Guide

Come gestire e rendere scaricabili file media su WordPress

Aggiungendo diversi file media sul tuo sito WordPress, renderai il tuo sito più accattivante. Per farlo, basta usare gli strumenti giusti. Scopri quali sono.

In questa guida, vedremo come rendere scaricabili file media su WordPress. WordPress è molto di più di una semplice piattaforma per fare blogging.

gestire rendere scaricabili file media wordpress

Con il tempo, il nostro CMS preferito si è evoluto alla grande. Oggi è usato per realizzare e mantenere siti aziendali, portfolio, eCommerce e altro ancora.

Non è detto che il testo scritto sia sempre il modo migliore per comunicare con chi visita il tuo sito. Podcast in formato .mp3, video o e-book potrebbero addirsi meglio all’argomento che tratti e/o al tipo di pubblico a cui ti rivolgi.

I file media sono anche ottime risorse da offrire sia gratuitamente – per esempio, al momento dell’iscrizione alla newsletter – che a pagamento come prodotto premium.

Fortunatamente, WordPress supporta un numero sempre più ampio di formati. Non solo: permette di gestire tutti i file direttamente dalla libreria media e renderli scaricabili senza la necessità di dover installare alcun plugin.

Ma quali formati supporta WordPress?

Moltissimi: quelli che potrebbero esserti più utili sono .jpg, .png, .gif, .pdf, .doc, .ppt, .xls, .mp4, .mov, .mp3 e .wav.

Clicca qui per visualizzare la lista completa di formati supportati.

Infine ricorda che se a qualsiasi step di questo tutorial dovessi avere domande, puoi o lasciare un commento oppure approfittare della nostra Assistenza Prioritaria e Gratuita per WordPress. Con oltre 4000 persone iscritte e decine di testimonianze positive ogni settimana, affrettati ad ottenerla gratis prima che decidiamo di metterla esclusivamente a pagamento!

Come gestire e rendere scaricabili file media su WordPress

Se vuoi caricare sul tuo sito un file in uno dei formati supportati, ti basterà accedere alla tua Bacheca, navigare all’interno della libreria media e cliccare “Aggiungi nuovo”.

Semplicemente, trascina il file dalla cartella sul tuo PC all’interno della finestra.

Tutto qui: quando il file è stato caricato, puoi cliccarvici sopra per visualizzare/modificarne le informazioni (per esempio: titolo, descrizione, didascalia, dimensioni, eccetera).

Nota importante!

Ogni volta che carichi un file vengono generati due URL:

  • uno relativo alla pagina dell’allegato. Si tratta di una pagina del tuo sito all’interno della quale è visualizzato il file che hai appena caricato.
  • uno con il percorso del file all’interno del server stesso. Questo è l’URL che ti interessa: è infatti quello che userai per far sì che gli utenti possano scaricare il file. Trovi questo URL sulla pagina con tutte le informazioni relative al file. Lo riconoscerai perché contiene il percorso wp-content/uploadsSe provi ad incollare questo link nella barra di navigazione del browser, si aprirà una finestra bianca dove è mostrato solo il file in questione.

rendere scaricabili file media su WordPress

Dopo questa breve premessa, vediamo ora come puoi integrare i file media all’interno del tuo sito WordPress.

(In questa guida non approfondirò l’inserimento delle immagini, in quanto si tratta di file che la maggior parte degli utenti usano molto spesso e vengono raramente offerti come risorsa scaricabile.)

Gestire i file audio su WordPress

Se hai preparato una traccia .mp3 (o altro formato) e desideri incorporarla nel tuo sito, procedi in questo modo:

Carica il file all’interno della libreria come spiegato in precedenza.

Quando ti trovi all’interno della pagina/post dove vuoi inserire l’audio, clicca Aggiungi Media.

Cliccando sull’ .mp3 che desideri incorporare, si aprirà una finestra con le opzioni relative alla visualizzazione del file.

Se selezioni “Incorpora il Media Player”, sarà inserito sulla pagina uno strumento per la riproduzione streaming della traccia – in questo modo, gli utenti ascolteranno l’audio direttamente sul tuo sito piuttosto che scaricarlo.

media player wordpress

Se invece vuoi che quando l’utente clicca sul link venga automaticamente avviato il download del file, seleziona l’opzione “Link al file multimediale”.

Se vuoi offrire agli utenti la possibilità di ascoltare/scaricare un file in formato audio, ti suggerisco di inserirlo sulla pagina due volte:

la prima, con il media player (in modo che anche chi non ha installato sul proprio pc un programma per riprodurre .mp3 possa comunque ascoltare l’audio), la seconda, come file scaricabile (in modo che l’utente possa salvare il file sul proprio pc e riprodurlo in seguito).

Forzare il download del file

Le ultime versioni di diversi browser (tra cui Google Chrome ed Internet Explorer) sono configurate in modo tale che anche i file scaricabili vengano riprodotti online, quando possibile.

Per forzare il download dei file – piuttosto che la loro riproduzione nella finestra del browser – dovrai aggiungere la seguente riga di codice al file .htaccess : 

AddType application/octet-stream .mp3

Se hai installato sul tuo sito il plugin WordPress SEO by Yoast, puoi modificare il file .htaccess direttamente dalla tua Bacheca, navigando in SEO > Modifica Files. Qui troverai un campo di testo per modificare il file .htaccess. Ovviamente, non cancellare le righe di codice già presenti; semplicemente incolla quelle nuove in fondo.

Se invece non usi WordPress SEO by Yoast, troverai il file .htaccess usando il File Manager nel tuo account hosting (se usi un hosting provider che non mette a tua disposizione un File Manager, potrai gestire i file con un account FTP ed uno strumento come Filezilla).

Per far sì che venga forzato il download per altre tipologie di file, sostituisci l’estensione .mp3 con quella del formato di tuo interesse ed incolla nuovamente la stessa riga.

Il Plugin Compact WP Audio Player

Compact WP Audio Player

Compact WP Audio Player è un plugin dedicato ai file .mp3 e .ogg. Questo plugin offre il vantaggio di ridurre i passaggi necessari per includere file audio nei tuoi post e sulle tue pagine. Utilizza design responsive e funziona con la maggior parte dei browser e dispositivi mobili. Offre anche funzionalità di anteprima del file (nel caso vendi i file audio) e puoi usare autoplay in modo tale da avviare una traccia audio non appena viene caricata una pagina.

Puoi guardare questo video se hai bisogno di aiuto per l’installazione e l’utilizzazione. Puoi trovare maggiori informazioni su questo strumento, visitando questa pagina.

Con più di 40.000 installazioni attive è abbastanza popolare e gode di 4.5 stelle di valutazione.

Gestire i file video su WordPress

I file in formato video funzionano esattamente allo stesso modo degli audio.

Quando carichi un video, potrai decidere se incorporarlo con il Media Player, oppure come file scaricabile.

In linea generale, ti consiglio però di fare attenzione a quanti video carichi sul tuo sito. Si tratta infatti di file piuttosto pesanti; non vuoi quindi caricarne decine e decine rischiando di appesantire il server ed allungare il caricamento delle pagine web.

Se la tua strategia di content marketing prevede però la condivisione di molti video, ti consiglio di sfruttare la funzionalità per incorporare su WordPress i video che si trovano su YouTube e Vimeo.

È importante ottimizzare i video condivisi sul tuo sito per la SEO, in modo tale che i motori di ricerca li indicizzino correttamente. Ti invitiamo a leggere la nostra guida: “Come ottimizzare i video per la SEO” in cui ti spieghiamo passo dopo passo come ottimizzare i video e renderli facilmente cercabili dai motori di ricerca.

Incorporare i video caricati su queste piattaforme è semplicissimo: basta incollare l’URL all’interno dell’Editore di Testo su una riga a sé (se usi YouTube e non vuoi che il video sia indicizzato, quando lo carichi sulla piattaforma configura le impostazioni relative alla privacy in modo che il contenuto sia visibile solo a chi ha l’URL. Anche Vimeo ha impostazioni per controllare la privacy dei contenuti).

Clicca qui per visualizzare la lista completa delle piattaforme dalle quali è possibile incorporare file su WordPress.

Se vuoi vendere video puoi dare un’occhiata alla nostra guida: “Vendere file digitali con il plugin Easy Digital Downloads”, un plugin molto popolare e che con pochi click ti permette di creare una sezione per la vendita di file digitali.

Gestire i file PDF su WordPress

A differenza di file audio e video, WordPress non ha una funzionalità per visualizzare i PDF direttamente all’interno di pagine ed articoli.

In questo caso, sarà il browser stesso ad aprire il documento per l’utente su una nuova finestra.

Se però vuoi che il file PDF sia incorporato direttamente all’interno del tuo sito, ti consiglio di provare questa soluzione:

Carica il file su Google Drive e convertilo in formato Google doc (assicurati anche di configurare le impostazioni relative alla privacy in modo che chi ha il link possa solo visualizzare il file e non modificarlo).

Quindi, nelle opzioni di condivisione, trova il codice per incorporare il documento ed incollalo nell’Editore di Testo della pagina WordPress su cui stai lavorando.

In questo modo, il documento sarà integrato nella tua pagina, all’interno del visualizzatore Google Drive.

NOTA: per trovare il codice iframe da inserire sulla pagina, devi prima aprire il file con il Visualizzatore Google Drive, quindi, cliccare Altre azioni > Incorpora elemento.

incorpora file Google Drive

Puoi usare questa funzionalità per incorporare file in diversi formati, tra cui documenti Word e fogli di calcolo Excel (anche con formule).

Usando le opzioni del Visualizzatore Google Drive, gli utenti saranno anche in grado di scaricare e stampare i documenti.

Conclusione

In questa guida abbiamo visto come incorporare file di diversi formati all’interno del tuo sito WordPress. Come vedi, si tratta di soluzioni estremamente semplici ma funzionali. Ancora meglio: potrai fare tutto questo senza la necessità di installare plugin.

Cosa ne pensi? Credi che queste funzionalità ti saranno utili?

In passato hai adottato soluzioni simili o alternative interessanti?

Se hai suggerimenti o qualunque domanda sull’argomento, ti invito a lasciare un commento qui sotto. Ti risponderemo al più presto!

Altre guide della stessa
categoria

75 COMMENTI
Commenta
  1. Geronimo

    Salve un quesito: perché dopo aver creato un file PHP ed averlo caricato nella root di wordpress come”wp-nomefile.php”, quando lo lancio con il link che creo in una pagina del mio Sito, la risposta è “Pagina non Trovata, mentre se dalla stessa pagina lancio un file già esistente in wordpress, la risposta è giusta?
    Grazie per l’eventuale risposta.
    Geronimo.

    Rispondi
    • Team

      WordPress è una piattaforma che usa il PHP, ma obbedisce a determinate regole di struttura. Non puoi quindi, creare file “a caso”, non saranno lette. Se vuoi esercitarti sul PHP dovresti creare una altra cartella sul server, ma senza WordPress installato :) Un saluto!

      Rispondi
  2. Luigi

    Ciao prima di tutto complimenti per la guida dettagliata
    volevo chiederti una cosa, sono in cerca di un plugin che mi faccio il download in base alla scelta fatta in tendina, mi spiego meglio

    carico dei pdf sul mio sito, e tramite un menu a tendina seleziono il pdf interessato, e con un click lo scarico, scusami se sono poco chiaro.

    Grazie mille in anticipo

    Rispondi
  3. luca

    ciao, usando download manager una volta caricato il file, quando provo a scaricarlo mi esce l’errore “404 Not Found

    The server can not find the requested page”.sembra che non riconosca l’estensione del file. cosa puo essere?

    molte grazie

    Rispondi
  4. Roberta

    Ciao Chiara, Ciao Giorgio,
    grazie mille per l’articolo, il mio problema è che vorrei rendere scaricabile un file .zip di 33mb e in wordpress il massimo è 25mb. Ho letto il commento precedente che è possibile farlo con cPanel che purtroppo io non ho mai usato. Con Filezilla non è possibile? cPanel e’ possibile usarlo anche con hosting aruba?
    Grazie ancora Buona giornata

    Rispondi
  5. angela papi

    Grazie dell’articolo Chiara, un ulteriore chiarimento.Come posso fare a rendere accessibili i file agli utenti solo dopo che hanno rilasciato la loro email?

    Rispondi
  6. Sonia

    Buonasera, articolo utilissimo. Ma se volessi far scaricare un pdf cliccando su un’immagine che ho inserito nella pagina? Come potrei fare?
    Grazie

    Rispondi
Mostra più commenti

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *