Conosci le differenze tra WordPress.com e WordPress.org?

Le principali differenze tra Wordpress.com e Wordpress.org

Forse non lo sai ancora, ma ci sono moltissime differenze tra WordPress.com e WordPress.org. Se stai pensando di creare un tuo sito o blog, leggi attentamente questa guida per evitare di fare la scelta sbagliata!

Cominciamo presentando entrambe le piattaforme:

  • WordPress.org (self-hosted)

La versione .org di WordPress consiste in un software open-source che puoi scaricare gratuitamente, installare sul tuo server e modificare a tuo piacimento. Il software .org supporta migliaia di temi e plugin, sia gratuiti che a pagamento. E praticamente, puoi realizzare qualsiasi tipo di sito, dal sito vetrina all’e-commerce. Attenzione però! Per utilizzare questa versione di WordPress dovrai avere sia un tuo dominio che un piano di hosting e qui trovi i migliori fornitori.

Attualmente, per noi però è SiteGround il miglior hosting WordPress con l’offerta del dominio incluso gratis!, sia per le elevate prestazioni dei data center, che per la sicurezza e il supporto.  Si occupano loro, sempre gratuitamente, di trasferire il tuo sito precedente (su wordpress.com o su altro hosting) sui loro server.

  • WordPress.com (hosted)

Quello .com è invece il sito “commerciale” di WordPress. Qui, potrai creare e gestire il tuo blog senza doverti preoccupare di trovare un piano di hosting e di dover lavorare sul server, WP lo farà al posto tuo. Ci sono però tantissime limitazioni di cui parleremo nelle prossime sezioni.

Vediamo quindi nel dettaglio quali sono le principali differenze tra WordPress.com e WordPress.org.

IMPORTANTE: se vuoi trasferire il tuo blog a WordPress.com a WordPress.org, segui QUESTA GUIDA.

Le differenze tra WordPress.org e WordPress.com

Quali sono le differenze tra WordPress.org e WordPress.com

Quali sono le differenze di costo principali?

Dominio

WordPress.org: dovrai acquistare un tuo dominio, il cui costo è variabile ma intorno ai 10€ annui. Se acquisti anche uno spazio hosting insieme, il dominio è generalmente gratis per il primo anno con GoDaddy e Bluehost.

Da qualche tempo invece, con SiteGround il dominio che ricevi con l’acquisto di uno spazio hosting è GRATIS per sempre.

WordPress.com: per avere un dominio personalizzato (cioè, senza la denominazione wordpress.com), dovrai pagare 18€ l’anno. Se hai già un dominio a cui voler collegare il blog, potrai mapparlo per 13€ annuo. Come vedi, non è molto conveniente. Ed in ogni caso, non potrai installare plugin, temi, o fare modifiche al codice.

Piano di hosting

WordPress.org: il costo di un piano di hosting è variabile ma è in genere inferiore ai 7€ mensili. Puoi accedere ai file del tuo sito, ed effettuare le modifiche che desideri al codice CSS, PHP, HTML. Puoi anche aggiungere del codice, come ad esempio istruzioni jQuery.

WordPress.com: server e hosting sono forniti da WordPress gratuitamente, ma non puoi accedere ai file che compongono il tuo sito. Non puoi quindi effettuare modifiche al codice, e all’aspetto del tuo sito web.

Spazio di memoria

WordPress.org: illimitato.

WordPress.com: se hai bisogno di utilizzare più di 3 GB di memoria, dovrai pagare un minimo di 99€  l’anno per ottenere 13GB.

Altri costi

Scegliere tra WordPress.com e WordPress.org

La maggior parte degli upgrade offerti per WordPress.com sono a pagamento. Una delle importanti differenze tra WordPress.com e WordPress.org è che, utilizzando la versione self-hosted, potrai invece fare tutte le modifiche che desideri in modo completamente gratuito.

Plugin e Temi

Questa è una delle differenze tra WordPress.com e WordPress.org più importanti. Utilizzando la piattaforma .com non potrai installare i plugin gratuiti come Yoast SEO, fondamentale per ottimizzare il tuo sito web per i motori di ricerca.

Ad esempio: non potrai creare il tuo ecommerce, il sito della tua azienda con una area membri, non potrai vendere nulla con un comodo pulsante PayPal, e tanto altro ancora.

Con la versione self-hosted di WordPress potrai invece scaricare tutti i plugin che ti piacciono, e non solo: se hai esperienza di programmazione, come già ho detto e voglio ancora sottolineare, potrai anche personalizzarli lavorando direttamente sui codici!

Lo stesso concetto è applicabile ai temi. Con il software .org sarai in grado di personalizzare il tuo tema come preferisci, e questo non è possibile utilizzando la versione hosted.

Altre differenze tra WordPress.com e WordPress.org

Quelle elencate in precedenza sono solo alcune delle differenze tra WordPress.org e WordPress.com.

Se, per esempio, sei interessato a guadagnare con il tuo blog, fai molta attenzione prima di scegliere la versione .com: potrai infatti aggiungere pubblicità sulle tue pagine solo attraverso il circuito WordAds, oppure aderire a pacchetto VIP a partire da 5000$ al mese… decisamente caro.

Considera inoltre che, WordPress.com mantiene il controllo sul tuo sito. Nel rispetto dei Termini e delle Condizioni di utilizzo, potrebbe quindi decidere di rimuovere il tuo blog o modificarne alcuni aspetti.

Conclusione

Queste sono le principali differenze tra WordPress.com e WordPress.org. Hai già scelto quale piattaforma usare? Ecco i nostri consigli finali.

Se vuoi creare un blog come hobby senza alcuna ambizione, e senza voler guadagnare online, puoi scegliere la versione .com.

Certo, ha moltissime limitazioni rispetto a quella .org, e  ti permette di creare solamente un sito molto amatoriale.

Scegli invece la versione self-hosted se vuoi creare un sito flessibile, personalizzabile e che crescerà con la tua attività. Questa è anche la piattaforma migliore se vuoi creare un sito e-commerce, gestire aree membri, o se hai bisogno di molta memoria per creare siti web portfolio estremamente professionali.

Su SOS-Wordpress trovi tante risorse per imparare ad utilizzare al meglio WordPress.org, sfruttandone le enormi potenzialità.

Cerchi un tecnico esperto ed un aiuto rapido?

Se in qualsiasi momento avessi bisogno del supporto di un professionista rapido e dal costo accessibile, ti suggeriamo di provare il servizio di assistenza di SOS WP.

 

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea, il webmaster di SOS WordPress. La mia missione è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!
Andrea Di Rocco

Latest posts by Andrea Di Rocco (see all)


PROMOZIONE HOSTING WORDPRESS SITEGROUND

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
81 commenti
  1. dice:

    Ciao Andrea e complimenti per questo articolo dettagliato, chiarissimo e mi ha tolto ogni dubbio… voglio passare a WordPress.org assolutamente!!! Solo che ho bisogno di capire il costo del dominio che andrò ad affrontare, avendo già speso € 18,00 comprandolo su WordPress.com! Nel momento in cui vado a fare il trasferimento il costo del dominio rimane quello dei € 18,00 l’anno e non sarà GRATUITO come invece sarebbe stato se lo avessi acquistato da SiteGround? Premetto che l’ho acquistato il 12/08/2016 (che rabbia non aver letto prima!!!) allora pensavo di cancellarlo… ho letto che il dominio sarebbe stato rimosso il 13/07/2017 (uff) ebbene aspettando la scadenza (purtroppo dopo un anno :-( potrei trasferirmi e quindi acquistarlo direttamente da SiteGround e ricevere il dominio GRATUITO?

    Rispondi
  2. dice:

    ciao, una domanda,
    possiedo un dominio wordpress.com, ho scaricato poi un tema che preferivo ma mi sono accorta solo dopo che è adatto per wordpress.org.
    quando provo a fare un anteprima sembra non creare problemi.
    la mia domanda è, se dovessi provare ad installarlo definitivamente, potrebbero verificarsi dei problemi?

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Silvia, se sei su WordPress.com, NON puoi scaricare temi esterni, ed hai molti limiti. Il problema non è l’installazione del tema (che puoi usare se presente e scaricabile da WordPress.com), ma il fatto che potrai fare poche personalizzazioni, come puoi leggere nel post. Un saluto!

      Rispondi
      • dice:

        Ti ringrazio per la risposta!
        Giusto per una sicurezza in più, ti specifico nel dettaglio la cosa così da poterti far capire anche meglio, il mio blog in questione è http://www.esvicode.com , ho acquistato il nuovo tema da etsy.com, nello specifico ti mando il link con la decrizione, https://www.etsy.com/it/listing/266733548/windy-un-blog-bellissimo-tema-per?ref=related-2 , sono alle prime armi e non vorrei rovinare tutto avendo impiegato un bel po di tempo per trovare l’assetto giusto con l’attuale tema, non vorrei che installando il nuovo si sfaldino tutte le impostazioni attuali senza possibilità di ripristino.
        Grazie mille!!

        Rispondi
        • dice:

          Ciao Silvia, l’aspetto grafico sarà cambiato, indubbiamente.
          Il menu, le categorie, le pagine e i post, rimarranno gli stessi. Dovrai lavorare alle impostazioni del tema per attivare l’aspetto che ti piace di più. Indubbiamente però, ne trarrai vantaggio.
          Un saluto!

          Rispondi
  3. dice:

    Buongiorno,
    io ho cominciato con wordpress.com, da qui è nato un piccolo sito con relativo blog che ho cercato di sfruttare al massimo, scontrandomi varie volte con i limiti di wordpress.com.
    Adesso vorrei valutare di passare a .org per vari motivi, principalmente la possibilità di avere tutto sotto controllo sul mio pc, di non avere il limite di non poter aggiornare i file (una volta caricati non si possono aggiornare con lo stesso nome, si deve caricare un nuovo file a agigornare tutti i link!), di superare i limiti di non poter inserire script e codice html (tranne qualche eccezione) nelle pagine. Certo voglio capire se i costi e il tempo richiesto valgano la fatica…
    Mi resta un dubbio: la questione SEO… Vedi:
    http://www.wppratico.com/differenze-tra-wordpress-com-e-il-cms-wordpress/#comment-24186. wordpress.org può essere efficace come .com?

    Rispondi
  4. dice:

    Ciao! Trovo molto utile il tuo sito.
    Io volevo chiedere, voglio aprire un blog ma ancora devo scrivere i contenuti, non li ho già a disposizione. Quindi pensavo di iniziare con .com, magari comprando solo il dominio, per un giorno trasferirlo su .org nel caso ci volessi guadagnare, ma quando almeno ho fatto qualche contenuto, per non pagare soldi per non mostrare niente ai lettori.
    credi sia una buona idea?

    Rispondi
  5. dice:

    Salve, ho appena preso un wordpress.com, sono davvero alle prime armi, ma dopo quasi una settimana e girovagando sulla rete mi sono reso conto che esiste anche la versione .org,
    quindi essendo ancora in tempo per annullare l’abbonamento e prendere parte dei soldi spesi indietro, visto le tante limitazioni e sopratutto la limitazione della newsletter, (che era una delle cose che mi interessavano maggiormente quando ho preso la decisione di creare un blog), annullando l’abbonamento, perdo anche il dominio.com che ho comprato, è quello che ho sui biglietti da visita non vorrei perderlo, come faccio a passare ad .org mantenendo il domino? ti ringrazio anticipatamente per il tuo supporto e per le informazioni che metti a disposizione di tutti

    Rispondi
  6. dice:

    Ciao Andrea….ho letto il tuo articolo e ti faccio i complimenti! Avrei però bisogno di aiuto perché ho da poco creato un blog su WordPress che si chiama http://www.Ladiesmileblog.wordpress.com ovviamente come vedi è gratuito. Ora però vorrei acquistare il dominio su WordPress.org ma ho bisogno di aiuto perché non so come si fa e ho paura di commettere molti errori. Potresti aiutarmi a capire come devo procedere ora per trasferire tutto? Quali sono i passi da fare? Grazie se vorrai rispondere

    Rispondi
  7. dice:

    Ciao,
    ho letto con grande interesse tutto quello che hai scritto e devo dire che sei proprio bravo e molto chiaro.
    Io sono quasi a digiuno di questi argomenti e vorrei farti delle domande.
    Vorrei aprire un blog che abbia anche la possibilità di fare e commerce, quindi se non ho capito male devo affidarmi a wordpress. org.
    Ho provato a fare un piccolo blog su wp.com; ho scritto solo qualche articolo e non ho visitatori. Secondo te vale la pena trasportarlo su wp.org o faccio prima a ricominciare tutto da capo?
    Ho acquistato il dominio su One.com, posso utilizzarlo anche su wordpress.org?
    Come ultima cosa vorrei sapere se facendo un blog su wp.org bisogna scegliere e pagare a parte un tema o se ci sono temi gratuiti.
    Spero di essere stata chiara e ti ringrazio per la risposta.

    Rispondi
    • dice:

      Salve Paola,
      sei stata chiarissima ;-)
      Dunque, io ti consiglio di partire da zero, e creare il tuo sito con WordPress.org.
      Puoi seguire tutti i passaggi contenuti in questa video guida: https://sos-wp.it/come-installare-wordpress/.
      Potrai o decidere di trasferire il dominio che hai già preso su SiteGround (il miglior hosting al mondo in questo momento, di cui parlo nel video), oppure di lasciarlo dove è, e farlo puntare sul sito su SiteGround mediante la modifica dei DNS, come spiego qui: https://sos-wp.it/gestire-dominio-www/. Tranquilla, è più difficile a dirsi che a farsi ;-)
      Per wordpress.org, hai a disposizione TANTISSIMI temi freee.. direttamente da wordpress.org. Quindi, nessuna paura!
      Spero di esserti stato di aiuto,
      Un saluto!

      Rispondi
  8. dice:

    Buongiorno Andrea,
    innanzitutto complimenti per la tua professionalità e disponibilità.
    Ti vorrei chiedere:
    1) se ho un blog (blogspot.com) con post datati e volessi trasferirlo su wordpress siteground,sarebbe fattibile? Vengono inseriti i post con le vecchie date?
    2) Hai detto che se acquisisco un wordpress.org ho dei gran benefici… ma scusa la mia confusione, non sono molto esperta forse… nel video tutorial dici che si può decidere l’ estensione .com o .it etc.
    Quindi se non ho capito male in definitiva io posso scegliere di fare un blog o sito di worpress e posso scegliere il dominio che voglio anche .com ad esempio, basta che il sito lo faccio con siteground, giusto?
    Chissà se mi son spiegata…..
    3) Siccome ho un blog, che è nato come hobby, ma l’ intenzione futura è di investirci tempo e inserire banner pubblicitari attinenti l’ argomento: vorrei sapere se con la versione più economica di siteground, potessi inserirci i banner.
    Ti ringrazio per la gentile attenzione, cari saluti
    Elena

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Elena,
      rispondo a tutte le tue domande:
      1)si puoi farlo. Puoi spostare tutti i contenuti e relative date.
      2)passando a wordpress.org, puoi non solo scegliere il dominio che vuoi, con l’estensione che preferisci (.it, .com, .org, .net e così via..) ma anche installare plugin, temi esterni, e modificare se lo desideri il codice delle pagine del sito.
      3) in qualsiasi versione di SiteGround, puoi inserire banner pubblicitari
      Ci tengo a farti sapere che se acquisti SiteGround attraverso il nostro link avrai diritto alla nostra assistenza prioritaria via email GRATIS, come indicato qui: https://sos-wp.it/assistenza-prioritaria/. Spero di esserti stato di aiuto, rimango a disposizione ;-)

      Rispondi
  9. dice:

    Salve Andrea,
    complimenti per i suoi articoli, davvero utili!
    Premettendo che mi occupo di marketing e non di informatica, ma avendo svolto un corso di web marketing, tra qualche giorno sarò in un’azienda che vuole essere “digitalizzata”. Ora, dato che il sito è da rifare, avevo pensato a wordpress.org come soluzione (dal sito attuale non comprendo a quale piattaforma si siano affidati finora), acquistando uno spazio in Siteground e mantenendo il dominio attuale. Vorrei capire se questa soluzione può essere fattibile e se per la “migrazione” posso contare su siteground (a prescindere dallo spazio e dalla piattaforma attuali).
    Spero di essere stata chiara.. Grazie infinite!

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Alessandra,
      wordpress.org è la scelta migliore, se devi rifare il sito.
      Certamente che è fattibile, mantenere il dominio attuale. Basterà trasferirlo su SiteGround, oppure modificare i DNS del dominio, come spiego in questo post.
      SiteGround inoltre, prevede il trasferimento gratis di un sito preesistente, sui loro server. Fanno tutto loro, insomma.
      In ogni caso, se acquisti SiteGround attraverso il nostro link avrai diritto alla nostra assistenza prioritaria via email GRATIS, come indicato qui: https://sos-wp.it/assistenza-prioritaria/. Se avrai qualche dubbio potrai contare su di noi ;-)
      Spero di esserti stato di aiuto, rimango a disposizione!
      Un saluto!

      Rispondi
  10. dice:

    Complimenti per l’articolo. ..io ho un blog sulla piattaforma wprdpress.com e ho comprato solo il dominio. Ho un discreto successo e oltre 10mila visite al mese. Alcuni dei miei articoli sono al primo posto nei motori di ricerca. ..se mi trasferisco all’org perdo l’indicizzazione e tutte le mie statistiche commenti ecc…? Grazie mille

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Marta,
      no, assolutamente.
      Potrai invece sfruttare dei nuovi strumenti, come i plugin, per salire maggiormente con i motori di ricerca.
      Fammi sapere, un saluto!

      Rispondi
  11. dice:

    Ciao Angelo, articolo interessantissimo! Ho un blog (gratuito) su Blogger, ma vorrei trasportarlo su wordpress (.org?!) per renderlo più professionale e iniziare ad applicarmi con più serietà. Perderei gli articoli e i commenti così facendo? Consigli?
    Grazie

    Rispondi
    • dice:

      Salve!
      Mi fa davvero piacere sapere che il sito ti abbia convinto, e dato consigli utili ;-)
      Che dire, se non continua a seguirci?

      Rispondi
  12. dice:

    Ciao Andrea. Ottimo articolo :)

    La mia domanda e’: dunque per crearmi un blog su wordpress.org devo conoscere il linguaggio CSS, HTML? Se non sono un informatico non lo potrei utilizzare?

    Grazie e buona giornata

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Marco!
      Una conoscenza di HTML e CSS è sembre ben gradita, ma non è fondamentale per creare un sito con WordPress.org
      Certamente che puoi utilizzare WordPress.org anche se non sei un informatico, ci mancherebbe!
      Si tratta di uno strumento potente, e al tempo stesso semplice e intuitivo, per creare un sito web.
      La possibilità che offre WordPress.org di fare modifiche al codice, è un valore aggiunto, ma non si deve per forza sapere l’HTML e il CSS per creare il sito che si vuole, sia graficamente, sia come funzionalità integrate.
      Spero di avere chiarito i tuoi dubbi, rimango a tua disposizione se hai altre domande. Un saluto, e grazie del tuo commento e dei tuoi complimenti.

      Rispondi
  13. dice:

    Ho aperto un wp.com e mi trovo limitato nel fare alcune cose, come per esempio i plug in vari e personalizzazioni.
    E’ possibile cambiare il dominio in .org ???

    Grazie!

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Fred!
      Certo, puoi passare alla versione .org di WordPress, e avere tutte le funzionalità che desideri.
      Per averla, puoi seguire tutti i passaggi indicati nel video di questa pagina: https://sos-wp.it/come-installare-wordpress/.
      Non hai bisogno di cambiare il dominio in .org, ma di acquistare uno spazio hosting sul quale poter installare la versione completa di WordPress, ovvero la .org.
      Fatto questo, SiteGround si occuperà GRATUITAMENTE di trasferire i tuoi contenuti dal blog che hai su wordpress.com, al nuovo spazio.
      Potrai così partire per la tua nuova avventura ;-)
      Spero di esserti stato di aiuto,
      Un saluto!

      Rispondi
        • dice:

          Ciao Fred!
          Certo, puoi passare alla versione .org di WordPress, e avere tutte le funzionalità che desideri.
          Per averla, puoi seguire tutti i passaggi indicati nel video di questa pagina: https://sos-wp.it/come-installare-wordpress/.
          Non hai bisogno di cambiare il dominio in .org, ma di acquistare uno spazio hosting sul quale poter installare la versione completa di WordPress, ovvero la .org.
          Fatto questo, SiteGround si occuperà GRATUITAMENTE di trasferire i tuoi contenuti dal blog che hai su wordpress.com, al nuovo spazio.
          Potrai così partire per la tua nuova avventura ;-)
          Spero di esserti stato di aiuto,
          Un saluto!

          Rispondi
  14. dice:

    ciao ho appena aperto un blog https://loveyourself45.wordpress.com/
    vorrei guadagnarci solo che non so come fare, come faccio a guadagnare con questo blog( é un blog di beauty,musica,style ecc.) per favore aiutamii
    ah un altra cosa come faccio a rendere visibile il mio blog, poche persone lo notano dato che è piccolo e non famoso, quindi come faccio a farlo conoscere?
    con quante visualizzazioni si guadagna e quanto si guadagna in un mese?
    grazie

    Rispondi
  15. dice:

    Ciao!
    sto decidendo in questi giorni di riprendere in mano il mio blog…l’avevo creato mesi fa con wordpress.com. Come bisogna regolarsi con la cookie law? ho visto che c’è la possibilità di scaricare un plugin di wordpress, ma la versione .com non supporta l’inserimento di plugin esterni.
    Tutti i siti web/blog sono tenuti a mettere il banner dei cookie? In questo caso migliaia di blog free, come il mio, cosa devono fare per adeguarsi? Dobbiamo passare alla versione .org a pagamento?
    Grazie se mi risponderai :-)

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Jessica,
      secondo la normativa, la cookie law deve applicarsi a tutti i blog, i cosidetti “free” e quelli ospitati su server a pagamento.
      La situazione non si è ancora sbrogliata a riguardo, e ancora vige molta confusione in tal senso.
      Purtroppo non posso aiutarti, ti consiglio di porre la questione al forum di wordpress.com per capire quali azioni stanno eventualmente portando avanti gli utenti.
      Grazie del tuo commento, continua a seguirci!

      Rispondi
      • dice:

        Ciao Andrea,
        grazie per avermi risposto. Se può essere utile come informazione, wordpress.com fornisce un widget chiamato “EU Cookie Law Widget”. Bisogna solo capire se devo personalizzarlo (e in che modo) o se il testo predefinito (e relative impostazioni) sono sufficienti. Spero di essere stata di aiuto anche io!
        Ciao :-)

        Rispondi
        • dice:

          Ciao Jessica!
          grazie della tua segnalazione, anche se temo che il widget non ottemperi interamente alla normativa entrata in vigore.
          Vedremo, grazie ancora, continua a seguirci!

          Rispondi
  16. dice:

    ciao! io ho iniziato da pochissimo con il mio blog.
    sono andato diretto a wordpress.com. non tanto perchè potrei essere “incapace” ad utilizzare/imparare .org ma più che altro perchè non ho idea di quante visite riuscirò ad accumulare.
    avrei intenzione di passare solo successivamente a .ORG
    è una strategia sbagliata secondo te?
    vorrei prima capire se il modo in cui promuovo i miei articoli piace o meno.
    complimenti per il tuo blog comunque.
    se vuoi passa a visitare il mio :)
    è fresco fresco
    http://www.welikearchitecture.wordpress.com

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Pietro,
      capisco la tua scelta, però ricordati che su wordpress.com non potrai aggiungere alcuna implementazione. Ad esempio, non potrai inserire plugin o un tema esterno alla piattaforma di wordpress.com.
      Personalmente non consiglio mai di passare prima da wordpress.com, proprio perché (in base alle proprie aspirazioni, ovvio) si rischia solo di “perdere tempo”, perché il sito che utilizzerà wordpress.org dovrà comunque essere costruito su basi diverse da quelle del blog gratuito.
      Passerò a visitare il tuo blog al più presto, buon lavoro ;-).

      Rispondi
  17. dice:

    Ciao Andrea,
    gestisco da diverso tempo un blog aperto su wordpress.com dato che da qui ho iniziato e mi sembrava comodo non dover imparare ogni cosa da subito. Ora però che inizio ad avere un pò più di esperienza il .com mi sembra limitativo…e aggiungo che ho fatto errori ulteriori come comprare il dominio e anche un tema che mi piaceva di più….
    Se decidessi di farlo suppongo sarebbe possibile passare il blog sul .org, ma questo mi farebbe perdere dati? visite? e soprattutto…sarei costretta a reimpostare graficamente tutto? quando ho deciso di cambiare grafica e acquistare il nuovo tema ci ho impiegato giorni per far combaciare tutto!
    Grazie mille e buon lavoro

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Agnese,
      sicuramente dovresti rivedere la grafica, ma potrai importare i tuoi contenuti senza alcun problema.
      Ricordati che con WordPress.org hai molte funzionalità in più, e dovresti metterci molta meno fatica a impostare e personalizzare un tema secondo le tue esigenze.
      Spero di esserti stato di aiuto,
      Un saluto!

      Rispondi
  18. dice:

    Ciao Andrea e grazie per gli ottimi articoli!
    Vorrei aprire un blog e documentandomi sui migliori temi e plugin sono incappato su http://www.csshero.org,

    ora vorrei acquistarlo e se ho ben capito da quello che c’è scritto nell’articolo, posso usarlo solo su WP.org,
    giusto?

    Grazie in anticipo!

    Rispondi
  19. dice:

    ciao Andrea,
    non mi è ancora chiara la differenza tra .org e .com vado a spiegarti:
    mi è stato attivato un dominio su Aruba con
    SERVIZIO PRINCIPALE: Hosting Linux
    – AntiVirus e AntiSpam
    – WhoIs Privacy
    – Backup Spazio Web
    – MySql (1 GB)
    – Backup MySQL

    ora vorrei acquistare un tema da Themeforest (Kami) e sono nel dubbio poichè la procedura automatica che si utilizza su Aruba di linux application installer credo m’installi WordPress.com e non .org .
    mi sai dire se ho problemi al momento di scaricare il tema scelto?

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Fabio,
      se hai acquistato uno spazio hosting su Aruba, la versione di WordPresss installata dovrebbe permetterti di installare temi premium.
      Per ulteriori delucidazioni, ti consiglio comunque di contattare il supporto di Aruba.
      Spero di esserti stato di aiuto,

      Un saluto!

      Rispondi
  20. dice:

    Ciao Ancora, perdonami, non avevo ancora letto questo post, quindi la domanda che ti avevo fatto sull’utilizzo del.com o .org, l’ho capito, vorrei comunque sapere se posso utilizzare una newsletter con la versione .com.grazie
    e scusa per la ripetizione nei messaggi

    Rispondi
  21. dice:

    Ciao Andrea ! Grazie mille per i tuoi consigli!! Io sono già su blogger e pensavo di portare il blog su WordPress.org perchè consigliato..ma è a pagamento! Quindi per metere il blog su WordPress.com faccio che rimanere su blogger , giusto?! Oppure la versione gratuita di WordPress.com è migliore di blogger??

    Intanto grazie

    Rispondi
  22. dice:

    Ciao Andrea, riguardo a questo confronto vorrei farti una domanda. Devo aprire un blog a breve e per ora sto facendo delle prove su WordPress.com, tuttavia ho bisogno di acquistare un dominio.
    Ora, su WordPress.com vedo che la registrazione del dominio costa molto poco (4 euro all’anno), mentre la mappatura costa 11 euro all’anno (una domanda mi sorge spontanea però: se acquisisco un dominio con WordPress.com, che bisogno ho di mapparlo? Non fanno tutto loro?).
    Oltre al dominio, ho assolutamente bisogno di fare in modo che nel mio blog non compaiano pubblicità (in questo caso WordPress.com offre l’upgrade No Ads, che costa 24 euro all’anno). Tra l’altro, per sicurezza avrei bisogno anche del Custom Design (altri 24 euro).
    Leggendo questo tuo articolo mi è venuto un dubbio. Se registro un dominio e mi faccio hostare da un sito diverso da WordPress.com, riuscirò ad evitare le spese per togliere la pubblicità ed ampliare la personalizzazione, ho capito bene?

    Grazie in anticipo!

    Andrea

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Andrea,

      Grazie per la domanda!

      Se prevedi già di dover acquistare diversi servizi aggiuntivi; ti consiglierei di utilizzare la piattaforma .org. Troverai servizi di hosting a prezzi competitivi – ti consiglio di dare un’occhiata a GoDaddy https://www.sos-wp.it/come-acquistare-un-piano-di-hosting-su-godaddy/ . Le spese principali per un sito self-hosted saranno dominio e piano di hosting (+ tema se decidi di usarne uno premium). La configurazione iniziale del sito richiederà un po’ più tempo, però avrai completo controllo su pubblicità, plugin, etc.

      Tienimi aggiornata ;)

      Rispondi
      • dice:

        Grazie per la risposta!
        A riguardo della differenza tra .com e .org ho letto anche una pagina presente nel sito di WordPress che spiegava appunto che con la versione .com non si possono installare plugin gratuiti. In più se utilizzando la piattaforma .org riesco a evitare le pubblicità senza il bisogno di acquistare No Ads ancora meglio!
        Grazie per avermi segnalato GoDaddy, tra l’altro ho visto che ora il piano Economy è scontato del 50%! E’ affidabile come piattaforma? Perché in sti giorni ho fatto delle ricerche ed ero mezzo convinto di utilizzare HostGator, qual è il migliore secondo te? Tralasciando il fatto che HostGator dà spazio e caselle e-mail illimitati anche se il dominio è a pagamento, quali delle due piattaforme mi consigli? Mi interessa soprattutto la qualità dei server e dell’assistenza

        Rispondi
        • dice:

          Ciao Andrea, sia Hostgator che GoDaddy sono piattaforme molto valide.

          A parità di servizio e costi, Hostgator ha un’interfaccia leggermente meno moderna, però ha il servizio di supporto via chat, che invece GoDaddy al momento non offre.

          Ultimamente consiglio GoDaddy però se Hostgator ti convince di più non dovresti avere problemi ;)

          Rispondi
  23. dice:

    Ciao,
    grazie mille x l’illuminazione :))) mi trovo ad aiutare un’amica a gestire il blog. Ha un problema con la newsletter. Sono 2 giorni che cerco nell’admin del sito e in rete, finalmente oggi sono capitata su questa pagina e ho scoperto che la sua versione di wordpress è la .com :(
    Mi sapete dire come o dove posso trovare info sulla gestione della newsletter della versione WordPress.com x favore?
    Grazie ancora
    Silvia

    Rispondi
  24. dice:

    ciao, grazie x le tantissime info utili. premessa: sono wp addicted da anni, sia org che com. ora un amico mi chiede di seguirgli un blog dove poter mettere la pubblicitá, i pay per clic e simili. Su wp niente da fare ( credo neppure .org ossia sul proprio dominio/server con piattaforma wp). Idee? Potendo evitare google sarei felice. Grazie

    Rispondi
  25. dice:

    Ciao Angelo,
    Non abbiamo ancora provato Ghost[.]org; dalla presentazione sembra simile alla versione .org di WordPress in quanto Open Source. Tuttavia, sembra sviluppato esclusivamente per fare blogging, mentre WordPress è molto flessibile.
    Se decidi di provarlo, fammi sapere cosa ne pensi. A presto!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *