Guide

Recensione del tema Customizr per WordPress

Ottimizzato per la SEO, compatibile con la maggiorparte dei browser, veloce, responsive. Conta ad oggi più di un milione e mezzo di download. Scopri Customizr!

In questo articolo parliamo di un tema gratuito: il tema “non ufficiale” in assoluto più scaricato dal repository WordPress, Customizr.

Recensione del tema Customizr per WordPress

È stato scaricato oltre 100mila volte ed ha ricevuto un voto complessivo di ben 5 stelle su 5. Le statistiche promettono molto bene; vediamo subito se questo template gratuito è in grado di soddisfare le aspettative.

Customirz: la versione limitata di un tema premium

La prima considerazione importante da fare è che il tema Customirz gratuito è una versione limitata dello stesso template premium.

Questo significa che, sicuramente, alcune funzionalità potranno essere utilizzate solo se si acquista la versione pro.

Piani a pagamento di Customizr

Puoi tranquillamente provare la versione gratuita del tema. Se deciderai di passare alla versione completa a pagamento, tutte le tue impostazioni e personalizzazioni saranno mantenute. Il team di Customizr mette a disposizione due piani di pagamento: Customizr Pro e Customizr Pro Lifetime.

Il primo costa 39€ all’anno ed offre una garanzia soddisfatti o rimborsati di 15 giorni. Potrai utilizzare questo tema su tutti i siti che vuoi, ricevere un anno di aggiornamenti e un anno di supporto dedicato. L’unica differenza con il pacchetto “Customizr Pro Lifetime” è il costo di 89€ da pagare in un’unica soluzione e che dà accesso agli stessi servizi citati in precedenza, ma a vita.

Acquistando uno dei pacchetti, si ha accesso a tante funzionalità. Tra queste vi sono:

  • maggiori opzioni di personalizzazione dei font
  • informazioni di contatto avanzate
  • possibilità di mettere in evidenza sull’homepage qualunque pagina/post del sito
  • possibilità di rimuovere o modificare i credits nel footer
  • script personalizzati per poter aggiungere codice

Puoi dare un’occhiata alla demo visitando: https://demo.presscustomizr.com/

Complessivamente, non sembrano opzioni essenziali per la realizzazione ed il funzionamento di un sito – speriamo che le funzionalità disponibili gratuitamente non deludano.

Traduzione in italiano

Questa è stata una prima piacevole sorpresa: se si installa Customizr su un sito con WordPress in italiano, i contenuti live del tema saranno anch’essi automaticamente in italiano.

Alcune delle opzioni nel pannello di amministrazione rimangono in inglese, ma ciò che vede l’utente è fortunatamente già tradotto.

Personalizzazione

Tutte le opzioni relative al tema stesso si trovano in Aspetto > Personalizza.

Devo dire che, rispetto ai temi ufficiali WordPress e ad altri template gratuiti, il numero di opzioni disponibili è piuttosto ampio.

Design

Questo tema ha un un aspetto molto minimalista, basato su icone circolari e immagini che danno accesso ad altri contenuti. Se non vuoi creare un sito dall’aspetto molto moderno ed essenziale, ti consiglio di considerare un altro template.

Funzionalità interessanti

Come ho già menzionato, trovi tutte le opzioni del tema in Aspetto > Personalizza. Di seguito presento le funzionalità secondo me più interessanti di Customizr.

Due sidebar per post e pagine

La maggior parte dei temi WordPress includono solitamente tre layout per pagine e post: full-width (cioè, a larghezza piena), con sidebar a sinistra e con sidebar a destra.

Customirz prevede per pagine ed articoli anche il layout con due sidebar, una a destra ed una a sinistra.

Ovviamente, questo è un layout da usare con attenzione. In generale, è infatti meglio non sovraffollare la pagina con troppi widget che distraggono dal contenuto principale (per consigli, leggi cosa mettere nella sidebar del tuo blog).

È bello però sapere che l’opzione è disponibile. La trovi navigando in Aspetto > Personalizza > Content: Home, Posts, … > Layout per pagine e articoli.

Coppie di font a portata di mano

I font sono un altro argomento delicato: sono molto utili per dare carattere al sito, ma non dovrebbero rendere difficile la lettura del testo (ti consiglio di leggere come usare i font Google su WordPress).

In Global settings > Google Fonts trovi coppie di font già pronte. Quelle più efficaci sono secondo me:

  • Alegreya + Roboto
  • Dosis + Open Sans
  • Dancing Script + EB Garamond
  • Amatic SC + Josefin Sans
  • Bitter + Source Sans Pro
  • Georgia + Verdana (web safe)

In alternativa, puoi anche selezionare un font unico.

Opzioni header

Questa è un’altra opzione solitamente presente solo nei temi premium. Cioè, la possibilità di cambiare la disposizione dell’header: con logo a destra, a sinistra o al centro.

Usando Customizr è anche possibile aggiungere icone social all’header e un bordo attorno al menu.

Le opzioni relative all’header si trovano in Aspetto > Personalizzazione > Header.

Stylesheet con CSS minificato

Una funzionalità che non si vede ma che è molto importante. Senza andare nel dettaglio, minificare il CSS permette di ottimizzare le pagine web e renderle più veloci.

Customizr ha questa opzione già integrata in Global Setting > Skin.

Dropcaps

Conosci l’effetto Dropcap? Questo termine si riferisce a quando la prima lettera di un paragrafo è più grande rispetto al resto del testo.

Anche in questo caso, si tratta di una funzionalità che non deve essere abusata, ma che è comunque interessante.

Sempre all’interno del pannello Personalizza, in Content: home, posts… > Paragraph potrai abilitare la funzionalità dropcaps per post e/o pagine ed impostare il numero minimo di parole per paragrafo affinché la lettera iniziale venga ingrandita.

Posizione Thumbnail

È la prima volta che vedo questa opzione in un tema WordPress, premium o gratuito.

Customizr permette di scegliere la posizione delle thumbnail rispetto al testo di anteprima del post. Puoi scegliere se posizionarle a destra, sinistra, sopra o sotto al testo.

Inoltre, puoi anche scegliere se mostrare thumbnail rotonde, quadrate o rettangolari, con l’effetto zoom o meno quando vi si muove sopra il cursore.

Slider

Quando si apre la demo di questo tema, il grande slider sull’homepage è sicuramente la prima cosa che si nota.

Si tratta di una funzionalità nativa di Customizr – cioè, non dovrai installare alcun plugin aggiuntivo per attivare lo slider anche sulla tua homepage.

Trovi le opzioni per configurare lo slider in Content: home, posts… > Pagina Iniziale. Quando hai creato uno slider, puoi aggiungere ad esso le immagini direttamente dalla Libreria Media.

Author Box

Un’altra funzionalità nativa molto interessante, che ti risparmierà di dover installare plugin.

Navigando in Global Settings > Authors potrai attivare la funzionalità box autore, per visualizzare la tua biografia e quella dei tuoi collaboratori in fondo ai post.

Un tema responsive

Una caratteristica ormai essenziale per qualunque tema che si rispetti. Customizr è responsive, cioè, ha un layout che si adatta a seconda delle dimensioni degli schermi su cui è visualizzato.

Aspetti negativi

Customizr è senza dubbio un tema flessibile con tante funzionalità interessanti, soprattutto se si considera che si tratta di un template gratuito.

Ci sono però anche un paio di aspetti negativi che ti invito a considerare prima di installare questo tema.

Numero limitato di skin

Le skin, cioè, le combinazioni colore del tema sono limitate – ce ne sono 17. Non è quindi possibile scegliere un colore con il color-picker. Tanto meno scegliere colori diversi per i singoli elementi.

Potresti impostare i colori manualmente attraverso il CSS, ma dovresti ovviamente sapere come scrivere i tuoi codici.

Opzioni font limitate per la versione gratuita

Come ho già anticipato, il tema Customizr disponibile gratuitamente sulla Bacheca WordPress è una versione limitata del template pro.

Anche per quanto riguarda i font, le opzioni nella versione gratuita sono piuttosto limitate.

Nel complesso, Customizr mi è sembrato un ottimo tema gratuito.

Come hai potuto leggere, gli unici aspetti negativi che ho riscontrato riguardano il design del tema, piuttosto che il funzionamento vero e proprio del template. Oltre a queste due limitazioni, le opzioni sono comunque tante.

Prendi un appuntamento telefonico gratuito e otterrai un preventivo personalizzato per risolvere qualsiasi esigenza tecnica.

Conclusione

Se vuoi usare un tema gratuito, Customizr è senza dubbio un’ottima scelta. Se stai creando un sito per un’attività commerciale, per eCommerce o ti aspetti di ricevere grosse quantità di traffico probabilmente è meglio considerare un tema a pagamento.

I temi gratuiti purtroppo possono essere un buon punto di partenza ma sono limitati e spesso sono studiati attentamente da hacker e malintenzionati per vulnerabilità.

E tu? Hai mai provato questo tema? Oppure conosci temi simili che potrebbero essere una buona alternativa?

Come sempre, ti invito a lasciare tutte le tue domande e commenti qui sotto.

Altre guide della stessa
categoria

71 COMMENTI
Commenta
  1. Laura

    Ciao, io sto iniziando ad usare questo template e devo dire che mi ci sto trovando bene anche partendo da principiante.
    Finora l’unico intoppo grosso è la segnalazione di un pesante rallentamento nella versione mobile da parte di PageSpeed Insights che non capisco da dove arrivi e sto cercando di risolvere (ho visto diverse impostazioni apposite ma flaggandole hanno peggiorato tutto invece di migliorarlo)
    Mi chiedevo però se avete idea, inserendo il pulsante whatsapp tra i social, di che dato vada indicato alla voce url. Il solo numero no e nemmeno “whatsapp:+39….”
    Avete idea di che dato vada indicato qui? Grazie!

    Rispondi
  2. Giovanni Manni

    Buongiorno Andrea, sono Giovanni. Devo modificare un sito fatto con il tema Customizr Child. Sulla home page ci sono 3 sezioni, ognuna delle quali ha un testo, alla fine del quale c’è un pulsante con una CTA (leggi) che conduce l’utente finale a un’altra pagina del sito. Vorrei editare questo testo ma non ci riesco. Il pannello di controllo mi permette di modificare solo il link di destinazione! Qualcuno può aiutarmi? Grazie!

    Rispondi
Mostra più commenti

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *