Guide

La SEO OFF-SITE

La SEO off-site agisce su un’insieme di attività che influiscono sul posizionamento. Ci soffermeremo su due canali fondamentali: la condivisione degli articoli sui social network e la link building. Ecco come funziona.

La SEO off-site

Lezione 16 di 30 del corso gratis su come creare un blog

Andiamo avanti con la nostra ottimizzazione e entriamo nell’area della SEO Off-Site (o Off-Page). A differenza della SEO On-page o SEO On-Site, di cui ti ho parlato nelle lezioni precedenti (e su cui puoi trovare approfondimenti nel nostro gruppo Facebook TUTTO SEO), quando arriverai a questa fase ti dovrai occupare delle tecniche che servono ad aumentare la popolarità del tuo blog, agendo al di fuori delle pagine e dei contenuti del sito web stesso.

Come avrai capito, dunque, l’ottimizzazione non deve essere fatta solo lavorando all’interno del tuo blog. Esistono una serie di attività “esterne“ che possono migliorare la posizione del tuo sito all’interno delle SERP dei motori di ricerca.

Non occuparsi della SEO Off-Site è proprio uno degli errori più comuni di chi ha avviato un blog e cerca di ottimizzarlo senza successo. Queste persone non si rendono conto che molti degli aspetti più importanti dell’ottimizzazione avvengono al di fuori del sito. Attenzione dunque: la SEO Off-Site è fondamentale tanto quanto la SEO On-Site per la creazione di un blog di successo, e soprattutto una non sostituisce l’altra. Si tratta di un lavoro parallelo.

Se vuoi avvalerti subito di un Esperto SEO, in grado di rispondere a tutte le tue domande e di insegnarti come far salire alle prime posizioni di Google il tuo sito web (anche lavorando sulla SEO Off-site), prenota fin da ora la tua call gratuita.

Poi, torna a questa guida.

Gli strumenti di SEO Off-Site

I principali strumenti di SEO Off-Site sono:

  • Social Media: abbiamo già parlato di come condividere gli articoli di un blog e vedremo in una lezione successiva come creare e gestire una pagina su Facebook.
  • Link Building o Backlinking: i link che rimandano al tuo sito. Proprio su questo ci focalizzeremo in questa lezione.

Perché la SEO Off-Site è importante

SEO off-site

Gli esperti di SEO sottolineano continuamente l’importanza della SEO Off-Site, ricordandoci che per ottimizzare un blog come si deve non basta tenere sotto controllo solo i fattori SEO appartenenti al sito. Il motivo è molto semplice: i motori di ricerca si sono evoluti, diventando molto più esigenti e differenziando il più possibile i criteri di valutazione dei siti così da fornire risultati sempre di qualità.

In poche parole, percependo la tendenza delle aziende di manipolare la struttura e i contenuti del proprio sito web per migliorare la sua performance SEO, Google e gli altri motori di ricerca hanno deciso di prendere in considerazione anche la “popolarità” del sito sul Web.

La SEO Off-Site è dunque importante in quanto fornisce ai motori di ricerca un’indicazione di come viene percepito un sito web. Se un blog è utile e interessante è più probabile che abbia più link di altri e che sia menzionato più frequentemente sui social network.

Ne consegue che oggi, se vuoi ottenere un buon risultato con i motori di ricerca, è indispensabile sviluppare un consistente sistema di backlink di qualità. Senza questo rischi di buttare via ore e ore intervenendo sulla SEO On-Site senza andare da nessuna parte.

Backlink: Come ottenere link da altri blog

La SEO Off-Site è spesso associata – se non addirittura identificata – con la Link Building, ovvero la “costruzione” di backlink di qualità. In effetti, insieme ai social network, farsi linkare da altri siti web è il modo migliore per conquistare il cuore – e la fiducia – dei motori di ricerca come Google.

Il modo migliore per fare ottenere backlink è quello naturale, ovvero pubblicare sempre contenuti di qualità, in modo che le persone che visitano il tuo blog condividano i link dei tuoi articoli spontaneamente. Tuttavia è un processo piuttosto lungo (ma comunque da fare) e si può dunque ricorrere a delle tecniche ausiliarie di link building per la tua SEO off-site.

Tecniche di link building

Ecco le più efficaci tecniche di link building:

  • Guest blogging. Consiste nel pubblicare articoli in blog diversi dal tuo e, come vedremo più avanti, è un ottimo modo per aumentare il proprio network di utenza e contatti.
  • Ricerca di blog affini e scambio di link. Poniamo che tu abbia un blog di cucina vegetariana e che abbia scritto un articolo sui benefici di una tale dieta. Esplora il web in cerca di siti e articoli (per esempio di salute) in cui si parli di questo argomento e chiedi all’autore o all’admin di inserire il link del tuo articolo come esempio. Come merce di scambio, puoi proporre loro di fare lo stesso sul tuo.
  • Aggregatori di blog. Fai inserire il tuo blog in uno dei siti conosciuti come aggregatori di blog. Si tratta di piattaforme che raccolgono – e a volte recensiscono – tutti i blog del web ordinandoli per categoria.

linkingLeggi l’articolo su Come Migliorare il Tuo Posizionamento.

La Link Building richiede impegno e attenzione (guai a fare spam), ma imboccata la strada giusta può portare a ottimi risultati di ranking e popolarità. Ricorda: pubblica contenuti rilevanti e di qualità e condividili con criterio.

Ricordati che se hai domande, puoi porle nella nostra community dedicata alla SEO, TUTTO SEO: troverai sicuramente le risposte che cerchi.

Se è importante aumentare la propria visibilità attraverso la SEO Off-Site, puoi immaginare quanto lo sia creare una connessione con gli utenti. Nella prossima lezione ti parlerò dell’importanza di creare rapporti con gli utenti.

Vota questa guida

NOTA: Questa guida è stata aggiornata il

Acquistare un dominio e un hosting WordPress con SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

0 COMMENTI
Commenta

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *