Come scegliere dominio: 10 consigli da seguire

Aggiornato il da | 27 commenti | Disclaimer I nostri contenuti sono supportati dai lettori. Questo significa che se clicchi su uno dei link ai servizi che raccomandiamo e poi effettui un acquisto, è possibile che ci venga accreditata una commissione. È così che finanziamo questo sito web, lo manteniamo attivo e ti forniamo continuamente le informazioni più affidabili.

Come scegliere dominio 10 consigli da seguire

Sia che tu voglia creare un sito web o tu abbia appena finito di sviluppare un blog, scegliere il nome del tuo domino internet rappresenta una fase importante del processo di creazione.

Sei in crisi e non sai quale dominio scegliere?

Indice dei contenuti
Visualizza altro

Non preoccuparti, ecco 10 consigli su come scegliere un dominio perfetto per il tuo sito web.

Una volta scelto il nome giusto, effettua subito la registrazione dominio prima che qualcun altro abbia la tua stessa idea.

Prima di tutto sappi che scegliere il dominio internet è solo il primo passaggio per poter installare WordPress e pubblicare il tuo sito web.

Oltre al dominio avrai infatti bisogno di uno spazio hosting, a questo proposito ti invito a scoprire la differenza tra dominio e spazio hosting all’interno della mia guida.

Le compagnie di hosting provider che offrono anche dominio gratis sono molteplici.

Ho scritto un guida sui migliori hosting WordPress aggiornata al 2022 per aiutarti a capire anche i fattori da tenere in considerazione in fase di acquisto.

CONSIGLIO 1: Scegliere un dominio che spiega di cosa tratta il sito

CONSIGLIO 1 Scegliere un dominio che spieghi di cosa tratti il sito - come scegliere dominio

Pensa in estrema sintesi.

Riassumi l’argomento di cui tratti in poche parole, poi riassumilo ancor di più, e poi ancora un po’.

Riduci tutto ai minimi termini.

La difficoltà qui sta nel fatto che:

  1. un nome di dominio web troppo generico potrebbe non comunicare con chiarezza ciò di cui ti occupi;
  2. un nome troppo specifico potrebbe allontanare persone interessate a diversi aspetti del tuo settore.

Trova una via di mezzo in grado di comunicare chiaramente ciò che fai.

CONSIGLIO 2: Scegliere un dominio che rappresenta il tuo brand

CONSIGLIO 2- Scegliere un dominio che rappresenta il tuo brand - come scegliere dominio

Se invece dell’argomento del sito vuoi valorizzare il tuo brand, puoi certamente scegliere un dominio che abbia il nome del tuo marchio.

In questo caso, che si tratti di un brand aziendale o personale, optare per questa scelta all’inizio dell’attività è un terno al lotto.

Ancora non sei conosciuto con questo nome, perciò dovrai essere molto abile nelle attività di marketing per diffondere il tuo marchio.

Ricorda che per riuscire nel tuo intento dovrai lavorare sia offline che online, dai social ai box pubblicitari sui giornali locali.

Decidi quindi cosa ti conviene fare:

  • potrai usare il tuo marchio, ma accetta che il dominio non comunicherà quale sia il tuo settore, almeno all’inizio;
  • potrai scegliere un dominio che descriva il tema che tratti in modo tale che le persone possano capire subito la tua nicchia di mercato.

CONSIGLIO 3: Scegli un dominio breve e diretto

CONSIGLIO 3- Scegli un dominio breve e diretto - come scegliere dominio

sos-wp.it è un dominio breve, diretto e facile da ricordare.

Ti comunica che su questo sito ti aiutiamo con WordPress.

Nomi dominio tipo:

www.comeusarewordpressdazeroperprincipianti.it 

sono illeggibili, troppo lunghi e difficili da ricordare.

Ricorda: meglio essere breve e andare dritto al punto.

Ti consiglio anche di evitare i giochi di parole.

Possono causare confusione o non essere compresi da tutti.

Un esempio è la situazione in cui una parola del dominio termina con la stessa lettera della parola successiva.

amiciitalia.it

Come fare in questi casi?

Mantenere le due vocali?

Oppure lasciarne solo una?

E inoltre, gli utenti riusciranno a ricordare facilmente se c’era una sola vocale oppure due? Il mio consiglio è di evitare, se possibile, che si verifichino tali situazioni.

CONSIGLIO 4: Usa un nome dominio facile da scrivere

CONSIGLIO 4 - Usa un nome dominio facile da scrivere - come scegliere dominio

Se i tuoi visitatori troveranno il tuo sito interessante e utile, ci sono ottime possibilità che vorranno tornarci.

Mettili allora in condizione di poterlo fare in qualsiasi momento, non solo ricordando il tuo nome ma anche usando un nome facile da scrivere.

Quante volte ti capita di sentire il dominio di un sito, e al momento di digitarlo ti ritrovi a pensare “Sì, ma… come si scrive?”

Evita quindi che i tuoi potenziali visitatori si facciano troppe domande.

Ricorda, inoltre, che non è possibile utilizzare simboli all’interno del dominio.

Sono ammessi, infatti, solo i caratteri alfanumerici e il trattino.

Questo significa che potrai utilizzare solamente le lettere e i numeri.

Il trattino puoi usarlo a patto che non compaia né all’inizio né alla fine.

CONSIGLIO 5: Scegliere dominio con o senza trattini? Con o senza numeri?

CONSIGLIO 5 - Scegliere un dominio con o senza trattini E con o senza numeri - come scegliere dominio

Molto si può dire sull’utilizzo dei trattini e dei numeri all’interno del dominio.

A mio giudizio, non c’è differenza a livello di efficacia o di posizionamento fra un sito che usa il trattino o un numero e uno che non li usa.

Nel caso di sos-wp.it ho trovato che il trattino aiutasse la comprensione dell’obiettivo del sito: aiutare le persone che vogliono usare WordPress.

Di sicuro, però, usare troppi trattini può essere fastidioso.

Evita forme come il-mio-nuovo-sito.it.

Un trattino per separare due parole può aiutare, ma troppi trattini diventano difficili da digitare e creano confusione e disordine.

Lo stesso discorso è valido per l’uso dei numeri nel dominio: via libera, no problem!

Basta che siano rilevanti al tuo marchio e/o a quello che i tuoi utenti si aspettano di trovare.

Non ci sono limitazioni o penalizzazioni da parte dei motori di ricerca per i siti web che usano i numeri.

Inoltre, potrebbero aiutare a trasmettere un messaggio.

Pensa per esempio alla formula “123 + parola chiave”.

Potrebbe esprimere immediatezza nel raggiungere un obiettivo o nell’offrire un servizio.

Il numero 100 può indicare abbondanza. Il numero 101 indica qualcosa di più dell’abbondanza.

Evita magari il numero 404… è il codice di errore delle pagine non trovate, potrebbe far pensare che il tuo sito non esiste! Come vedi da questi semplici esempi, anche i numeri hanno un significato, quindi cerca di usarne uno che rafforzi il messaggio che intendi comunicare.

CONSIGLIO 6: La scelta dell’estensione

CONSIGLIO 6 La scelta dell’estensione-min

Scegliere il dominio di primo livello in certi casi è molto semplice: basta andare sui classici .it o .com.

Le cose che sembrano più banali a volte sono invece le più efficaci: non rischi di sbagliare, né di confondere.

A volte però sorgono esigenze diverse. Il dominio con il .it o il .com è già stato preso, oppure vuoi distinguerti dalla massa.

Che fare quindi?

Beh, la scelta è sicuramente vastissima, con oltre 1000 TLD disponibili!

Se l’area geografica in cui operi ha per la tua attività una rilevanza particolare, scegli un dominio col nome del Paese o della città in questione (.london, .nyc, .africa…).

Se l’attività è strettamente legata a internet e al mondo online, scegli un dominio che rappresenta un aspetto del web (.online, .download, .blog…).

Ti occupi di sport? Allora vai sui domini dedicati al settore, come .tennis, .football, .team.

Esplora tutte le estensioni disponibili, sono talmente tante che sicuramente ce ne sarà più di una che farà al caso tuo.

In ogni caso, ti suggerisco di rimanere sempre più semplice possibile, perché un TLD troppo originale potrebbe confondere o perfino comunicare poca professionalità. Insomma, il classico va sempre di moda, ma ogni tanto si può osare qualcosa di originale.

CONSIGLIO 7: Quale dominio scegliere per vendere online?

CONSIGLIO 7- Quale dominio scegliere per vendere online

Il .com è l’estensione più popolare del web.

Chiaramente indica la parola “Commercio”, quindi è sicuramente l’estensione ideale per comunicare ai tuoi utenti che sul tuo sito ci sono dei prodotti in vendita.

Se usi il .com insieme alle parole chiave che descrivono il tuo settore, il messaggio che comunichi è “io vendo XYZ!”

Ad oggi, sono disponibili tantissime altre estensioni nate apposta per chi vende online.

Puoi quindi scegliere un dominio efficace per vendere online utilizzando queste estensioni:

  • .biz o .business – entrambi sono indicati per le aziende e il commercio;
  • .buy – esprime chiaramente il fatto che su questo sito si compra qualcosa;

.shop e .store – ideali per un eCommerce, poiché indicano che si tratta di un negozio.

CONSIGLIO 8: Consulta Wayback Machine prima di acquistare il dominio

Prima di acquistare un dominio per sito web è sempre buona regola fare un controllo su Wayback Machine.

Wayback Machine

Usando questo strumento, basta inserire il dominio che hai scelto sulla pagina web per verificare che in passato questo nome non sia stato usato per ospitare contenuti offensivi o inappropriati.

Se è così, è consigliabile evitare di usare questo dominio.

Per usare questo servizio, digita il dominio nel campo di ricerca e premi invio.

Vedrai una timeline e un calendario.

Seleziona prima di tutto un anno, poi scegli dal calendario una data nella quale compare un cerchio colorato.

Significa che in questa data è stato fatto uno screenshot interattivo del sito.

Clicca sull’orario per visualizzare la schermata. Puoi anche navigare all’interno del sito e cliccare sui link.

CONSIGLIO 9: Non copiare il dominio altrui!

CONSIGLIO 9- Non copiare il dominio altrui

Scegliere un dominio troppo simile a un altro già esistente potrebbe essere l’errore più grave.

Stai attento a non utilizzare un nome simile a quello di un tuo concorrente per cercare di rubargli mercato.

Se si tratta di un marchio registrato, di cui abbiamo già parlato sopra, potresti finire in tribunale e dover pagare ricchi salassi.

Anche se non si tratta di un trademark, evita comunque di utilizzarlo.

Rischi di fare la figura del concorrente sleale e la tua reputazione di sicuro non ne gioverebbe. Gioca pulito e punta a quello che i tuoi utenti stanno cercando.

CONSIGLIO 10: Se sei a corto di idee… fatti suggerire!

Se sei molto indeciso e l’unica cosa che ti è chiara è solo l’argomento del tuo sito, fatti aiutare dagli strumenti online.

LeanDomainSearch

Esistono, infatti, dei siti come Lean Domain Search che permettono di generare automaticamente un dominio, partendo dalle keyword inserite da te.

Magari dai risultati di questi strumenti non troverai il nome perfetto, ma potresti prendere spunto per il nome adatto a te.

Anche Namecheap offre un pratico strumento per aiutarti a scegliere il dominio internet.

Basterà attivare la Beast mode e selezionare le modalità di trasformazione delle parole da te inserite. Per esempio, attivando Append suffix/prefix verranno generati dei suggerimenti includendo anche l’aggiunta di prefissi o suffissi alla parola da te inserita.

Quale estensione dominio scegliere?

Se non hai esigenze particolari, scegli il .it o il .com. Se vuoi essere più originale, scegli uno dei nuovi TLD che sia strettamente correlato con l’argomento di cui ti occupi.

Come scegliere un dominio efficace?

Decidi se spiegare di cosa tratta il sito o se vuoi valorizzare il tuo brand, poi cerca di essere breve e diretto, semplice e chiaro.

Come scegliere un nome dominio?

Se ti servono consigli, fatti aiutare dai suggerimenti di Lean Domain Search o Namecheap. Affidati anche a Wayback Machine per scoprire se il dominio scelto è stato usato in passato e se ha una buona reputazione.

Conclusione

Scegliere il dominio per il tuo sito web potrebbe portarti via lo stesso tempo che hai impiegato per sviluppare l’intero progetto!

Ma credo che con questi 10 consigli riuscirai a trovare quello giusto in poco tempo.

Scegliere dominio IN CONCLUSIONE

Qual è per te l’ostacolo più grande nella scelta del dominio?

Se vuoi consigli su come comprare dominio internet, ho scritto questa piccola guida per aiutarti!

Guide correlate che ti potrebbero interessare:

Domande? Lascia un commento!

  1. Immagine avatar per Deborah
    Deborah

    Salve,
    articolo molto esaustivo…
    vorrei acquistare un dominio per un blog italiano, ma sia .it che .com sono presi.
    Cosa ne pensate dell’estensione .eu?
    Questa potrebbe inficiare sulla SEO e quindi sulla SERP?

  2. Immagine avatar per sandro
    sandro

    Complimenti per i consigli, scritti in modo semplice e conciso, facilmente comprensibile anche da neofiti del settore.
    Avrei una domanda per quanto riguarda l’estensione dei domini.
    Le opzioni da voi suggerite sono essenzialmente due: .it e .com
    Sto pensando di creare un sito informativo (anche se inizialmente potrei definirlo un blog, per poi ampliarlo). L’estensione .it del dominio a cui sto pensando è già preso (da un blog in disuso che tratta tutt’altro). L’estensione .com non mi piace per via della sua origine (commercial), che sarebbe anche in contrasto coi temi di cui tratterò.
    Stavo pensando all’estensione .info
    Qual’è la vostra opinione su quella estensione? Potrebbe penalizzarmi in qualche modo (seo, credibilità…)?
    Grazie

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao Sandro, non vediamo una implicazione negativa della estensione scelta sulla SEO, specie se si tratterà di un blog divulgativo. Quindi, procedi pure, ricordandoti che puoi anche ottenere la nostra Assistenza WordPress. Grazie dei complimenti, un saluto e a presto!

  3. Immagine avatar per KARL@KARL
    KARL@KARL

    Ottimi e preziosi suggerimenti! 😉

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Grazie dell’apprezzamento, continua a seguirci!

  4. Immagine avatar per Giacomo D
    Giacomo D

    Ciao, ho registrato il mio dominio come “giacomodenanni.it”. Mi chiedevo, era meglio se avessi fatto “www.giacomodenanni.it” o l’elemento “www” è indifferente? Purtroppo non sono un tecnico in materia ed ho ancora molto da imparare…
    Grazie dell’aiuto!

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao Giacomo, l’elemento www è indifferente, non ha impatto né a livello di prestazioni del sito né a livello di SEO. Un saluto e buon lavoro, continua a seguirci!

  5. Immagine avatar per Paola
    Paola

    Ciao Andrea. Per il mio primo blog ho pensato a un dominio.online che però su Siteground non c’è, quindi pensavo di acquistare il solo dominio su Aruba e poi collegarlo a Siteground con WordPress. Non so però se acquistarlo con gestione dns oppure con redirect oppure senza queste 2 cose che non so bene cosa siano. Altra domanda che volevo fare è: come sarà l’indirizzo email offerto da Siteground? Grazie per la tua risposta che spero arrivi presto!

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao Paola, assicurati che il dominio abbia la gestione DNS. Consulta questa guida dedicata alla gestione del dominio, oppure richiedi il nostro supporto per il puntamento del dominio su SiteGround, contattando il nostro reparto di Assistenza WordPress per siti web. Un saluto e a presto!

  6. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
    Andrea Di Rocco

    Ciao Deborah, l’estensione .eu è buona, ma dato che già ci sono il .com e .it occupati, consigliamo di visitarli e vedere se non sia il caso di cambiare proprio il dominio, nel caso che identifichi già un brand esistente e riconosciuto. Un saluto, facci sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*