Trasferimento dominio: la guida completa ed aggiornata

Immagine avatar per Andrea Di Rocco

Pubblicato da Andrea Di Rocco in

2K+ Visite sul post corrente.

Come trasferire un dominio internet

Se non sei soddisfatto del tuo provider, probabilmente ti starai chiedendo come trasferire un dominio per poterti appoggiare ad un servizio migliore.

Questa è la situazione più comune che ho riscontrato in base alle domande che mi vengono poste dai lettori di SOS WP™.

Se vuoi passare ad un altro hosting perché non hai avuto una buona esperienza con quello attuale, o perché le tue esigenze sono cambiate nel tempo, vorrai sicuramente anche trasferire il tuo dominio.

Alcuni lettori, però, mi chiedono come fare a trasferire solo il dominio senza cambiare hosting.

Altri, invece, in realtà non hanno ancora un sito web ma hanno comunque acquistato il dominio per potersi garantire quel nome finché non saranno pronti a creare il proprio sito, e adesso intendono trasferirlo presso un altro fornitore.

I motivi che spingono al trasferimento del proprio dominio presso un altro provider possono essere molteplici:

  • non sei soddisfatto dell’assistenza fornita;
  • i costi sono troppo alti;
  • hai necessità di maggiori servizi;
  • stai trasferendo tutto il sito presso un altro hosting e trasferire anche il dominio è conveniente;
  • vuoi mantenere il servizio hosting presso un fornitore e il dominio presso un altro.

Quasi sempre, hosting e dominio vanno di pari passo: se sottoscrivi un piano presso uno dei migliori hosting del web, il dominio è solitamente incluso nell’abbonamento e molto spesso con prezzi piuttosto vantaggiosi.

Se perciò hai deciso di cambiare hosting, molto probabilmente allora ti servirà sapere come trasferire un tuo dominio.

Nonostante hosting e dominio siano due servizi spesso acquistati insieme, potresti anche avere la necessità di separare le due cose e rivolgerti a fornitori diversi, uno per l’hosting e l’altro per il dominio.

In questo caso, potrai registrare il tuo dominio presso il registrar che preferisci e spostarlo quando e dove vuoi, ma ricorda che dovrai sempre collegare il dominio al tuo sito utilizzando i DNS.

In ogni caso, quando trasferisci un dominio e tutto funziona correttamente, nessuno dei tuoi visitatori si accorgerà del passaggio e non dovrebbero esserci disservizi di alcun tipo durante questo processo.

In questa guida ti mostrerò come si effettua la migrazione dominio, a partire da quelli che sono i requisiti necessari per avviare il trasferimento.

Ti spiegherò come si richiede il codice trasferimento dominio e come comunicarlo al nuovo fornitore. Infine, vedremo anche cosa fare se decidi di mantenere l’hosting e il dominio presso due provider diversi.

Ora, qualunque sia il motivo che ti ha portato a prendere questa decisione, vediamo come trasferire un dominio, un passo per volta.

Ricordati che trasferendo un dominio, dovrai trasferire anche tutti gli indirizzi email ad esso associati e tutti i messaggi presenti nelle caselle. Consulta la nostra guida per trasferire la tua email insieme al dominio.

Come trasferire un dominio

Per trasferire un dominio internet da un registrar ad un altro dovrai effettuare i seguenti passaggi:

  1. richiedere il codice AUTH presso il vecchio provider;
  2. attivare la richiesta presso un nuovo provider (con o senza hosting);
  3. comunicare il codice AUTH e i dati dell’intestatario del dominio;
  4. confermare l’autorizzazione al trasferimento;
  5. eventualmente, configurare i DNS.

Vediamo innanzitutto quali sono i requisiti per effettuare un trasferimento di dominio e poi spieghiamo nel dettaglio tutte le fasi.

http-www come trasferire un dominio

Trasferimento dominio: i requisiti per poterlo richiedere

Il trasferimento di un dominio viene effettuato da qualsiasi registrar accreditato ICANN, ossia l’ente no profit internazionale che si occupa della gestione dei domini web.

Prima di tutto, è necessario verificare che alcuni requisiti propri del dominio siano soddisfatti, altrimenti non sarà possibile trasferirlo.

Ecco quali sono questi requisiti.

Trasferire un dominio: quando è possibile farlo?

Puoi trasferire il tuo dominio in qualsiasi momento a patto che:

  • siano trascorsi almeno 60 giorni dalla sua registrazione o da un precedente trasferimento;
  • non manchino meno di 15 giorni dalla sua scadenza.

Quindi, se hai registrato un dominio di recente, dovrai attendere 60 giorni per poterlo trasferire presso un altro registrar.

Se invece il dominio è stato registrato da diversi mesi, verifica che la sua scadenza sia di oltre 15 giorni a partire dalla richiesta di trasferimento, altrimenti non sarà possibile spostarlo.

Vediamo un esempio pratico.

Se registro un dominio il 2 aprile 2021, non potrò trasferirlo prima del 1 giugno 2021, perché devono trascorrere almeno 60 giorni dalla sua registrazione.

Inoltre, non posso trasferirlo dopo il 17 marzo 2022, perché risulterebbero meno di 15 giorni dalla sua scadenza.

Verifica dei dati del proprietario e privacy

Se ti stai chiedendo come trasferire un dominio per cui è attivo il servizio Privacy WhoIs, non preoccuparti.

Al momento in cui effettuerai una richiesta di trasferimento, i dati del proprietario continueranno a rimanere nascosti.

La procedura di trasferimento dominio prevede la verifica dei dati del proprietario e del richiedente il trasferimento, ma questa fase viene svolta in maniera sicura e nel rispetto del GDPR: i tuoi dati rimarranno protetti e il trasferimento potrà avvenire in totale sicurezza.

Contatta il tuo provider per maggiori informazioni su come vengono gestiti i tuoi dati.

Trasferimento dominio e codice AUTH: come richiederlo

Per trasferire un dominio, il dato più importante di cui avrai bisogno è il codice che autorizza il trasferimento.

Viene chiamato Codice AUTH, AuthCode, AuthInfo, codice EPP, o semplicemente codice di autorizzazione.

Il codice Auth si applica a qualsiasi TLD generico, ad eccezione dei domini .gov, .edu, .mil, .museum e .int.

La gestione di questi domini, infatti, è riservata a enti nazionali e internazionali e possono essere registrati solamente presso di essi, perciò non è possibile trasferirli presso un altro provider.

Puoi ottenere il codice contattando il tuo vecchio provider, che è obbligato a comunicartelo entro 5 giorni dalla tua richiesta.

Alcuni provider permettono di ottenere il codice di autorizzazione direttamente dal proprio pannello di controllo, senza bisogno di contattare il supporto.

Uno di questi, per esempio, è Aruba, che permette di conoscere il codice AUTH andando su Utility dominio > Codice di autorizzazione e quindi trasferire un dominio Aruba è molto semplice.

In alcuni casi eccezionali, può accadere che il provider si rifiuti di concedere il codice, per esempio:

  • è evidente che sia in atto una truffa;
  • ci sono dispute di tipo legale sul nome del dominio;
  • in caso di controversie sull’identità di chi autorizza il trasferimento;
  • il titolare del dominio ha bloccato la possibilità di trasferimento dominio tramite un’esplicita obiezione scritta.

Il registrar deve specificare il motivo di un eventuale rifiuto a comunicare il codice di autorizzazione.

Se dovessi trovarti in questa situazione e ritieni che il motivo fornito non sia valido, puoi contattare il nuovo registrar a cui desideravi appoggiarti e chiedere che inoltri un’istanza all’ICANN.

Se al sesto giorno dalla tua richiesta ancora non hai ricevuto il codice AUTH, non disperarti e non pensare già di chiamare un avvocato.

Risolvere la questione potrebbe essere molto semplice.

A volte basta contattare il servizio di supporto per riceverlo immediatamente.

In altri casi, anche il nuovo provider riesce a risolvere la situazione.

Rivolgiti ad un legale solo nel momento in cui nonostante il sollecito continui a non ricevere nulla.

Leggi questa guida per scoprire cosa fare se non ricevi il codice di trasferimento dominio.

Ora che hai ottenuto il tuo codice di autorizzazione, ecco come procedere per trasferire il tuo dominio.

Richiesta presso il nuovo provider e comunicazione del codice AUTH

Scegli il provider presso il quale intendi trasferire il dominio.

Se scegli di trasferire sia il sito che il dominio, potrai rivolgerti a uno dei migliori hosting che consigliamo da sempre, tra cui Serverplan e SiteGround.

In questo caso, al momento della sottoscrizione dell’hosting, ti verrà chiesto se registrare un nuovo dominio o utilizzarne uno esistente.

Inserisci quindi il tuo dominio e completa l’attivazione del tuo piano.

Una volta terminato, potrai proseguire con il trasferimento del dominio.

Dovrai poi accedere all’area riservata per il trasferimento del dominio e inserire i dati dell’intestatario e il codice AUTH, che dovresti ormai già possedere. (Se ancora non l’hai richiesto al tuo vecchio provider, puoi comunque farlo ora.)

Se utilizzi SiteGround, per esempio, questa funzione si trova nella tua area utente nella sezione Marketplace > Servizi Dominio > Trasferimento dominio.

Digita il nome del dominio e clicca il pulsante Controlla lo stato.

Se i requisiti per il trasferimento sono soddisfatti, appariranno i campi nei quali inserire il codice EPP, confermare l’indirizzo email ed eventualmente modificare i dati del proprietario.

Assicurati di controllare la casella email qui indicata per poter confermare l’avvio della procedura e per sapere quando il trasferimento è stato completato con successo.

Una volta che inserisci il codice di autorizzazione, autorizzi il nuovo provider a prendersi carico della gestione del tuo dominio e, allo stesso tempo, obblighi il vecchio provider a rilasciarlo.

I nuovi provider potrebbero chiedere un contributo per poter trasferire il tuo dominio, ma alcuni offrono questo servizio gratuitamente, come Serverplan.

I costi, comunque, in genere non sono elevati e spesso in questa tariffa è incluso un anno di rinnovo del dominio.

Trasferire un dominio su SiteGround

Come trasferire un dominio: autorizzazione definitiva via mail

Quando i due provider si mettono in contatto tra di loro e tutto è pronto per il trasferimento del dominio, manca solamente la tua ultima parola.

Riceverai una mail con un link di approvazione per poter completare la procedura.

Quest’ultimo passaggio è una misura di sicurezza ulteriore adottata da tutti i registrar, per garantire che effettivamente solo chi ne ha il diritto sia in grado di poter spostare il proprio dominio.

Configurazione DNS

Nel caso in cui hai trasferito il tuo dominio presso un nuovo provider, ma non intendi trasferire anche il sito web, dovrai configurare i DNS.

Si tratta di una procedura che permette di collegare un dominio al server sul quale è conservato il sito.

Per completare la configurazione dei DNS, devi ottenere i nomi server dal tuo hosting.

Si tratta di due valori che iniziano per ns1 e ns2.

Copiali e accedi al pannello di controllo del tuo dominio.

Qui dovresti trovare uno spazio nel quale inserirli.

Possono volerci 24-48 ore per far sì che il dominio punti correttamente al tuo sito, ma nel frattempo non dovrebbero verificarsi disservizi.

Come trasferire un dominio da un register ad un altro?

Richiedi il codice AUTH, attiva la richiesta presso il nuovo provider, comunica il codice, conferma l’autorizzazione al trasferimento e configura i DNS.

Trasferimento dominio: quando è possibile farlo?

Quando siano trascorsi almeno 60 giorni dalla sua registrazione, o precedente trasferimento e non manchino meno di 15 giorni alla scadenza.

Codice trasferimento dominio: come fare per richiederlo?

Il vecchio provider è tenuto a comunicarlo entro 5 giorni dalla richiesta.

Configurazione DNS: quando è necessaria?

Quando è previsto il trasferimento dominio su un nuovo provider non contestuale al trasferimento del sito web.

Conclusione

Ora hai imparato come trasferire un dominio da un provider ad un altro.

Trasferire un dominio, ed eventualmente tutto il sito, potrebbe portarti diversi vantaggi da un punto di vista di assistenza, performance, e costi.

Per quale motivo hai deciso di trasferire il tuo dominio?

Faccelo sapere nei commenti e condividi con noi la tua esperienza.

Guide correlate:

Immagine di Andrea Di Rocco autore articoli SOS WP
Andrea Di Rocco Fondatore di SOS WP™
La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero che troverai utili le oltre 700 guide su WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Se ne hai voglia ti invito a leggere la mia storia, cliccando sul pulsante qui sotto.
9Commenti
Lascia un commento
  1. Immagine avatar per Stefan
    Stefan

    Primo livello, scusami.

  2. Immagine avatar per Stefan
    Stefan

    Ciao Andrea, è possibile passare da un dominio di secondo livello (es. miosito.it) ospitato su Blogger, a un altro servizio di hosting, senza perdere indicizzazione in Google?

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Stefan, in realtà stai parlando di un passaggio da un dominio di terzo livello a uno di secondo livello. Ne parliamo nello specifico in questa guida, che spiega proprio come eseguire un corretto redirect da Blogger in modo da non subire perdite di traffico. Un saluto!

  3. Immagine avatar per Pamela
    Pamela

    Ottimo articolo. Sto per trasferire il mio sito. Sto lavorando su un dominio di terzo livello e nuovo hosting, così da dover cambiare solo i dns per reindirizzare al nuovo hosting il dominio di secondo livello che non voglio trasferire sull’altro provider. La mia domanda è questa: col cambio dns, il servizio mail impostato in precedenza viene interrotto? Ti ringrazio per un’eventuale risposta.

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Pamela, passi quindi da un dominio di terzo livello ad uno di secondo livello?

    2. Immagine avatar per Manfredi Muscolino
      Manfredi Muscolino

      Ciao trasferendo in altro server il sito con il suo contenuto viene trasferito in automatico?

    3. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Si, il contenuto (se il trasferimento avviene correttamente) viene importato su nuovo server, quindi su nuovo spazio hosting.

  4. Immagine avatar per Sonia
    Sonia

    Salve Andrea,
    La mia azienda attualmente ha il dominio, il sito e le mail presso solodomini.it e vorrebbe trasferirli ad un altro provider. Ho letto qualche tuo articolo riguardo vari fornitori di questi servizi, ma prima sceglierne uno e di muovere le acque vorrei un tuo parere in merito: se hai avuto modo di lavorare con solodomini e se hai riscontrato difficoltà. Ho letto qualche recensione non particolarmente positiva e non so se preoccuparmi.
    Grazie.

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Sonia, non abbiamo testato questo provider, quindi non possiamo darti info in merito. Puoi leggere invece la nostra guida sui migliori hosting, speriamo che ti sia utile e per ogni domanda al riguardo non esitare a contattarci. Un saluto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *