Brand reputation: cosa è, come controllarla e migliorarla

Guida alla Brand Reputation

Con l’avvento di internet, gestire la brand reputation è diventato più complesso. Ogni business ha un’immagine da costruire, proteggere e mantenere. Le notizie possono diffondersi nel giro di una manciata di secondi, buone o cattive che siano.

Che cos’è la brand reputation?

Per brand reputation si intende come un brand, un individuo o un’azienda viene percepito dagli altri. Una reputazione positiva può portare gli utenti a fidarsi del tuo brand, influenzando positivamente anche il fatturato. Al contrario, una reputazione negativa può danneggiare il tuo business, allontanando gli utenti che non si fideranno della tua società, di te e dei tuoi prodotti o servizi.

Se in passato i brand modellavano la propria reputazione facilmente attraverso la pubblicità e le attività di pubbliche relazioni, oggi è molto più difficile proteggere il proprio brand. Con i social media, ci vogliono letteralmente pochi secondi per danneggiare l’immagine di un’azienda o di un individuo e, proprio per questo, gestire la reputazione online diventa cruciale.

Si tratta dell’attività di brand reputation management. Ecco qualche consiglio per crearti un’immagine online positiva.

1. Stabilisci una presenza sui canali digitali

Uno dei primi obiettivi è guadagnare credibilità e farsi conoscere e trovare online. Gli strumenti per farlo sono la SEO, i comunicati stampa e l’utilizzo dei social media per attirare l’attenzione e coinvolgere la propria nicchia.

Gli analytics del sito e quelli delle piattaforme social ti aiuteranno a capire se il tuo contenuto sta guadagnando trazione online.

  1. Usa uno strumento per monitorare la tua reputazione online

    Osservare come si comportano i leader del settore e i tuoi concorrenti in generale può aiutarti a capire cosa funziona con il tuo pubblico, a cogliere nuove opportunità e a intervenire tempestivamente in caso di problemi. Puoi monitorare le conversazioni online intorno al tuo nome e a specifiche parole chiave utilizzando degli strumenti di brand monitoring, come Hootsuite, BrandWatch, Mention e Google Alerts per quanto riguarda notizie e contenuti.

  2. Agisci in modo costante e coerente

    Considerando il livello di trasparenza che si può raggiungere online, è praticamente impossibile evitare qualsiasi tipo di problema. Tutti possono commentare e la cosa peggiore che un brand possa fare è restare in silenzio durante una crisi.
    Il miglior approccio in questo caso è costruire una solida reputazione online e dialogare con i propri utenti. La cosa peggiore è lasciare che la notizia negativa sia tutto quello che gli utenti possano trovare su di te online.

Chiunque può scrivere su di te online: un concorrente può scrivere un blog contro di te, o un cliente insoddisfatto può lasciarti una recensione negativa. Per questo è importante che ci sia anche del contenuto positivo online su di te. Parliamo adesso di alcune azioni che puoi intraprendere per proteggere la tua brand reputation.

Monitorare presenza online

Ripulisci la tua presenza online

Se cerchi su Google contenuti su di te e sul tuo brand, cosa ottieni? Quale immagine di te può farsi qualcuno, solo sulla base dei risultati di una ricerca? Se si tratta di cose negative sotto il tuo controllo, come vecchie pagine web, foto poco gradevoli etc., la soluzione è chiara. Cancella questi contenuti e ripulisci la tua presenza o digital footprint.

Rivedi la tua attività sui social media e ripulisci il feed dagli aggiornamenti che possono danneggiarti o che sono controversi.

Registra il tuo nome come dominio

Si tratta di un modo per assicurarti che nessuno possa prenderlo e spacciarsi per te.

Usa questo dominio per costruire contenuti su di te e sul tuo brand, su premi vinti e menzioni della stampa.

In questo modo potrai cercare di controllare quello che gli utenti troveranno quando cercheranno informazioni su di te o sul tuo brand.

Registra il tuo nome sui social media

In modo analogo, crea degli account social con il tuo nome per evitare che qualcuno possa prendere il tuo nome. Procedi poi a ottimizzare i vari profili, in modo da trarne beneficio in termini di SEO.

Mantieni una presenza attiva sui social media

Una presenza attiva sulle piattaforme social ti permette che i tuoi profili si posizionino meglio nei risultati di ricerca e che generino traffico verso il tuo sito web.

Interagendo con gli utenti e costruendoti una fase di fan e follower guadagnerai autorevolezza, sia per il tuo brand che per i contenuti che pubblichi.

Ricordati però che gli utenti sanno discernere la differenza tra aggiornamenti autentici e attività automatica. Cerca di trasmettere la tua personalità e partecipa in modo attivo alle conversazioni.

Pubblica regolarmente nuovo contenuto

Costruire e ottimizzare siti e profili social è solo il primo passaggio. Quello che è importante per posizionarsi in alto tra i risultati di ricerca è costruire contenuto di qualità, utile per gli utenti e aggiornato costantemente.

Crea articoli, video, guest post sui blog e presentazioni, cercando il punto di incontro tra quello che cerca il tuo pubblico e gli argomenti che ti aiutano a mettere in mostra la tua esperienza e le tue capacità. In questo modo potrai usare il contenuto per costruire credibilità e autorevolezza.

Registra e verifica il tuo account su Google My Business

Quando gli utenti ti cercano online, appare una scheda su Google con le informazioni per contattarti e l’indirizzo del tuo business? Reclama la proprietà di queste schede, in quanto ti permettono di comunicare informazioni di valore ai tuoi utenti.

Impedisce anche a qualcun altro di verificarle e controllarle. Non sottovalutare queste risorse, in quanto ti permettono di caricare foto e informazioni sul tuo business e i prodotti che offri.

Gestisci le recensioni

Le recensioni online influenzano la percezione degli utenti e il processo decisionale di acquisto. Avere tante recensioni positive e gestire quelle negative è importante.

Incoraggia i clienti a lasciare una recensione su Google, Facebook e le altre piattaforme dedicate. Aggiungi testimonial e citazioni al tuo sito.

Per incoraggiare gli utenti, puoi inserire una call-to-action dedicata sul sito, sulla tua firma nelle email e persino nel negozio del tuo sito. Ci sono dei plugin appositi per implementare un sistema di recensioni su WordPress.

Recensioni online

Se ricevi dei commenti negativi, cerca di rispondere all’autore, invitandolo al dialogo e cercando di spostare la conversazione su canali privati, come email e messaggi privati su Facebook e Twitter. In questo modo, gli utenti potranno vedere che sei attivo e partecipi alla discussione, mostrando interesse per il loro punto di vista e volontà di migliorare.

Dopo aver costruito un’immagine positiva per il tuo brand, leggi come aumentare le conversioni sul tuo sito.

Conclusione

Partner e clienti potenziali cercano su internet informazioni sul tuo brand e i prodotti e servizi che offri. Quello che trovano può influenzare la percezione sulla credibilità e l’affidabilità del tuo business, influenzando direttamente le decisioni di acquisto e, di conseguenza, il tuo fatturato online.

Per questa ragione è importante controllare la conversazione e proteggere attivamente la propria brand reputation. In questa guida abbiamo visto alcune delle azioni da intraprendere per costruire e gestire la propria immagine online. Molte di queste tattiche e strategie si applicano sia a brand che a individui.

Il primo passaggio è sempre quello di valutare la situazione attuale, ricercando il proprio nome su Google e analizzando i risultati.

Hai mai analizzato quello che si dice di te online? Utilizzi già queste tecniche per proteggere la tua brand reputation? Hai mai dovuto reagire a conversazioni negative per controllare la conversazione e proteggere la tua immagine online?

Come al solito, ti invito a condividere le tue esperienze e i tuoi dubbi con noi di SOS WP e con il resto della community. Farò del mio meglio per rispondere ai commenti nel più breve tempo possibile.

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea Di Rocco, il fondatore di SOS WP. La mia missione - insieme al mio Team - è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *