Come creare un sito web – Guida aggiornata 2022

Aggiornato il da | 34 commenti | Disclaimer I nostri contenuti sono supportati dai lettori. Questo significa che se clicchi su uno dei link ai servizi che raccomandiamo e poi effettui un acquisto, è possibile che ci venga accreditata una commissione. È così che finanziamo questo sito web, lo manteniamo attivo e ti forniamo continuamente le informazioni più affidabili.

Come creare un sito web

Tante persone come te, specialmente negli ultimi anni, decidono di aprire un’attività online ma non sanno come creare un sito web.

Forse è successo qualcosa di recente nella tua vita, o magari è un’idea che ti porti dietro da un bel po’ di tempo, ma una cosa è certa: è il momento giusto per agire e dar vita al tuo nuovo sito!

Posso preannunciarti che questa guida è completa ed è adatta a tutti:

  • a chi non sa nulla di web design,
  • a chi non ha mai studiato programmazione,
  • a persone di tutte le età,
  • a chi ha già provato a creare un sito web con scarsi risultati,
  • a chi ha già un po’ di esperienza…

Qualunque sia il tuo livello di preparazione e qualsiasi progetto tu abbia in mente, riuscirai a realizzare un sito web efficace.

Questa guida è studiata apposta per aiutarti a creare il tuo sito web in totale autonomia però, se dovessi aver bisogno di aiuto, puoi contattarci in qualsiasi momento e ti aiuteremo a superare qualsiasi difficoltà.

Indice dei contenuti
Visualizza altro

Domande frequenti su come creare un sito web:

Quanto costa un sito web?

Il costo per creare un sito è molto variabile, perché dipende dal risultato che vuoi ottenere, dalle persone coinvolte nella sua realizzazione e dai servizi utilizzati. Se decidi di creare un sito web da zero e in autonomia, la spesa che dovrai affrontare è di circa 100€. È la cifra minima da investire se vuoi ottenere risultati concreti.

Come creare un sito web gratis?

Se il tuo scopo è quello di creare un sito internet senza investire neanche un soldo, ci sono diverse piattaforme per creare siti gratis (Wix, WordPress.com, Blogger…), ma tutte impongono dei limiti alla personalizzazione, all’uso di un tuo dominio, alle funzioni da aggiungere al sito e alla gestione della SEO.

Perché creare un sito web?

Creare un sito web era già fondamentale prima del 2020 ed ora, per la maggior parte delle aziende, è diventato l’unico modo per assicurarsi di poter andare avanti e trovare clienti. Ci sono infatti tantissimi modi per ottenere un guadagno dal proprio sito web, non esistono solo e-commerce e video corsi. Sapere come creare un sito e gestirlo per promuovere i propri prodotti o servizi per alcuni è diventato l’unico modo per poter proseguire la propria attività.

Come creare un sito web in autonomia?

Per creare un sito web in autonomia devi avere gli strumenti giusti e alcune conoscenze su come utilizzarli. Gli strumenti necessari sono un CMS (come WordPress), un hosting e un dominio. Dovrai poi imparare come configurare il tuo CMS per creare il layout e la struttura del sito, come inserire i contenuti e come ottimizzare il sito per i motori di ricerca.

Che tipi di siti web si possono creare con WordPress?

WordPress ti permette di creare un sito web di qualsiasi tipo. Dai blog ai siti vetrina per un’attività, dai siti portfolio per mostrare i tuoi lavori a forum e social network, dai siti con area riservata ai corsi online. Puoi anche creare siti multilingua ed e-commerce.

So che questo articolo è un po’ lungo, ma guarda il lato positivo: tutto quello che ti serve è in un unico posto! Prenditi tutto il tempo che ti serve per leggerlo. Puoi salvarlo tra i preferiti oppure cercarlo nuovamente su Google digitando “come creare un sito web SOS WP”, ti comparirà di nuovo il mio articolo:

Snippet Come creare un sito web SOS WP

Anch’io dieci anni fa sono partito da zero come te! Certo, ho incontrato difficoltà, ho fatto molti errori, mi sono imbattuto in diversi problemi ma posso assicurarti che, voltandomi indietro e ripercorrendo la strada che mi ha portato fin qui, nessuna delle tante (e ripeto nessuna) è così insormontabile da non poter essere risolta.

1. Cosa serve per creare un sito web

Preparati a creare il tuo sito web

Prima di cominciare a creare un sito web, devi sapere esattamente di cosa avrai bisogno.

Innanzitutto, in questa guida imparerai come creare un sito web con WordPress, il content management system più apprezzato al mondo.

WordPress è la piattaforma GRATUITA più usata in assoluto per creare siti vetrina, e-commerce, ma anche per creare siti web multilingua o anche semplici blog. L’ho utilizzato io stesso per creare SOS WP.

WordPress è gratuito, ma allora perché devo spendere 100€?

WordPress per funzionare deve essere installato su un server, cioè un computer collegato alla rete a cui altri utenti possono accedere. I web hosting sono appunto quei servizi che ti permettono di utilizzare uno spazio web su un server. Ogni sito web, inoltre, ha bisogno di un suo indirizzo, cioè un dominio. Gli hosting forniscono anche questo servizio.

Dunque, il costo per creare il tuo sito web riguarda proprio l’acquisto di un piano hosting e del dominio.

Per creare un sito web quindi servono:

  1. WordPress,
  2. un hosting,
  3. un dominio.

Per poter utilizzare WordPress, è necessario un po’ di impegno da parte tua. Niente di complicato, è uno strumento molto intuitivo, però necessita comunque di un minimo di studio.

Leggi la guida introduttiva a WordPress per capire meglio che cos’è WordPress e come funziona.

Se vuoi imparare come realizzare un sito web, ci sono alcuni aspetti chiave che devi apprendere e che ti spiegherò:

E anche molti altri.

Il segreto per non perderti per strada è questo: partire con un piano ben strutturato, una scaletta che ti permetterà di andare avanti un passo per volta nello sviluppo del sito.

Questa guida affronterà punto per punto tutti gli aspetti che dovrai tenere in considerazione, perciò una cosa è fatta: la tua scaletta è già pronta!

Come identificare la nicchia del tuo sito web

Se vuoi partire con il piede giusto, prima ancora di iniziare ad usare WordPress o di acquistare dominio e hosting, identifica una nicchia nella quale posizionarti. Prendi carta e penna (o anche Word va bene!) e rispondi a queste domande:

  • Quale problema/esigenza specifica va a risolvere il tuo prodotto o servizio?
  • Chi è il tuo cliente tipo?
  • Qual è l’aspetto che differenzia la tua azienda da tutte le altre che operano nello stesso settore?
  • Qual è lo stile di comunicazione del tuo marchio?

Rifletti bene e prenditi tutto il tempo che serve per dare risposte precise e complete. Ti serviranno quando dovrai iniziare a costruire mattone dopo mattone il tuo sito web. Segnale su un quaderno o un file che userai solo per la creazione del tuo progetto. Queste risposte sono importanti perché dovrai essere sempre coerente con l’immagine della tua azienda e il tuo brand personale.

E ora, possiamo cominciare con la parte pratica dello sviluppo. Ecco la tua scaletta da seguire.

2. Come creare un sito internet col nome giusto

Come creare un sito internet col nome giusto

L’immagine della tua azienda o brand personale è ben definita nella tua mente? Bene!

Adesso è ora di scegliere il nome del sito e quindi del dominio web da utilizzare, ossia l’indirizzo del sito, il suo URL. Per rimanere impresso nella memoria dei clienti o potenziali clienti, un sito web aziendale dovrebbe avere lo stesso nome dell’attività, così come un brand personale dovrebbe avere il tuo nome.

Qual è il motivo principale per cui ti accingi a fare un sito web? Ovviamente, suppongo, aiutarti a trovare nuovi clienti.

E come fare in modo che essi si ricordino di te? Scegliendo un nome semplice da ricordare.

Nella mia guida su come scegliere un nome dominio internet troverai tanti suggerimenti per aiutarti in questa decisione.

3. Dominio e hosting per creare un sito web WordPress

Dominio e hosting per creare il tuo sito WordPress

Hai scelto il nome del tuo sito, perfetto, ora è tempo di effettuare la registrazione del dominio vero e proprio.

Quale dovrà essere l’URL del sito? Cioè cosa dovranno digitare esattamente gli utenti per visualizzare le tue pagine?

Oltre al nome, dovrai pensare bene anche all’estensione (.com, .it, ecc). Per questa scelta può essere utile la tua lista di domande che hai preparato in precedenza.

Ci sono domini detti top level domains, che non sono associati ad una specifica area geografica come .com, .net, .info, .blog. Quelli invece del tipo .it o .fr sono detti country-code domains e vengono collegati da Google ad un determinato Paese.

Se il tuo target proviene da un’area geografica precisa, ti può aiutare utilizzare i country-code domains mentre, se operi in Italia o in generale in tutto il mondo, puoi usarne uno generico.

In particolare, per creare un sito web di un business che opera in Italia ti consiglio di acquistare almeno due domini:

  • Quello con estensione .it, per targhetizzare il pubblico italiano;
  • Quello con estensione .com, per assicurarti di avere il top level domain per eccellenza;
  • Quello con estensione .org per le onlus.

Oltre al dominio ti serve necessariamente un piano hosting. L’hosting è lo spazio su un server dove andrai a caricare i file che fanno parte del tuo sito.

Come fare a scegliere quello giusto?

Questa scelta è molto importante, perché il terreno su cui costruire il tuo sito web, quindi affidati a un servizio di ottima qualità come:

  • Serverplan, l’hosting italiano che utilizzo attualmente per SOS WP,
  • oppure, quello che ho utilizzato in passato ovvero SiteGround.

Serverplan è un hosting eccellente per chi vuole creare un nuovo sito web e potrai contare su:

  • Supporto con tecnici italiani 24 ore su 24;
  • Prestazioni sempre al top;
  • Altissimi livelli di sicurezza;
  • Dominio sempre incluso.
Come creare un sito web su Serverplan

Serverplan offre un piano economico a partire da 24€/anno, ma non ti consiglio di sceglierlo perché i servizi inclusi sono molto limitati. Leggi la mia recensione su Serverplan, questo ottimo servizio hosting italiano al 100%, per scoprire tutti i dettagli. Il piano Startup è sicuramente l’ideale per il tuo progetto e con questa scelta potrai anche ricevere uno sconto riservato ai lettori di SOS WP!

Ecco invece le principali caratteristiche dell’altro hosting che ti consiglio di utilizzare, SiteGround:

  • Il dominio gratis per un anno.
  • Un supporto eccellente tutti i giorni 24 ore su 24 anche in italiano.
  • Sicurezza e protezione da attacchi esterni.
  • Massima velocità di caricamento delle tue pagine.
  • Esclusivo pannello di gestione Site Tools semplice e pratico.
Come creare un sito web sull'Hosting SiteGround

Leggi la mia opinione sull’hosting SiteGround per maggiori dettagli.

Voglio comunque offrirti una panoramica completa tra i diversi servizi di hosting (ovvero quelli che offrono lo spazio sul server): puoi dare un’occhiata alla mia lista dei migliori hosting WordpPress.

Tieni conto che l’hosting ideale per chi vuole creare un sito web con WordPress, che sia un sito vetrina o un blog, un e-commerce o un multilingua, è sicuramente il server Linux con un ottimo pannello di controllo, ad esempio cPanel. Questo ti permetterà di installare facilmente WordPress, gestire i file presenti sul server con il file manager, creare indirizzi email, aggiungere un sottodominio e tante altre cose.

4. Installare WordPress

come installare WordPress per creare il tuo sito web

Fondate le basi, è arrivato il momento di scoprire come si crea un sito web nella pratica, ossia, per prima cosa, installare WordPress.

“Aiuto, è difficile? Combinerò qualche pasticcio?”

Non ti preoccupare, è molto molto semplice, soprattutto se hai seguito il mio consiglio e hai scelto come hosting Serverplan o SiteGround, che hanno un buon pannello di gestione. La procedura è tutta guidata ed è studiata apposta per le esigenze dei principianti, dovrai solo inserire qualche informazione.

Guarda il mio video su come installare WordPress e ti renderai conto che ci vorrà veramente poco.

Ricordati di fare attenzione alla scelta della lingua. Se vuoi creare un sito web in italiano, scegli questa lingua per far sì che i temi e i plugin che installerai siano già in italiano (se la traduzione è disponibile). E poi mi raccomando, annota subito

  • username,
  • password,
  • indirizzo email

che utilizzerai per accedere alla piattaforma!

Fatti tutti questi passaggi, avvia l’installazione. Al termine, troverai il link per accedere alla bacheca di WordPress e iniziare a lavorare alla creazione del tuo sito.

Se dovessi aver chiuso questa pagina, per tornare sulla Bacheca dovrai digitare nel tuo browser semplicemente il tuo dominio seguito dalla stringa /wp-login.php (per esempio, miosito.it/wp-login.php).

Come accedere bacheca di WordPress

Digitando invece solo il dominio, potrai già vedere il tuo sito online con uno dei template default (l’ultimo uscito è Twenty TwentyTwo).

5. Come configurare un sito web in costruzione

Configurazione del sito web

La voglia di lanciarti subito a capofitto nella creazione di pagine e contenuti è irresistibile, lo so, ma prima c’è una cosa importante da fare. Il tuo sito web è ancora in costruzione e sicuramente non vuoi che Google o un visitatore qualunque lo veda in queste condizioni, senza contenuti e senza personalizzazione.

E allora bisogna:

  1. Bloccare l’accesso al sito da parte di Google;
  2. Bloccare l’accesso al sito da parte degli utenti.

Per impedire a Google di leggere il tuo sito, dovrai fare così:

  1. Accedi alla tua bacheca di WordPress;
  2. Naviga in Impostazioni > Lettura;
  3. Seleziona la voce “Scoraggia i motori di ricerca ad effettuare l’indicizzazione di questo sito”.

Ricordati di togliere la spunta una volta che avrai inserito i tuoi contenuti e il sito sarà finalmente completo!

Scoraggia indicizzazione nuovo sito

Invece, per impedire agli utenti di visualizzare il tuo sito web in fase di sviluppo, sarà necessario installare un plugin che permetta di visualizzare le pagine solo a chi effettua il login, ovvero l’accesso a WordPress. Se qualcuno capitasse sul tuo sito per caso, quindi, vedrà una pagina con il messaggio “sito in manutenzione” e non potrà navigarci.

Nella mia guida sui plugin per mettere il sito in manutenzione e in questa raccolta di esempi di pagine coming soon troverai tanti suggerimenti. Dai un’occhiata!

Esempio di sito WordPress in manutenzione

6. Come creare un sito web professionale

Come creare un sito web dall’aspetto professionale

Dopo dominio, hosting e installazione di WordPress, è il momento di parlare del tema.

Sai che cos’è un tema WordPress?

Un tema WordPress non è solo il template che dà l’aspetto alle tue pagine, la struttura, lo stile e tutta la parte grafica, ma include anche diverse funzionalità.

Ad esempio, i temi specifici per creare siti e-commerce prevedono particolari gallerie per i prodotti, strutture di menu adatte a contenere le categorie dei prodotti, tabelle per confrontare i prezzi e altre funzioni utili per un negozio online.

Invece, i temi dedicati ai siti per ristoranti conterranno la possibilità di creare le apposite sezioni con i menu e le prenotazioni.

Per creare un sito multilingua dovrai scegliere temi compatibili con il plugin WPML, il miglior plugin in assoluto per gestire le traduzioni dei contenuti.

Quindi, prenditi qualche minuto per fare un elenco di tutte le funzionalità chiave del tuo sito. La lista di domande che hai fatto all’inizio ti sarà nuovamente utile. Riprendila in mano e vedrai che ti sarà tutto più chiaro.

Se ancora hai dubbi, apri Google e fingi di essere un tuo utente tipo: cosa cercheresti per trovare la tua attività o quella che vorresti aprire? Vedrai molti siti nelle prime posizioni, cliccaci su e inizia a navigarli al loro interno, osservali bene.

Questo è un ottimo modo per trovare tante idee! Ma leggi anche la nostra lista dei migliori temi per WordPress.

Come trovare il tema WordPress giusto

Come creare un sito web scegliendo il tema WordPress giusto

Ora puoi iniziare a sfogliare i cataloghi dei temi WordPress con la consapevolezza di sapere cosa ti serve. Non basta, infatti, scegliere un tema che sia “bello da vedere”, dovrà avere anche determinate caratteristiche. Apri per esempio un sito per acquistare temi WordPress, come Themeforest. Tra le categorie potrai selezionare quelle che fanno al caso tuo.

Anche se i risultati saranno migliaia, sarai perfettamente in grado di fare una selezione se:

  • ti concentri sui temi affidabili (recensioni positive, gran numero di download);
  • lo stile combacia con quello della tua immagine e del tuo business;
  • scegli un tema responsive (cioè visibile perfettamente anche su smartphone e tablet);
  • è già ottimizzato per la SEO;
  • è studiato apposta per il tuo settore.
Ricerca su Themeforest

Se preferisci risparmiare tempo e vuoi un consiglio immediato, vai sul sicuro con il tema Enfold. Lo uso da sempre e ciò che adoro di più è la sua adattabilità a tante tipologie di sito diverse. Ci sono tanti temi gratuiti ufficiali per WordPress ma, se vuoi creare un sito web per la tua attività, i temi premium sono decisamente più adatti.

I temi premium hanno:

  • funzionalità più avanzate;
  • maggiori possibilità di personalizzazione;
  • una grafica più accattivante;
  • performance migliori;
  • servizio di supporto rapido.

Come installare e configurare il tema WordPress

Hai trovato il tema giusto? Fantastico! Ora installalo per iniziare a creare il tuo sito web con WordPress!

Come installare un tema premium?

Accedi alla tua Bacheca WordPress e vai in Aspetto > Temi > Aggiungi nuovo > Carica tema e fai l’upload della cartella .zip che ti è stata fornita al momento dell’acquisto.

Installare tema premium

Come installare un tema gratuito?

Se invece usi un tema gratuito, nella sezione Aspetto > Temi > Aggiungi nuovo ti basterà sceglierlo dall’elenco o digitare il nome nel campo di ricerca, poi clicca su Installa.

Installare un tema WordPress gratuito

Dopo aver installato il tema, clicca sul pulsante Attiva per utilizzarlo. Per saperne di più leggi questa guida su come installare un tema su WordPress.

Non dimenticare di installare anche il tema child! Ti permetterà di personalizzare il tuo tema senza rischiare di perdere le modifiche quando poi dovrai fare degli aggiornamenti. Quando il tuo tema sarà installato dovrai iniziare a configurarlo.

Tutti i temi hanno un funzionamento ed opzioni differenti. I principali aspetti su cui lavorare sono:

  • Combinazione colori;
  • Font;
  • Layout delle pagine (come la posizione delle sidebar);
  • Logo e barra di navigazione.

La maggior parte dei temi premium ha una sezione apposita per le personalizzazioni, che troverai nel menu di WordPress alla voce che corrisponde al nome del tema. I temi gratuiti invece possono essere personalizzati dall’area Aspetto > Personalizza.

Area personalizzazione del tema

Leggi queste guide per approfondire:

Come impostare correttamente i permalink

La struttura degli URL in WordPress viene chiamata permalink. WordPress genera in automatico l’URL di pagine e articoli e tu puoi scegliere quale struttura utilizzare.

La struttura meno adatta a un sito web o a un blog è quella formata da un numero che indica l’ID della pagina, per esempio miosito.it/?p=123.

La struttura migliore è invece costituita dalle parole che compongono il titolo della pagina o dell’articolo.

Ecco come attivare questa impostazione:

  1. Dalla bacheca di WordPress, vai in Impostazioni > Permalink;
  2. Seleziona la voce Nome articolo (che avrà come struttura miosito.it/articolo-di-esempio/);
  3. Vai in fondo alla pagina e clicca Salva le modifiche.
struttura permalink ideale per un sito web

Leggi maggiori informazioni su cosa sono i permalink e come ottimizzarli.

Questo accorgimento ti permetterà di creare un sito web con una buona base SEO sin dall’inizio. È molto importante che configuri in maniera ottimale i permalink ancora prima di iniziare a pubblicare i tuoi contenuti. Infatti, se il tuo sito web è già online, magari completo di contenuti, e poi modifichi gli URL dopo averli pubblicati, ti ritroverai con diversi errori 404 da risolvere.

Cos’è una pagina 404?

Semplice: una pagina che non esiste più! Meglio prevenire qualsiasi problema fin dall’inizio e applicare subito questa impostazione.

8. Come installare i plugin per WordPress

Installare plugin WordPress

Ora tutto è pronto per cominciare ad installare i primi plugin WordPress.

Che cosa sono i plugin?

I plugin ti aiutano a creare un sito web con tutte le funzionalità che servono agli utenti che lo visitano, ma utili anche a te per gestirlo. Considero alcuni plugin quasi obbligatori su ciascun sito web, poiché sono davvero importanti e renderanno il tuo sito più professionale e facile da gestire.

Per approfondire, leggi:

Ora, per prima cosa installa questi:

Akismet

Installare Akismet


Non sono l’unico a pensare che Akismet sia fondamentale e potresti trovarlo già presente quando installi WordPress. Vai nella sezione Plugin della tua bacheca e verifica se è già presente. Se non lo trovi, digita “Akismet” nel campo di ricerca, quindi clicca sui Installa e poi su Attiva.

Ma a cosa serve Akismet?

Se hai mai avuto a che fare con lo SPAM, sai benissimo quanto possa essere fastidioso, e per di più i siti che contengono spam vengono penalizzati dai motori di ricerca. Questo plugin ti protegge proprio da questa grande seccatura.

Yoast SEO

Installare Yoast SEO

Il tuo sito web, per essere facilmente trovato dagli utenti a cui vuoi arrivare, deve essere ottimizzato per i motori di ricerca. Il processo di ottimizzazione si chiama SEO e fortunatamente avrai uno strumento meraviglioso che ti aiuterà tantissimo in questa attività.

Si tratta del plugin Yoast SEO, che ti permette di inserire correttamente le parole chiave giuste, strutturare in maniera ottimale i tuoi articoli, costruire una rete di link che colleghi i tuoi contenuti e tantissime altre funzioni. Imparare ad usare Yoast SEO è molto semplice, ti verrà sempre più semplice e naturale rispettare le sue indicazioni.

Contact Form 7

Installare Contact Form 7

Per ricevere le richieste di informazioni dagli utenti è necessario utilizzare un modulo di contatto e il miglior plugin per generarlo è Contact Form 7.

Il semplice link alla tua email non è ugualmente efficace poiché viene percepito come più “faticoso” da utilizzare. Su internet vincono la semplicità e la rapidità: se per inviare una email l’utente deve uscire dal tuo sito, aprire il programma di posta elettronica, scrivere e inviare il messaggio, potrebbe rinunciare a contattarti.

Rendigli le cose più semplici permettendogli di compilare un semplicissimo modulo direttamente sulla pagina.

9. Come creare le pagine del sito web

Come creare le pagine del tuo sito web

Evviva! Ora puoi iniziare a creare le pagine del tuo sito web!

Intanto, chiariamo che cosa sono le pagine WordPress. Si tratta di contenuti che rimarranno pressoché invariati durante la vita del tuo sito web, o comunque verranno aggiornati con meno frequenza rispetto agli articoli poiché contengono informazioni sulla tua azienda, la tua mission, i tuoi prodotti o servizi. Per questo si chiamano anche pagine statiche.

Le pagine che dovrebbero essere sempre presenti in un sito web di qualunque tipo sono descritte sotto. Ti consiglio di crearle subito, anche se le lasci vuote per il momento, così potrai già configurare la struttura del sito.

Se hai tante pagine da creare e devono avere tutte la stessa struttura, puoi facilitarti il lavoro con un semplice stratagemma.

Crea una pagina andando su Pagine > Aggiungi pagina e inserisci i tuoi contenuti, anche se sono solo provvisori o dei semplici segnaposto.

Crea pagina WordPress

Poi, puoi utilizzare un pratico plugin come Duplicate Page per duplicare le tue pagine, e in un attimo la struttura del sito web sarà pronta.

Homepage

La pagina che chiamerai Home sarà la pagina principale del tuo sito, ti servirà per far colpo sul visitatore e convincerlo a fidarsi di te.

Ricorda che la prima impressione è quella che conta, quindi progettala con molta cura.

Chi siamo

Questa pagina servirà invece a presentare te stesso o la tua azienda, mostrare le tue competenze, raccontare la storia dell’azienda o il tuo percorso formativo. Aiuterà a dare un’impressione di professionalità e serietà.

Per approfondire, leggi come creare una pagina team in WordPress.

Servizi

Ovviamente, devi creare anche una pagina che illustri chiaramente ciò che offri.

Descrivi ciò che vendi mettendo in risalto tutte le qualità del tuo servizio e spiega il motivo per cui il TUO prodotto (e non quello di un qualsiasi concorrente) possa risolvere i problemi del cliente. Sii chiaro anche sui costi, magari inserendo una bella tabella dei prezzi.

Portfolio

Questa pagina ti servirà per mettere in mostra ciò che sai fare nella pratica.

Raccogli una selezione dei tuoi migliori progetti e presentali ai tuoi clienti con tutti i dettagli. I temi per siti portfolio hanno delle funzionalità specifiche per mostrare i tuoi lavori in maniera ottimale.

Contatti

Infine, la quarta pagina statica fondamentale per qualunque sito web è quella dei contatti. Qui dovrai inserire:

  • Un form di contatto che gli utenti possono usare per inviarti richieste dal tuo sito;
  • I tuoi recapiti email, Skype ed eventualmente anche telefonici per permette agli utenti di contattarti direttamente;
  • Se gestisci un’attività locale inserisci anche la mappa Google con la tua posizione.

10. Come creare un blog con WordPress

Come creare un blog con WordPress

Se vuoi che il tuo sito web si posizioni bene sui motori di ricerca, allora è proprio il caso di scoprire come creare un blog all’interno del tuo sito. Ti farai conoscere e avrai più probabilità di attirare nuovi clienti.

Per impostare correttamente il tuo sito con blog annesso, fai così:

  1. Crea una pagina dal titolo Blog;
  2. Vai su Impostazioni > Lettura;
  3. Nella sezione La tua homepage mostra, seleziona Una pagina statica e alla voce Homepage scegli la pagina Home che hai creato poco fa;
  4. Alla voce Pagina articoli, scegli invece la pagina Blog appena creata.
Impostazioni lettura per scegliere pagina home e blog

Scrivere articoli: l’importanza dei contenuti

Per creare un nuovo articolo su WordPress, vai su Articoli > Aggiungi nuovo.

Creare nuovo articolo

Prima di andare online, scrivi almeno 5 post, in modo da popolare un pochino il tuo blog.

Se vuoi creare un sito web di promozione per la tua azienda, inizia con articoli informativi riguardo ai prodotti o servizi che offri. Più avanti potrai passare ad approfondimenti, suggerimenti e consigli di ogni tipo sull’argomento di cui ti occupi.

Anche se si tratta di informazioni che offri gratuitamente, cura i tuoi contenuti come si deve. Maggiore sarà la qualità dei tuoi testi, maggiori probabilità avrai di convincere l’utente del valore del tuo lavoro.

Per trattenere gli utenti sul tuo sito puoi usare la funzionalità che permette di mostrare post correlati. Se il lettore è interessato all’argomento, potrebbe volerne sapere di più e quindi trascorrere più tempo sulle tue pagine.

Infine, inserire il box autore sui tuoi articoli ti aiuterà a costruire la tua identità sul web. Inserisci le informazioni più interessanti su chi scrive l’articolo, quindi su di te o su chiunque collabori alla scrittura degli articoli. Il box apparirà in automatico in tutti gli articoli scritti da quell’autore.

11. Come creare il menu di navigazione

Come creare il menu di navigazione

Ora vediamo come creare un sito web con un menu di navigazione ben organizzato. Il menu aiuterà i visitatori a trovare ciò che cercano con più facilità e li invoglierà a navigare in diverse sezioni del tuo sito. Dovranno essere presenti tutti i link alle pagine che ti ho fatto creare nel paragrafo 9 e il link al tuo blog.

Per creare un menu in WordPress:

  1. Vai su Aspetto > Menu;
  2. Assegna un nome al menu per identificarlo (ad esempio, Main Menu) e clicca su Crea menu;
Crea menu WordPress
  1. Nel riquadro sulla sinistra, seleziona le pagine o gli articoli che desideri inserire nel tuo menu e clicca su Aggiungi al menu;
  2. Puoi anche creare dei link personalizzati, aggiungendo l’URL di destinazione e il testo che dovrà apparire nel menu;
  3. Scegli la posizione (principale o menu social, ma dipende dal tema che utilizzi);
  4. Decidi se vuoi aggiungere automaticamente al menu tutte le nuove pagine che andrai a creare (ti consiglio di disattivare l’opzione e aggiungerle manualmente).
Creare sito web - il menu

Verifica le impostazioni del tuo tema per quanto riguarda la posizione e l’aspetto del tuo menu.

Puoi creare in WordPress tutti i menu che desideri, dato che è possibile utilizzarli in posizioni diverse.

Se vuoi approfondire, leggi come creare un menu di navigazione su WordPress.

12. Come creare la pagina home del tuo sito web

Come creare il menu di navigazione

Ricordi cosa ti ho detto prima? La homepage è quella che dovrà colpire il tuo visitatore più di qualunque altra pagina.

Dovrai convincerlo a rimanere sul tuo sito già nei primi secondi di navigazione. Per questo deve essere accattivante e funzionale, contenere tutte le informazioni principali e permettere una navigazione agevole all’interno del sito.

Cattura l’attenzione del visitatore con elementi particolari, come un bello slider creato con il plugin Slider Revolution.

Per approfondire, leggi:

13. Come collegare un sito web ai social network

Come creare un sito web ai social network

Allora, come andiamo? Hai già preso confidenza con WordPress e ti senti un grande esperto di creazione di siti web? Bene, ti voglio così determinato!

Ma ancora non è finita qui… Hai già creato gli account social per promuovere il tuo business?

Se vuoi avere successo oltre a creare un sito web bisogna anche promuoverlo. Quindi, se non li hai già, crea i profili social per la tua attività su Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, LinkedIn ecc. Non sempre è necessario creare un profilo per tutti i social network presenti nella rete. Fai una ricerca per capire quali potrebbero essere i più utili al tuo tipo di attività.

Poi, usa uno dei tanti plugin per collegare i profili social al tuo sito WordPress.

14. Come creare una sidebar e aggiungere i widget

Come creare un sito web con i giusti widget nella sidebar

Cosa sono sidebar e widget?

La sidebar è la barra laterale che spesso compare nei siti web, sulla destra oppure sulla sinistra. Puoi decidere se utilizzarla o meno, ma in genere è molto utile. Alcuni invece la utilizzano solo sul blog o su determinate sezioni del sito.

I widget sono invece gli elementi che andrai a inserire al suo interno. Accedi alla bacheca di WordPress e naviga in Aspetto > Widget. Vedrai la sezione sidebar e il simbolo “+”, da cui scegliere gli elementi che vuoi inserire al suo interno.

Configurare la sidebar del blog WordPress

Nella sidebar puoi inserire un “cerca nel sito”, un modulo di iscrizione alla newsletter, gli ultimi articoli pubblicati o dei banner pubblicitari. Leggi qualche consiglio su cosa mettere nella sidebar.

Come creare un sito web con un footer perfetto

La parte inferiore di un sito è chiamata footer. Essendo così in basso, quasi nascosta, sembrerebbe un elemento di scarsa importanza. In realtà è un elemento molto prezioso: gli utenti si aspettano di trovare determinate informazioni proprio in quest’area.

In particolare, nel footer sono necessari:

  • Nota sul copyright;
  • Dati aziendali (nome, partita IVA, indirizzo);
  • Contatti (telefono e email);
  • Link alla pagina sulla privacy.

Se hai bisogno di altri suggerimenti, leggi cosa mettere nel footer del tuo sito.

In genere i temi WordPress permettono di utilizzare il footer allo stesso modo della sidebar, ovvero inserendo al suo interno i widget che desideri.

16. Come collegare un sito web alla Google Search Console

Come collegare un sito web alla Google Search Console

A questo punto direi che sai come creare un sito web! I contenuti ci sono, il menu è fatto, sidebar e footer sono a posto.

Che dici, hai riscontrato difficoltà nel creare il tuo sito web vetrina + blog con WordPress?

Adesso è arrivata l’ora di iniziare a indicizzare e posizionare il tuo sito.

Ricordi che all’inizio avevi impedito a Google di trovare il tuo sito? Adesso è il momento di togliere la spunta dalla casella “Scoraggia i motori di ricerca ad effettuare l’indicizzazione di questo sito” nella sezione Impostazioni > Lettura.

Se poi avevi attivato anche la modalità di manutenzione, disattivala.

Ora Google inizierà ad accorgersi della tua esistenza, ma è meglio se gli diamo una piccola spinta.

Curiosità: sai che al mondo ci sono oltre 1.700.000.000 di siti web? Se Google dovesse andarseli a cercare tutti da solo, non finirebbe mai.

Fai così allora:

Search console - sitemap

Inizierai a indicizzare il tuo sito su Google e, grazie agli strumenti della Search Console, potrai monitorare lo stato di indicizzazione e posizionamento, scoprire se ci sono errori da risolvere, conoscere quali pagine sono indicizzate e molto altro.

17. Come collegare Google Analytics a WordPress

Come collegare Google Analytics a WordPress

Come fai a sapere se il tuo sito è effettivamente visitato dagli utenti? Come sapere se determinate pagine vengono visualizzate? Come scoprire se i tuoi link stanno realmente portando i visitatori dove vuoi tu? Semplice!

Grazie a Google Analytics, una piattaforma che ti permette di conoscere tutte le informazioni sul traffico, la durata delle visite, da dove provengono gli utenti e molto altro. Corri subito a collegare il tuo sito a Google Analytics!

Esempio grafici Google Analytics

18. Come configurare un plugin per la cache

Come attivare un plugin di caching per il tuo nuovo sito web

Per capire che cos’è la cache, ti spiego prima come funziona la creazione delle pagine da parte di WordPress. In realtà, non esiste una vera e propria pagina Home, o pagina Chi siamo, o Articolo qualunque. Cioè, non esiste un file di queste pagine.

Grazie alla comunicazione tra WordPress e il database, le pagine vengono create al momento una volta aperte sul browser, come se fossero un collage tra menu, footer, sidebar, contenuti e tutti gli altri elementi. Andare ogni volta a prendere tutti gli elementi e metterli insieme è un processo che richiede del tempo di elaborazione dei dati.

Per questo ti consiglio di sfruttare la cache, ossia un sistema che salva le pagine già composte, il collage già fatto, per essere aperte più velocemente la volta successiva che l’utente la visualizzerà. Un plugin molto efficace che ti consiglio è WP Super Cache.

Hai problemi nel creare il tuo sito web?

Se dovessi incontrare un qualsiasi problema, un dubbio o un intoppo di qualunque tipo, puoi rivolgerti direttamente a noi di SOS WP.

Ci occupiamo di:

  • Supporto WordPress;
  • Rimozione malware;
  • Aumento della velocità;
  • Messa a norma GDPR;
  • Analisi SEO tecnica;
  • Migrazione siti web;
  • Assistenza per siti e-commerce;
  • Assistenza per siti multilingua.

Rivolgiti alla nostra Assistenza WordPress.

Iscriviti anche al nostro gruppo Facebook Supporto WordPress, dove troverai 5000+ persone appassionate di WordPress pronte a darti consigli utili.

Conclusione

Questa guida sicuramente non è sufficiente per capire ogni singolo aspetto di come creare un sito web con WordPress ma, se leggi gli approfondimenti che ho inserito nel testo riuscirai a realizzare il tuo progetto e ottenere il successo che desideri.

Per imparare ad usare bene WordPress, puoi seguire il mio corso WordPress dove approfondisco tutti i passaggi dall’installazione di WordPress fino alle fasi finali del progetto.

Dovrai poi occuparti del posizionamento del sito, e l’ideale per ottenere grandi risultati sarebbe dedicarsi allo studio della SEO. Per ottenere i consigli giusti per elaborare al meglio la tua strategia di posizionamento ti suggerisco di rivolgerti ad un nostro consulente SEO, che saprà darti le giuste indicazioni fin dall’inizio del tuo progetto.

Abbiamo tante diverse soluzioni che ti saranno sicuramente utili per sapere come creare un sito web e gestirlo nel migliore dei modi, e se ti serve una mano siamo sempre disponibili per venirti incontro. Contattaci in qualsiasi momento per chiedere un preventivo.

L’unica cosa che mi resta da fare è augurarti un buon lavoro!

Guide correlate che ti potrebbero interessare:

Domande? Lascia un commento!

  1. Immagine avatar per come fare un sito web
    come fare un sito web

    Very fantastic website! Un sito davvero fantastico, che spiega bene e nel dettaglio!

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao e grazie mille per la tua recensione positiva! Continua a seguirci.

  2. Immagine avatar per agenzia webex
    agenzia webex

    Finalmente un sito web con le palle! Un sito che spiega ben bene come funziona!

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Grazie, mi fa piacere che l’articolo ti sia piaciuto.
      Continua a seguirci!

  3. Immagine avatar per Frank
    Frank

    Davvero un ottimo articolo, professionale, serio e soprattutto dove si capisce quello che state dicendo!

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Grazie dell’apprezzamento, continua a seguirci!

  4. Immagine avatar per Alessandro
    Alessandro

    Dopo anni di realizzazione siti web, ho deciso di lavorare con una piattaforma italiana (ritengo che in italia ci sia la capacità di poter realizzare piattaforme che soddisfino la richiesta) che ha la capacità di gestire le innovazioni e il supporto immediato per tutti i bisogni immediati che richiedono il supporto durante la creazione e la continuità del lavoro.
    Con Doyouall della società Gadaweb di Pioltello in provincia di Milano ho instaurato un ottimo rapporto e la qualità è sempre al top.
    La maggior parte dei siti web sono realizzati per strutture medio piccole, di conseguenza cercare di lavora con sistemi strutturati molto complessi alla fine fanno perdere tempo e manegevolezza.
    La piattaforma è stabile, l’usabilità è semplice, il sostegno da parte di Doyouall e sempre attivo e il CMS per il cliente (una volta che ho realizzato il sito web) è semplicissimo, dando l’opportunità di lavorare in totale autonomia e relax.

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Alessandro, grazie per la segnalazione. Faremo dei test per provare questo strumento. Un saluto!

  5. Immagine avatar per Homes
    Homes

    con calma mi ci metto e vediamo se riesco a passare da Frontpage a WordPress. A titolo di curiosità anch’io ex rappresentante Procter & Gamble (Dash, spic & span ACE, Camay, Safeguard ecc.. )

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao e buona fortuna per il tuo progetto! Ricorda che puoi sempre contare sul nostro aiuto, contatta il nostro reparto di Assistenza WordPress per qualsiasi necessità. Un saluto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*