fbpx
SOS WP Logo

Chiedi un preventivo
06 92 93 90 73

Sitelink: Cosa sono e come ottenerli per il tuo sito WordPress

Sitelink: Cosa sono e come ottenerli per il tuo sito WordPress
Tabella dei Contenuti

Hai mai notato i sitelink nella pagina di ricerca di Google? Sono un elenco di link a varie sezioni di un sito che compaiono al di sotto del primo risultato di ricerca.

Ad esempio, se cerchi SOS WP su Google troverai nella prima posizione:

  • Il risultato principale, con titolo, url e description della nostra homepage;
  • L’elenco delle sezioni del nostro sito:
    • Assistenza WordPress
    • Corso WordPress
    • Blog
    • Chi Siamo
  • Il link “Altri risultati in sos-wp.it”, che mostrerà tutte le nostre pagine indicizzate da Google.
I sitelink di SOS WP nella SERP
I sitelink di SOS WP – sos-wp.it

Questi link sono molto importanti, perché risultano molto visibili nella pagina di Google e possono aumentare la possibilità di ricevere traffico.

Cosa sono i sitelink

I sitelink sono link che portano alle pagine più importanti del tuo sito e compaiono sotto al primo risultato della ricerca di Google. Solitamente si trovano quando viene effettuata una ricerca per brand o nome del sito, e non per parole chiave generiche.

La scelta su quali link far apparire spetta a Google e non è detto che tutti i siti web abbiano i sitelink. Se hai un sito nuovo o ricevi poco traffico, è molto difficile che compaiano.

Oltre ai link, in questa sezione potrebbe apparire anche un campo di ricerca. Digitando al suo interno una parola chiave, verrà effettuata una ricerca su Google che mostra le pagine di quel sito che corrispondono alla query.

Esempio di sitelink con campo di ricerca - sito della Croce Rossa
Il sito della Croce Rossa Italiana ha il campo di ricerca fra i sitelink – sos-wp.it

Non si viene, quindi, reindirizzati alla ricerca all’interno del sito.

Avere i sitelink per il proprio sito può avere tanti vantaggi, primo fra tutti l’aumento del traffico.

Avendo una visibilità maggiore all’interno della SERP, l’attenzione dell’utente viene inevitabilmente catturata. Considera che solo lo spazio occupato da un risultato con i sitelink è pari a circa mezza schermata, se visualizzi da computer, o perfino la schermata intera se lo visualizzi da smartphone.

Inoltre, i sitelink mostrano immediatamente le tue pagine principali, che potrebbero essere prodotti o servizi, e quindi indirizzare gli utenti verso una possibile conversione.

Cosa fare per ottenere i sitelink

Se vuoi avere i sitelink per il tuo sito WordPress, anche se l’ultima parola spetta sempre a Google, ci sono alcune cose che puoi fare per aumentare la probabilità di ottenerli.

Prima di tutto, abbiamo detto che i sitelink compaiono quando viene cercato il nome specifico di un brand o di un sito, e quel sito dovrebbe comparire in prima posizione.

Se il tuo nome, però, corrisponde a una parola chiave specifica del tuo settore, potrebbe essere più difficile.

Infatti, Google farà fatica a capire se la query dell’utente indichi il tuo brand o una ricerca generica.

“Oh no… allora devo cambiare nome del mio sito?”

Se stai avviando la tua attività online e ancora non ti conosce nessuno, può essere la mossa giusta. Dai un’occhiata ai domini disponibili su uno strumento come Namecheap, che ti dà anche dei suggerimenti interessanti a partire dalle parole da te inserite.

Se invece:

  • La parola chiave che ti identifica mostra già il tuo sito in prima posizione su Google;
  • Hai già un brand affermato;
  • Ricevi molto traffico…

allora non è il caso di ribaltare tutto per una possibilità in più di ottenere i sitelink.

Il secondo step è quello di ottimizzare la struttura del tuo sito.

Il tuo menu è usabile e perfettamente in ordine?

Un menu chiaro e costruito secondo una struttura gerarchica, ad esempio con l’uso dei sottomenu, aiuta Google a capire quali sono le pagine più importanti del tuo sito.

Inoltre, se queste pagine sono valorizzate da una buona rete di link interni, avranno più probabilità di comparire nei sitelink. Usa un buon plugin per la SEO come Yoast, che ti suggerisce i link interni da utilizzare nelle tue pagine e articoli.

Non dimenticare di creare una sitemap e inviarla ai motori di ricerca, perché qui ci sono inequivocabili informazioni sulla struttura del tuo sito e sull’importanza delle tue pagine. Yoast, Rank Math e gli altri plugin SEO di qualità includono la creazione automatica della sitemap, che poi potrai inviare a Google tramite la Search Console.

Le pagine principali che vorresti veder comparire nei sitelink dovrebbero anche avere un titolo chiaro, breve e preciso. Presta attenzione ai sitelink che trovi su Google: nessuno avrà un titolo lungo e confuso.

Conclusione

Se vuoi ricevere i sitelink per il tuo sito WordPress dovrai quindi:

  • Lavorare alla SEO del tuo sito per conquistare la prima posizione con la keyword corrispondente al tuo nome;
  • Ottimizzare la struttura del sito:
    • Creando un menu usabile e ordinato;
    • Valorizzando le pagine più importanti con l’internal linking;
  • Creare una sitemap e inviarla a Google;
  • Assegnare titoli brevi e chiari alle pagine principali.

Nulla ti può assicurare che il tuo sito si guadagni i sitelink, però puoi aumentare notevolmente le probabilità di ottenerli.

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Hai già ricevuto i nostri Webinar gratuiti?

Impostazioni privacy