Invitare guest blogger sul tuo sito, ecco perché è importante

Immagine avatar per Andrea Di Rocco

di Andrea Di Rocco Aggiornato il

Invitare guest blogger sul tuo sito

Hai mai pensato di invitare guest blogger sul tuo sito, chiedendo loro di scrivere un post?

L’attività di guest blogging può avere tanti vantaggi per chi pubblica gli articoli degli autori ospiti.

Per prima cosa, dai un’immagine più professionale perché stai invitando un “esperto” del settore a lasciare un contenuto interessante e di valore sul tuo blog. I tuoi visitatori ne saranno molto felici e la loro esperienza migliorerà.

Inoltre, hai la possibilità di creare una collaborazione che può portare vantaggi ad entrambi, in termini di visibilità e traffico.

In questo articolo ti spiegherò perché invitare guest blogger a scrivere per il tuo sito e quali strumenti usare per farlo in modo efficace.

Perché invitare guest blogger a scrivere per il tuo sito

Come ti accennavo sopra, collaborare con altri autori per pubblicare un guest post ha diversi vantaggi in termini di visibilità e di autorevolezza. Ma vediamo più nel dettaglio cosa significa.

Il Guest Blogging può aumentare l’autorevolezza del tuo blog

Il motivo principale per invitare guest blogger a pubblicare sul tuo spazio web è che riuscirai ad offrire ai tuoi lettori contenuti sempre nuovi ed originali. Infatti, ti permetterà di proporre un buon mix di informazioni, differenti stili di scrittura ed approfondimenti specifici.

Nel dettaglio, potresti scegliere di invitare guest blogger per vari motivi:

  • per diversificare gli argomenti trattati sul blog. Potresti invitare guest blogger che trattano argomenti correlati, ma diversi da quelli già affrontati. Per esempio: hai un blog di moda? Collabora con un blogger esperto di make-up.
  • per approfondire argomenti specifici, invitando guest blogger che hanno conoscenze particolari. Per esempio: scrivi di letteratura? Considera la possibilità di collaborare con guest blogger specializzati in un genere o periodo particolare sempre legato al panorama letterario.
  • per costruire una vera e propria redazione di “corrispondenti”. Attraverso il guest blogging potrai creare un gruppo di collaboratori che hanno esperienze e conoscenze tra le più disparate, ma che, in ogni caso, seguono il tema principale del sito.

Un caso esemplare è quello dei Nomadi Digitali, dove sono raccolti molti articoli da parte di contributors che vivono e lavorano in giro per il mondo. Attraverso il guest blogging, questi collaboratori hanno la possibilità di condividere le proprie esperienze lavorative, di viaggio e molto altro ancora, rendendo il blog veramente interessante e ricco di contenuti utili.

Come organizzare in modo efficace l’attività di guest blogging

Sicuramente invitare guest blogger sul proprio sito ha diversi vantaggi; tuttavia, l’attività deve essere ben organizzata.

1) Crea una pagina per le proposte di collaborazione

Se vuoi attrarre un buon numero di candidature, crea sul tuo sito una pagina dedicata alle collaborazioni.

Indica chiaramente quali sono gli argomenti a cui sei interessato, quale tipo di esperienza richiedi ed inserisci un form per inviare un messaggio. Usando WordPress, uno dei plugin migliori da utilizzare è, senza dubbio, Contact Form 7.

2) Prepara una serie di linee guida per la collaborazione

Il vantaggio di invitare guest blogger sul tuo sito web

Se decidi di invitare guest blogger sul tuo sito, dovrai in ogni caso ricordarti che gli articoli verranno pubblicati sul tuo blog e nessuno conosce meglio di te i gusti e le aspettative dei tuoi lettori. Per questo, ti consiglio di creare delle linee guida generali da seguire.

Queste potrebbero riferirsi allo stile di scrittura, ad aspetti tecnici come l’inserimento di link ad altri siti, alla scelta delle immagini da utilizzare, eccetera.

Puoi anche suggerire una lunghezza specifica per l’articolo, in modo da non risultare né troppo lungo, né troppo breve rispetto a quelli che scrivi di solito, e fornire indicazioni sulla suddivisione in paragrafi o sugli stili di formattazione.

3) Seleziona accuratamente i candidati e concorda gli argomenti degli articoli

Ricorda: non dovrai accettare di collaborare con qualcuno semplicemente perché sono disposti a scrivere un articolo per il tuo sito.

Dovrai essere convinto che, oltre a creare un link per l’autore con cui collabori, i guest post siano realmente utili e/o interessanti per i tuoi lettori. Quindi, invita i potenziali guest blogger ad una chiacchierata su Skype.

Durante la chiacchierata, avrete l’opportunità di conoscervi, parlare della collaborazione, dei migliori argomenti da trattare, eccetera.

4) Crea un utente per i guest blogger e un box autore

Se vuoi che i tuoi guest blogger carichino le bozze degli articoli direttamente sul tuo sito, crea per loro un utente sul tuo sito WordPress. La tipologia di utente che ti consiglio è quella del Collaboratore, o Contributor. Con questo livello di accesso, i guest blogger potranno solo creare articoli e modificarli.

Inoltre, per ogni guest blogger ti consiglio anche di creare un box autore (come quello che vedi in fondo a questo articolo). Questo sarà un ottimo modo per presentare il nuovo collaboratore al tuo pubblico, includere qualche dettaglio sulle sue esperienze e le informazioni di contatto.

La maggior parte dei temi WordPress includono una funzionalità per inserire il box autore; se il tuo non ha questa opzione, dai un’occhiata ai plugin suggeriti in questa guida.

5) Controlla e pubblica gli articoli

Ovviamente, controlla tutti gli articoli scritti dai guest blogger ed inseriscili nella tua scaletta di pubblicazione. Ricordati, inoltre, di informare sempre l’autore della pubblicazione (per dare un po’ di visibilità extra al post, chiedi anche al guest blogger di condividerlo sui suoi canali social).

6) Monitora i commenti e notifica il guest blogger

Infine, anche dopo la pubblicazione assicurati di monitorare, come per tutti gli articoli, i commenti lasciati dagli utente e di notificare il guest blogger in modo che possa rispondere direttamente alle domande dei lettori.

La presenza delle risposte dell’autore nei commenti, anziché una risposta da parte tua, darà un senso di maggiore attenzione al lettore e professionalità.

Conclusione

Oggi ti ho presentato alcune idee utili su quali siano i vantaggi e come invitare guest blogger ed organizzare la vostra collaborazione.

Hai mai lavorato con altri blogger, ospitando dei loro post oppure scrivendo per i loro siti?

Se è così, si è rivelata un’esperienza positiva?

Non dimenticarti di lasciare un commento per farcelo sapere.

Guide correlate:

Immagine di Andrea Di Rocco autore articoli SOS WP
Andrea Di Rocco Fondatore di SOS WP™
La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero che troverai utili le oltre 700 guide su WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Se ne hai voglia ti invito a leggere la mia storia, cliccando sul pulsante qui sotto.
7Commenti
Lascia un commento
  1. Immagine avatar per Francesco
    Francesco

    Ciao, se volessi ospitare sul mio sito guest post mi potresti consigliare alcune piattaforme dove poter dare questa disponibilità? Grazie

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Francesco, possiamo segnalarti questo https://hosthepost.wordpress.com/2019/12/06/diventa-host-ospita-guest-post-sul-tuo-blog/, non siamo certi però dell’autorevolezza della piattaforma. Un saluto!

  2. Immagine avatar per Giuseppe
    Giuseppe

    Ciao Andrea, hai creato un articolo ben definito e dettagliato, sono un tuo lettore ed ho notato che anche tu hai dei guest blogger.
    Voglio farti una domanda, perchè una cosa non mi è molto chiara. Per collaborazione con un blogger cosa si intende? Si paga il blogger per ogni articolo che inserisce nel sito web?

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao Giuseppe, non è detto che si debba pagare per un guest blog. Il blogger che ospiti può anzi essere ben felice di contribuire al tuo sito, eventualmente inserendo un link alle proprie risorse.

    2. Immagine avatar per Giuseppe Rotondo
      Giuseppe Rotondo

      Ciao, potresti darmi una maggiore dritta su come poterli cercare?

    3. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao Giuseppe, la cosa migliore è frequentare siti e blog della propria nicchia, e proporre collaborazioni.

    4. Immagine avatar per Giuseppe
      Giuseppe

      Grazie mille, gentilissimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *