEO on-page e off-page, oppure scrivici le tue domande nei commenti. Ti risponderemo prima possibile e potrai anche discutere dei tuoi dubbi con il resto dei nostri utenti.

 

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea Di Rocco, il fondatore di SOS WP. La mia missione - insieme al mio Team - è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *