Come guadagnare con un blog

di Andrea Di Rocco Aggiornato il

Come guadagnare con un blog

Hai l’obiettivo di guadagnare soldi con un blog? Per prima cosa voglio che tu sappia che questo è un lavoro a tutti gli effetti, seppur molto spesso nasca come un hobby.

Realizzare un blog è un lavoro impegnativo e richiede tanto studio. Per questo abbiamo deciso di aiutarti con il nostro video corso WordPress, dove trovi tanti utili consigli e dimostrazioni pratiche per il tuo progetto. Dai un’occhiata a tutti i nostri Corsi.

Anche quando sarà pronto, dovrai continuare dedicarti al tuo blog per mesi o addirittura anni prima di vedere profitti sostanziosi. Ma se ti impegni, sappi una cosa: di euro ne potresti vedere centinaia e migliaia ogni mese.

Se vuoi diventare blogger di successo, non pensare di dover avere il primo giorno un sito popolare come quello di chi ha già raggiunto grandi obiettivi. Fare blogging è una vera e propria ‘maratona’. Quello che ti serve è una strategia ben precisa.

Se cerchi di guadagnare con un blog senza adottare una linea precisa e comunque coinvolgente per i tuoi utenti, in pochi mesi ti ritroveresti a perdere visite e credibilità.

È fondamentale, quindi, fornire sempre e comunque dei contenuti di qualità e utilizzare dei metodi “sani” con cui poter monetizzare.

Per questo motivo oggi abbiamo raccolto una serie di strategie, che potranno esserti davvero utili per realizzare questo obiettivo senza alcun rischio. Ovvero, finalizzate a insegnarti come diventare blogger e guadagnare con questa attività.

10 modi per guadagnare con un blog:

1) Programmi pubblicitari

Attraverso servizi come AdSense potrai guadagnare con il tuo blog ogni volta che qualcuno cliccherà su un banner posizionato da Google sul tuo sito. Si tratta di un metodo comune, ma in alcuni casi davvero redditizio, che può fornirti nel breve termine un buon introito, destinato a crescere nel tempo se il tuo sito avrà sempre più visite.

Adsense è in grado di adattare gli annunci a seconda dei contenuti del tuo sito e se un visitatore clicca su uno di essi guadagnerai con i click: il guadagno ovviamente dipende da quanto ogni azienda è disposta a pagare per quel click.

Se molti visitatori cliccano sugli annunci allora anche tu potrai guadagnare una bella somma.

Un consiglio: mai portare traffico a pagamento su un blog con annunci AdSense. Google se ne accorgerà e ti sospenderà l’account.

E’ inoltre importante notare che per guadagnare buone somme con AdSense, è necessario avere molto traffico. Prima di aggiungere pubblicità sul tuo sito, leggi questo post.

2) Vendere i tuoi spazi pubblicitari

Se hai degli spazi dedicati alla pubblicità sul tuo blog e cominci ad avere un buon flusso di traffico, puoi utilizzare la piattaforma BuySellAds per venderli ad un costo mensile fisso a chi vuole mettere un banner sul tuo sito. Si tratta di una soluzione che puoi adottare per guadagnare con un blog che inizia a generare una buona media di visite. Puoi anche utilizzare altre piattaforme che abbiamo selezionato per te come valide alternative a BuySellAds.

3) Vendere prodotti in affiliazione

Le affiliazioni sono quei programmi tramite i quali se si effettua una vendita di un prodotto o servizio pubblicizzato sul tuo blog viene riconosciuta una percentuale sulla vendita (a volte anche solamente se un utente si iscrive a determinati siti o servizi, o addirittura i pay per click, come nel caso di Adsense).

Il marketing d’affiliazione è veramente gigantesco e anche tu, con il tuo blog, puoi trarre beneficio da esso come tanti altri blogger.

Ci sono centinaia di programmi di affiliazione profittevoli che coprono un’infinità di nicchie diverse. Se ad esempio la tua nicchia è la fotografia, potresti pensare di proporre una macchinetta fotografica in affiliazione su Amazon ai tuoi lettori.

Oppure se hai un blog come il nostro su WordPress potresti pensare di promuovere plugin, temi e widget in affiliazione su Themeforest.

L’importante è scegliere prodotti in linea con la tua nicchia e di qualità, e di cui la tua audience ha bisogno.

Vi sono programmi di affiliazione quali Amazon o Zanox che danno la possibilità di sponsorizzare una vasta gamma di prodotti o servizi. Un altro famoso programma in Italia è quello di Autostima.net, che però riguarda maggiormente ebook su crescita personale e finanziaria.

Tra i programmi internazionali maggiormente utilizzati vi è anche Clickbank, ma usali solo se i tuoi contenuti sono in inglese: non esistono infatti versioni in italiano.

Non sovraccaricare il tuo sito con troppi banners: molti visitatori odiano che vi sia troppa pubblicità. La cosa migliore è mettere uno o due banner che siano coerenti con i contenuti del tuo blog.

4) Vendere e promuovere da un network di affiliazione

Guadagnare con un blog usando le affiliazioni

Puoi promuovere i tuoi prodotti o quelli di altri in affiliazione su piattaforme come CommissionJunction e guadagnare con il tuo blog grazie alle commissioni che possono superare anche il 50% delle vendite!

Se non hai dei prodotti tuoi da vendere, puoi pubblicizzare prodotti in affiliazione tramite banner o email. Si tratta davvero di un’ottima soluzione per trarre guadagno dal tuo blog, soprattutto se proponi cose legate al tuo brand e agli argomenti di cui ti occupi nel tuo blog.

5) Vendere infoprodotti

Gli infoprodotti, come videocorsi e ebook, stanno letteralmente spopolando nel web. Oggi sempre più persone sono abituate all’idea di imparare online attraverso questi strumenti, facilmente scaricabili e consultabili ovunque ed in qualsiasi momento.

Il tuo blog e la qualità dei tuoi contenuti supporteranno anche la vendita di infoprodotti in linea con le tematiche della tua nicchia. Realizzare un video corso o un ebook non è difficile, se hai adeguate competenze e una gran voglia di metterti in gioco e trasmettere il tuo sapere.

Per vendere videocorsi e file digitali puoi utilizzare Easy Digital Downloads, uno strumento davvero semplice.

6) Offrire servizi e consulenze

Un blog può essere un ottimo promotore di servizi e consulenze che puoi offrire ai tuoi visitatori in una sezione dedicata del tuo blog.

Un esempio è il corso che offriamo in maniera assolutamente gratuita su SOS WP: lezioni destinate a permetterti di creare un blog di successo. Se offri dei contenuti gratuiti di qualità le persone avranno un motivo in più per fidarsi di te e della tua professionalità, affidandosi a te per chiedere consiglio ed eventualmente per chiederti un aiuto ulteriore a pagamento se avranno testato precedentemente le tue capacità.

Anche i webinar vanno molto di moda e se offrono contenuti validi e soprattutto unici possono generare davvero tanti soldi.

7) Organizzare eventi

Molti non pensano ad organizzare eventi utilizzando il proprio blog. Gli eventi possono essere di piccole dimensioni ed interessare pochi utenti o si può provare ad organizzare grosse conferenze e cercare di attirare utenti che non necessariamente provengono dalla propria base di traffico.

Molto spesso, l’industria videoludica viene sottovalutata come spunto ma le pagine dei vari giochi famosi e di punta organizzano eventi di continuo coinvolgendo utenti web dei Social Network (Facebook, Twitter etc.) e attirandone di nuovi.

Nulla ti vieta di provare combinazioni o eventi concatenati tra le tue varie piattaforme per generare traffico e magari convertire visitatori in utenti paganti. Non sottovalutare anche il potenziale offerto da coupon e sconti a supporto del tutto.

Leggi la nostra guida sulla “Lead Generation”, ti fornirà idee utili.

8) Promuovi la tua attività da freelancer

Un blog può essere un ottimo biglietto da visita per ottenere più credibilità, e quindi lavoro, nella tua attività da freelancer.

Attraverso piattaforme come Elance e Twago potrai farti pagare per quello che sai fare meglio, come ad esempio scrivere articoli.

Accedere a questa soluzione per promuovere la tua attività online è davvero semplice ed immediato. Inoltre non ha costi elevati, e può permetterti di trarre maggiore vantaggio dalla tua presenza online.

9) Creare e rivendere blog

Guadagnare creando e vendendo blog!

Perché no? Molti web marketers utilizzano questa tecnica per guadagnare migliaia di dollari! Se sei veloce e bravo a costruire blog, portarli ad un buon livello e poi rivenderli, il gioco è fatto!

Visita Flippa.com e ti renderai conto che c’è un vero e proprio mercato di acquisto e vendita di blog, con tantissime possibilità di espandere il tuo business. Ovviamente questo è un settore dove solo creatività e bravura tecnica vengono premiate, ma se hai queste capacità trarrai un ottimo profitto da questa soluzione.

10) Creare una mailing list

Crea un form di contatto sul tuo blog e potrai creare una mailing list di persone offrendo dei contenuti freemium (Premium, ma gratuitamente) ai tuoi lettori in cambio della loro email.

Successivamente potrai mandargli offerte mirate di prodotti o servizi tuoi, o in affiliazione. In questo modo potrai espandere in breve tempo il tuo bacino di visitatori, creando una community di “followers”, e promuovere il tuo business in maniera graduale ma continua.

Quando un utente condivide la sua e-mail è un chiaro segno di interesse. Inizia quanto prima a costruire la lista e non te ne pentirai!

11) Chiedi una donazione

Molti blogger chiedono una donazione ai propri lettori per poter tenere in vita il blog. È molto facile inserire il Paypal Donate Button direttamente sul tuo sito, per permettere agli affezionati di dare un contributo per i contenuti di qualità che stai pubblicando.

Sta andando molto di moda anche Patreon, una piattaforma di “crowdfunding” (alla lettera “il finanziamento della folla”) . Il crowdfunding classico funziona molto bene quando si finanzia un prodotto “finito” o un’attività definita. Patreon risolve il problema per i tanti creativi del web (Blogger, Youtuber etc.) permettendo ai propri utenti di finanziare la pubblicazione di contenuto specifico o che interessa maggiormente. Questa piattaforma permette anche pagamenti ricorrenti, esempio: 1€ per ogni articolo pubblicato dal blogger e massimali mensili. Da non sottovalutare come strumento!

Ovviamente, dovrai sempre aggiornare il tuo sito con nuovi post, guide o altro che possano essere davvero coinvolgenti e utili per i tuoi utenti.

Conclusione

Abbiamo visto insieme una serie di idee applicabili e tecniche efficaci per guadagnare con un blog. Ti consiglio di pensare fin da subito ad una strategia di guadagno, se questo è un tuo obiettivo. Questo perché introdurla successivamente potrebbe disorientare i tuoi visitatori e “tradire” in qualche modo le loro aspettative.

Trai guadagni dalla tua attività online?

Quali soluzioni hai adottato per diventare blogger di successo e trarre profitto dal tuo sito?

Condividi con noi la tua esperienza, lasciandoci un commento nel box qui sotto.

Guide correlate:

Immagine di Andrea Di Rocco autore articoli SOS WP
Andrea Di Rocco Fondatore di SOS WP™
La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero che troverai utili le oltre 700 guide su WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Se ne hai voglia ti invito a leggere la mia storia, cliccando sul pulsante qui sotto.
42Commenti
Lascia un commento
  1. Federico

    Ciao! Volevo creare il mio sito personale e metterci dentro articoli di vario genere (ad esempio cucina). Mi sorgono spontanee due domande: se volessi guadagnarci su, devo aprire anche una partita IVA? E se dovessi farlo, non c’è problema dato che lavoro già da qualche altra parte in regola (faccio il magazziniere a tempo pieno)? Grazie mille!

    1. SOS WP Team

      Ciao Federico, possiamo dirti soltanto che la partita IVA deve essere aperta per qualsiasi tipo di attività continuativa, ma ti consiglio di rivolgerti ad un commercialista per valutare il tuo caso. Puoi comunque iniziare a creare il tuo blog personale e valutare l’ipotesi di trarne profitto in un secondo momento. Un saluto!

  2. Davide

    Ciao.
    Che sia con banner, ebook o affiliazione tipo Amazon, sbaglio o ci vuole una partita iva?

    1. SOS WP Team

      Ciao Davide, sotto un determinato importo annuale, non è necessario attivare una P.IVA. Leggi in merito la nostra guida, un saluto!

    2. Davide

      Emh, a dire il vero nel video dicono proprio il contrario, e cioè aprire la Partita Iva.

    3. SOS WP Team

      Segui quanto detto da Fichera, che è l’esperto che abbiamo intervistato. Puoi fare anche un commento sotto al post, direttamente rivolto a lui.

  3. Patrizia Barrera

    Per iniziare a guadagnare online e soprattutto con un blog, credo che bisogna avere determinazione e forza di volontà. Se no si abbandonano i progetti dopo un paio di giorni…

    1. Andrea Di Rocco

      Perfettamente d’accordo Patrizia 🙂

  4. Filippo

    Salve Andrea 2 anni fa ho formato un gruppo di compravendita che adesso conta più di 64mila utenti come posso fare per iniziare a monetizzare….ti ringrazio

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Filippo, hai creato un gruppo FaceBook?

  5. Francesca W

    Ciao Andrea mi piace come ti relazioni! Vorrei aprire un sito/blog relativo a quello che so fare meglio: scrivere. Ho in mente un particolare tipo di scrittura e utenti. Come posso contattarti?

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Francesca, ci hai già scritto, e ti abbiamo appena risposto 🙂 A presto!

  6. Beppe

    Ciao Andrea, prima cosa grazie per i tuoi consigli!
    Da poco tempo sto seriamente considerando di aprire un blog ma non sapendo ancora cosa sarà, forse è meglio partire da qualcosa di gratuito senza pretese di introiti. Tuttavia….ho alcuni dubbi:
    Sebbene abbia letto a riguardo, non ho ancora compreso la differenza tra WordPress.com e WordPress.org in merito a costi e possibilità di inserire pubblicità.
    Vengo quindi al dunque:
    Date le mie premesse credi sia più coerente aprire un blog con Word.com gratuitamente senza comprare hosting e url (magari facendo richiesta ad Adsense)? E poi, in caso di “soddisfazioni” spostare il tutto verso un WordPress.org a pagamento più professionale (magari con servizi di affiliazione)? Ciao

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Beppe, Su wordpress.com, anche se compri il dominio e/o passi ad un piano Premium, ci sono diverse limitazioni per installare plugin, o effettuare modifiche al tema. Non potrai inoltre inserire AdSense e ottenere il massimo dei guadagni da pubblicità ed affiliazioni.
      Leggi questo post, per apprendere tutte le differenze tra WordPress.com e WordPress.org, la versione self hosted di WordPress che ti permette di installare plugin, widget, e di effettuare modifiche al codice: https://sos-wp.it/differenza-wordpress-com-e-wordpress-org/.
      Se vuoi anche tu vuoi utilizzare WordPress.org, scegli un hosting di qualità come SiteGround e richiedi la nostra Assistenza WordPress: https://sos-wp.it/assistenza-wordpress/. Ti aiuteremo nella creazione del tuo blog, cosa che non potremmo fare se tu optassi per WordPress.com. Rimaniamo a disposizione per ogni domanda, un saluto!

    2. Beppe

      Ciao Andrea e grazie per la tua risposta. Mi sono preso un po di tempo per leggere e vedere alcuni tuoi articoli e video.
      Avrei mille domande (ho iniziato la mia full immersion da soli 4 giorni e sono un bel po confuso).
      Vorrei porti alcune domande premesso che:
      Il mio obiettivo è WordPress.org” in quanto voglio piena gestione sito e monetizzare tutto ciò che guadagno senza dare nulla a terze parti 🙂

      Domande:
      1) So che x monetizzare su “WordP.com” occorre WordAds (che però è poco chiaro sulle briciole che ti lascia). Ma su WordPress.org invece? In base alla tua esperienza come si fanno soldi tramite banner e altro (escludendo personali programmi di affiliazione che vorrei stipulare io dopo)?
      2) Nella scelta del dominio cosa suggerisci tra “.org”, “.com”, “.it” in termini di vantaggi su visualizzazioni ed esposizione globale?
      3)So che tramite SiteGround il backup e la manutenzione sicurezza viene fatto da loro (con che frequenza non so) e questo mi fa pensare: siamo sicuri che per il resto della gestione sito(widget,plugin etc.) sia a prova di idiota? voglio dire, assumere uno sviluppatore è essenziale?
      4)Una domanda cui non ho trovato risposta univoca: ma la P.IVA è obbligatoria per qualunque blog si apra? voglio dire, se inizialmente i profitti saranno zero e poca cosa, posso semplicemente dichiararli al commercialista senza aprire la P.IVA?
      Ok mi fermo qui, so che le mie domande sono già molta roba da gestire. Grazie

    3. Andrea Di Rocco

      Ciao Beppe, rispondo alle tue domande:
      1) su WP.org puoi monetizzare in qualsiasi modo desideri, anche con AdSense
      2) consiglio il .it, se il sito è rivolto a utenti italiani per la maggior parte
      3) potrai gestire tutto in autonomia, anche grazie alla nostra Assistenza WordPress: https://sos-wp.it/assistenza-wordpress/
      4)non è affatto obbligatoria la partita Iva per aprire un blog, basta registrarsi come privato, e non come azienda o libero professionista
      Rimaniamo a disposizione per ogni domanda, un saluto!

  7. Perleinfila

    Ciao, ho aperto un blog da un paio di mesi, sono passata al dominio premium inizio dicembre, non capisco se I banner mi daranno un guadagno e se si quando vedrò i primi report. Non mi aspetto grandi guadagni ma almeno un report che mi confermi l’adesione. Wordads mi dice che sono idonea,…secondo te quando vedro’ qualcosa? Grazie

    www.perleinfila.com
    1. Andrea Di Rocco

      Ciao, non ci occupiamo di WordPress.com, ma esclusivamente di WordPress.org. Leggi in questa guida tutte le differenze tra queste due versioni: https://sos-wp.it/differenza-wordpress-com-e-wordpress-org/. Un saluto!

  8. Jacopo

    Ciao, sono un venditore di strumentazione scientifica. Ho già il Blog su WordPress e vorrei monetizzarlo.
    Le aziende che rappresento sono molte e conosciute. Come potrei muovermi per guadagnare?

    Grazie mille,
    Jacopo

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Jacopo,
      non è possibile monetizzare un blog su Wp.com.
      Leggi questa guida: https://sos-wp.it/differenza-wordpress-com-e-wordpress-org/.
      Prima, passa a WordPress.org.
      Un saluto!

    2. Jacopo

      Grazie mille.
      Se c’è l’assicurazione, che tutto il lavoro fatto fino ad adesso, non andrà perso, credo che passerò sicuramente wp.org.

      A presto Jacopo

    3. Andrea Di Rocco

      Ciao Jacopo,
      tutti i tuoi contenuti, e la struttura del blog, sarà correttamente importata. Dovrai solo reinstallare il tema (se presente su wp.org, anche) visto che wp.com non da accesso ai server e quindi non è possibile accedere alle cartelle dei file.
      Ti consiglio di guardare il video seguente, https://sos-wp.it/installare-wordpress/, che ti spiega passo dopo passo come installare WordPress.org dal miglior provider al mondo in questo momento, SiteGround. Saranno loro a trasferire tutti i contenuti del blog, per te. Contatta il nostro servizio di Assistenza WordPress nel caso dovessi avere difficoltà: https://sos-wp.it/assistenza-wordpress/. Io ed il mio team rimaniamo a disposizione, un saluto!

  9. Anna tortorelli

    Ciao, sono Anna vorrei creare un blog che tratti arte e storia. posso monetizzarlo? Se si come?

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Anna, certo.
      Potrai inserire pubblicità, oppure con affiliazioni, o vendere guide legate agli argomenti che tratti.
      Questi sono solo tre modi, ma ce ne sono altri, come ad esempio farti “sponsorizzare” da eventi e rassegne che potrai ospitare sul tuo blog.
      La prima cosa però che devi fare è scegliere un ottimo hosting e fare in modo che il tuo sito abbia traffico. I guadagni sono in gran parte, direttamente proporzionali al traffico che si riesce a raggiungere. Un saluto!

  10. Giovanni

    Ciao. Ottimo Articolo.
    La mia domanda è :
    Posso iniziare a guadagnare con un sito wordpress senza hosting?
    Nel senso che : se apro un blog wordpress gratuito posso iniziare a mettere banner pubblicitari ?
    Arrivando poi con questo sito ad un certo numero di visite , posso poi trasformarlo in un sito wordpress con hosting ?
    Grazie
    Ciao

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Giovanni,
      su wordpress.com non puoi mettere banner pubblicitari, leggi questo post: https://sos-wp.it/differenza-wordpress-com-e-wordpress-org/.
      Un saluto!

  11. vito

    Grazie delle dritte, molto utili.
    Ma se io non volessi comprare il dominio, potrei guadagnare sempre con wordpress?
    Grazie ancora 😉

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Vito,
      se vuoi creare un sito web e massimizzare le possibilità guadagnare con esso, devi necessariamente acquistare hosting e dominio: https://sos-wp.it/installare-wordpress/.
      Un saluto!

  12. valentina

    Ciao, quando dici che si può vendere il blog cosa intendi? io ne ho uno su blogger, lo posso vendere? E se fosse su wordpress?
    Grazie

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Valentina,
      si possono vendere dei blog, ovviamente devi avere un buon volume di traffico per trovare clienti intenzionati all’acquisto.
      Un saluto, e grazie del tuo commento!

  13. Emanuele

    Ho aperto un blog gratuito con wordpress praticamente ancora spoglio e vorrei partire con il piede giusto , come posso muovermi?

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Emanuele,
      Wordpress.com ha molte limitazioni, come puoi leggere in questo post: https://sos-wp.it/differenza-wordpress-com-e-wordpress-org/.
      Per poter creare un sito completo, con anche la possibilità di guadagnare, dovresti optare per l’acquisto di uno spazio hosting, come spiegato in questo video: https://sos-wp.it/installare-wordpress/.
      Fammi sapere come vorrai procedere, un saluto!

  14. maria

    Ciao,
    ciascuno di questi consigli (ottimi di certo) presuppone però una variabile: Il traffico.
    Ciò che sarebbe utile quindi, penso sia avere anche dei consigli su come generare traffico 🙂

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Maria,
      leggi questo post.
      Parla proprio di come generare maggiore traffico.
      Spero di esserti stato di aiuto, grazie del tuo commento, un saluto!

  15. Francesca

    Molto utile il tuo post. Potresti anche darci una idea delle cifre coinvolte? Inoltre secondo te è necesario avere un proprio dominio (.net .org o altro) o si può rimanere con il proprio dominio wordpress Grazie

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Francesca,
      queste le cifre complessive per creare un sito professionale, se segui i consigli in questa guida.
      Consiglio di acquistare un proprio dominio, e un proprio spazio hosting, per poter sfruttare al meglio tutte le potenzialità di WordPress.
      Grazie del tuo commento, continua a seguirci!

  16. Renato

    Ottimi e concreti spunti. Grazie

    1. Andrea Di Rocco

      Grazie Renato per il tuo commento!
      Continua a seguirci, cercheremo sempre di dare consigli utili e fruttuosi, immediatamente applicabili ;-).

  17. Misterzu

    Sono d’accordo con tutti questi metodi apparte l’ultimo.. Chiedere una donazione non mi sembra un ottimo modo… Comunque complimenti per il post

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao!
      Beh, una donazione può essere plausibile, se il blog offre tanti spunti e notizie che in altri luoghi del web sono a pagamento.
      In ogni modo, siamo sempre liberi di non farla!
      Un saluto, e auguri per il nuovo anno.

  18. Laura

    Ciao Andrea, e complimenti per l’articolo. Volevo sapere per quanto riguarda i programmai di affiliazione legati a theme forest come si gestisce l’aspetto contabile? a livello di fatturazione. io ho partita iva come web designer

    1. Andrea Di Rocco

      Ciao Laura,
      puoi fatturarli!
      Un saluto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *