Evita questi terribili errori nella creazione dei contenuti!

evita errori nei contenuti blog

Pensi di avere commesso errori nella creazione dei contenuti? Vuoi però assicurarti che il tuo sito sia il più possibile Google-friendly?

Se le tue pagine non raggiungono i primi posti sui motori di ricerca, è possibile che tu stia commettendo alcuni gravi errori nella creazione dei contenuti.

Oggi te ne presenterò alcuni, che ti consiglio di evitare a partire dal tuo prossimo post. Ecco quali sono.

Errori nella creazione dei contenuti, evitarli accuratamente

Creare contenuti di poca sostanza (o thin contents)

contenuti duplicati

Evita di pubblicare contenuti che offrono poche informazioni originali. Questi sono chiamati thin contents e possono essere di vari tipi: per esempio, informazioni duplicate oppure pagine con una presenza troppo elevata di banner pubblicitari.

Potresti commettere errori nella creazione dei contenuti anche inconsciamente. Se hai un sito e-commerce, forse usi la stessa descrizione per le variazioni di colore di un unico modello di prodotto. Ebbene, in questo caso la descrizione è considerata thin content.

Il modo migliore di evitare le problematiche legate a questo tipo di contenuti è di usare testi unici per ogni pagina del tuo sito. Non temere, approfondiremo questo argomento a brevissimo ;-)

Troppe parole chiave: un terribile errore nella creazione dei contenuti!

Ne abbiamo già parlato come una delle vecchie strategie SEO ormai da evitare, ma l’utilizzo smisurato e inappropriato delle keyword è realmente uno dei peggiori errori nella creazione dei contenuti.

Non avere l’illusione che un numero maggiore di keyword negli articoli possa migliorare il posizionamento delle tue pagine. Google è ormai diventato molto astuto nel riconoscere i siti che usano un numero eccessivo di parole chiave inserite in modo poco “naturale”.

Recentemente, Matt Cutts di Google ha anche spiegato che, sopra un certo limite, più keyword sono presenti su una pagina, più queste sono considerate sospette.

Tutto, ma proprio tutto quello che devi sapere sulla SEO per ottimizzare finalmente il tuo sito web e fargli scalare i motori di ricerca.

Usare titoli e descrizioni poco pertinenti

errori nella crezione dei contenuti, titoli inefficaci

I titoli e le descrizioni delle tue pagine devono essere efficaci e pertinenti, in grado di fornire un’introduzione accurata ai contenuti che gli utenti andranno a leggere. Facendo questo, i tuoi utenti non saranno delusi da quello che trovano sul tuo sito e il tasso di bounce rate delle tue pagine calerà. Evita quindi di fare spam con i tuoi titoli e descrizioni.

È opportuno usare in entrambi questi elementi la parola chiave che hai scelto per la pagina in questione. Inoltre, è molto importante che tutte le descrizioni meta del tuo sito siano uniche. Queste appaiono infatti tra i risultati dei motori di ricerca e, se ripetute, sono considerate thin contents.

Usare Flash e immagini come contenuti

L’ultimo degli errori nella creazione dei contenuti di cui parlerò in questo articolo è l’utilizzo inappropriato e poco efficace di Flash e immagini.

Usare contenuti Flash non è un’ottima idea, e infatti è una pratica sempre più in disuso.  Anche se Google ormai riesce a leggerne gli elementi testuali, questo tipo di contenuti potrebbe comunque creare problemi di compatibilità e di indicizzazione da parte degli altri motori di ricerca.

Si deve anche adottare una necessaria cautela nell’utilizzo delle immagini. Ricordati che non sono un sostituto del testo, ma devono essere un suo contributo naturale e ben integrato con il contenuto.

Evita di usarle nella testata (dove invece fornirai informazioni chiave legate al tuo post), e soprattutto ricordati di ottimizzarle. Non lasciare vuoto il campo ALT per descrivere le immagini, poiché questo attributo è determinante ai fini della loro indicizzazione.

Se vuoi usare dei font personalizzati, ti potrebbe interessare Google Fonts. È uno strumento molto utile che ti permettere di scegliere tra moltissimi font e aggiungerli al tuo sito mediante l’inserimento di un codice fornito dal tool stesso.

Conclusione

Per concludere, ti consiglio vivamente di evitare questi 4 gravi errori nella creazione dei contenuti. Commetterli, anche inconsciamente, potrebbe costare caro al posizionamento delle tue pagine, e di conseguenza anche al traffico e alle conversioni del tuo sito.

Cosa ne pensi di questi consigli? Vorresti aggiungere qualche altro errore alla nostra lista? Lascia un commento, e condividi con noi la tua esperienza.

Andrea Di Rocco

Andrea Di Rocco

Ciao! Sono Andrea, il webmaster di SOS WordPress. La mia missione è di aiutarti a diventare autonomo nel creare il tuo sito web, posizionarti sui motori di ricerca e guadagnare online grazie al tuo progetto. Oltre a questo voglio far si che tu spenda il minor quantitativo di soldi e tempo mentre raggiungi i tuoi obiettivi sul web. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

PROMOZIONE HOSTING WORDPRESS SITEGROUND

SiteGround - Miglior hosting per Wordpress
7 commenti
  1. dice:

    Ciao Andrea, innanzitutto grazie per il tuo lavoro e il tempo che dedichi nel darci consigli utili.
    Oggi però non sono d’accordo sul fatto delle immagini…
    Io nei miei post ne faccio un grande uso, perché alle persone che mi seguono piace scaricarle per il loro lavoro…
    Ma se anche il blog trattasse altri argomenti, io gli darei ugualmente notevole importanza, perché le immagini attirano l’attenzione e abbelliscono la pagina.
    Anche di contenuti Flash, ne faccio grande uso… metto anche poca attenzione al titolo del post, e fino a pochi mesi fa non sapevo neanche cosa fosse il SEO…
    Con questo mio discorso, voglio solo dire che anche effettuando questi “gravi errori” (secondo voi), ho moltissime visite ugualmente.
    Per me l’indicizzazione non deriva solo da Google, ma anche e soprattutto dalle persone con le loro visite, segnalazioni e il passaparola… La montagna va scalata lentamente… e con i mezzi giusti…
    Ultimamente aprendo siti o blog, noto sempre più quanta smoderatezza c’è nell’uso della pubblicità, da quante finestre po-up, video forzati, banner o da quant’altro siamo sommersi e questo credo penalizzi molto, perché alla fine le persone eviteranno questi siti. Specie quando la pubblicità si trova in mezzo al testo dei post…
    Questi sono i gravi errori secondo me…
    Grazie ancora Andrea, scusa se mi sono dilungata… buona giornata

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Betty
      grazie di questo bel commento.
      Sicuramente le immagini sono un contributo essenziale per un post – mai sognato di pensare e sostenere il contrario ;-).
      Come dici tu però nell’ultima parte del tuo intervento, parlando di contenuti “forzati”, si devono evitare immagini messe a casaccio e non ben descritte, giusto per riempire la pagina.
      Sono molto felice di sapere che hai tante visite, e credo che sicuramente tu abbia degli ottimi contenuti.. magari non ne sei consapevole, ma fai SEO alla perfezione, e ne sei premiata.
      Insomma, hai beccato la ricetta giusta, purtroppo molti utenti commettono errori che possono sembrare banali, e da questi voglio metterli in guardia per quanto mi è possibile – ma, ripeto, non sostengo affatto che le immagini non vadano utilizzate, anzi!
      Ti auguro una splendida giornata, e complimenti per le tante visite che riceve il tuo sito, continua a seguirci e a darci il tuo contributo!

      Rispondi
  2. dice:

    Non usare immagini ? Questa mi suona nuova! Con tutto il rispetto per la tua autorità in materia, ma questa, detta così, proprio mi sembra una gran ….! Forse intendevi dire non mettere immagini con testo al posto del testo stesso. Se è così , dovresti esprimerti un po’ meglio, perché potresti portare un lettore novizio su una via leggermente sbagliata. Chiedo scusa per l’intromissione comunque. Buona giornata

    Rispondi
    • dice:

      Ciao Mauro,
      abbiamo specificato meglio nel post cosa intendiamo per un utilizzo errato delle immagini ;-).
      Forse non eravamo stati abbastanza chiari, grazie della tua segnalazione, continua a seguirci!

      Rispondi
    • dice:

      Ciao!

      A Google piace un buon mix di immagini e testi; quindi non nuoce usarle,anzi.
      Tuttavia, cerca di non comunicare contenuti testuali attraverso immagini.
      Se, per esempio hai del testo nelle immagini, Google non riesce a leggerlo.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *