Guide

La guida all’indicizzazione su Google

Se ti stai chiedendo il perché o non sai che cos’è l’indicizzazione sui motori di ricerca, questa guida fa al caso tuo. Esplora i fattori che la condizionano come la scelta del dominio, i link, la sitemap, i contenuti duplicati…

Se hai deciso di creare un blog o un sito web di qualsiasi tipo, una delle cose più importanti per avere successo è una corretta indicizzazione su Google.

La guida all'indicizzazione su Google

Se hai deciso di creare un blog o un sito web di qualsiasi tipo, una delle cose più importanti per avere successo è una corretta indicizzazione su Google.

Se sei sbarcato con il tuo contenuto sul Web, è perché vuoi esporlo e renderlo facilmente fruibile. Lo strumento con cui noi cerchiamo e troviamo informazioni sul Web è il motore di ricerca.

A Gennaio 2018 Google domina il mercato (ormai da anni) con una quota di quasi il 92% delle ricerche fatte, seguito da Bing con quasi il 3%, Yahoo a meno del 2%, seguito poi da altri motori di ricerca più specifici per aree geografiche.

In sostanza Google fa da monopolio per le ricerche sul web, di conseguenza se vogliamo che i nostri potenziali clienti trovino il nostro contenuto, dobbiamo capire come Google fa ricerca e soddisfare i requisiti di questo gigante del Web.

In questa guida spiegheremo come Google “legge” il contenuto e lo indicizza, ti spiegheremo come informare Google che il tuo sito/blog è disponibile e ti forniremo vari punti per approfondire il tema dell’indicizzazione su Google. Mettiamoci all’opera.

Infine ricorda che se a qualsiasi step di questo tutorial dovessi avere domande, puoi o lasciare un commento oppure approfittare della nostra Assistenza Prioritaria e Gratuita per WordPress. Con oltre 4000 persone iscritte e decine di testimonianze positive ogni settimana, affrettati ad ottenerla gratis prima che decidiamo di metterla esclusivamente a pagamento!

Crawling e indicizzazione su Google

Senza esagerare l’intera struttura delle informazioni sul Web si basa sui due termini nel titolo: crawling e indicizzazione. Ed eccoci con gli inglesismi, che cosa significa “crawling”? È il procedimento con cui un software (in genere chiamato bot) incessantemente legge contenuto sul Web e lo prepara per l’indicizzazione.

Se sei confuso e le idee non ti tornano, pensa a un libro di testo scolastico o meglio ancora a un’enciclopedia (se sei abbastanza “datato” da ricordarti cos’è), alla fine del volume trovi l’indice. Qualcuno, per creare l’indice, ha dovuto leggersi tutto il testo e organizzare le informazioni per facilitarti la ricerca. Il crawling fa proprio questo.

Indicizzazione su Google delle informazioni

Immagina uno sciame di api operose fatte di linee di codice che ogni giorno incessantemente se ne va in giro a leggere e a curiosare per lo sterminato Web per permetterti di cercare informazioni attraverso i motori di ricerca. Dopo questa spiegazione credo che tu possa dedurre già cosa sia l’indicizzazione.

Riassumendo:

  • crawling: è il processo compiuto da un web crawler, spider, robot o bot che è un software che legge e analizza contenuto seguendo specifiche regole per creare un indice.
  • indicizzazione: il risultato del lavoro fatto dai bot durante il crawling. Il motore di ricerca ha inserito il tuo contenuto nel suo indice per poi mostrarlo nei risultati quando viene cercato.

Ora che abbiamo sottolineato l’importanza di questi processi, vediamo quali sono i fattori che ne influenzano maggiormente i risultati.

I fattori che influenzano l’indicizzazione su Google

Checklist - fattori di indicizzazione su Google

Come sai, esistono milioni di siti web, molti spesso competono sullo stesso contenuto e facilmente esistono cloni. Spesso, però, quando si effettua una ricerca su Google o su altri motori di ricerca, solo alcuni risultati vengono mostrati. Per non parlare poi della posizione in cui vengono mostrati i siti, ovviamente tutti vogliono essere al primo posto nel posizionamento. Per uscire vincitori da questa competizione bisogna conoscere i fattori che influenzano l’indicizzazione su Google.

Il dominio

In seguito ad un aggiornamento fatto da Google nel 2011 (Panda) il dominio scelto ha acquisito maggiore importanza. Se un utente sta cercando una parola chiave come “casa”, se questa parola è contenuta nel dominio, si acquista importanza nei risultati.

La scelta del dominio (il nome del tuo sito o blog sul Web) è davvero importante.

Link al tuo contenuto

Se il tuo contenuto viene citato in giro per il Web, i motori di ricerca lo apprezzano. Questo tipo di link viene chiamato backlink (link entrante o collegamento entrante). Questo aspetto viene spesso sottovalutato, perciò, se sfrutti il link building per aumentare la popolarità saprai come battere la concorrenza.

Link interni

Usare link che rimandano ad altro contenuto sul tuo sito aumenta sia la durata delle visite al tuo sito ed è apprezzato dai bot dei motori di ricerca.

Sitemap

Per facilitare il lavoro dei crawler dei motori di ricerca è opportuno creare una sitemap, ossia una mappa del tuo sito. WordPress ti rende la vita facile e Google indicizza meglio i siti costruiti con WordPress. Se vuoi approfondire questo argomento e conoscere uno dei migliori plugin per creare sitemap, leggi la nostra guida: “Come inviare la sitemap a Google tramite Yoast SEO”. Se sei alle prime armi su WordPress e stai apprendendo i temi di questo articolo per la prima volta, prendi nota dell’articolo appena linkato e conservalo per la fine di questa guida.

Contenuto duplicato

Per farla breve: evita in tutti i modi contenuto duplicato sul tuo sito, i bot di Google se ne accorgono e non lo apprezzano proprio! Se hai già un sito web o lo stai costruendo, evita anche di avere pagine di errori sul tuo sito, segui i nostri consigli su come gestire la pagina “Errore 404” e creare ridirezioni in WordPress.

Permalink

La struttura dei vari URL (permalink) sul tuo sito deve prendere in considerazione il funzionamento dei motori di ricerca. Scopri come ottimizzare i permalink del tuo sito WordPress.

Meta tag

I meta tag sono dei dati presenti nel codice di una pagina web che sono usati dai motori di ricerca in fase di indicizzazione. Il più importante è il “title”, che identifica il titolo della pagina. Utilizza titoli rilevanti e che contengano la parola chiave primaria dell’articolo. Per approfondire questo argomento leggi: “Come scrivere articoli SEO e essere coinvolgenti”.

Dopo aver citato i principali fattori che influenzano l’indicizzazione su Google, vediamo come “invitare” i bot di Google a leggere il nostro sito per poi indicizzarlo.

Come indicizzare un sito su Google

Internet e connessioni

Se sei stato con noi fino a questo punto della guida e sei in procinto di creare un nuovo sito, dopo l’infarinatura generale ricevuta, ora devi passare all’azione. Segui questa guida: Come far indicizzare e posizionare il tuo nuovo sito su Google più velocemente. Se invece hai già creato il tuo sito e vuoi accertarti che tutte le pagine siano indicizzate, dai un’occhiata a come indicizzare un sito o blog WordPress su Google in soli 5 passi.

Che cos’è la SEO?

Che cos'è la SEO

In questa guida abbiamo sfiorato più volte l’argomento SEO. Questo acronimo sta per Search Engine Optimization, ossia ottimizzazione per i motori di ricerca. È un argomento che spesso spaventa o scoraggia chi è alle prime armi. Con un po’ di pazienza e seguendo i nostri consigli vincerai questa sfida senza problemi: leggi come fare SEO su WordPress in maniera efficace.

Nel caso in cui dovessi avere difficoltà siamo qui per assisterti, approfitta del nostro servizio di assistenza prioritaria.

Conclusione

In questa guida abbiamo spiegato come i motori di ricerca leggono e indicizzano il contenuto sul web. Ti abbiamo fornito anche vari temi per l’approfondimento e indirizzato a guide per completare con successo il processo di indicizzazione su Google.

Hai paura delle orde di bot che incessantemente leggono il tuo contenuto?

Hai indicizzato il tuo sito ma non hai ottenuto i risultati sperati?

Parliamone nei commenti.

Altre guide della stessa
categoria

0 COMMENTI
Commenta

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *