Hosting Aruba: è davvero così conveniente?

Aggiornato il da | 27 commenti | Disclaimer I nostri contenuti sono supportati dai lettori. Questo significa che se clicchi su uno dei link ai servizi che raccomandiamo e poi effettui un acquisto, è possibile che ci venga accreditata una commissione. È così che finanziamo questo sito web, lo manteniamo attivo e ti forniamo continuamente le informazioni più affidabili.

Hosting Aruba è davvero così conveniente

Ho deciso di scrivere una recensione dell’hosting Aruba per soddisfare la curiosità di tutti i lettori che hanno chiesto la mia opinione su questo servizio.

Ci tengo comunque a precisare che, nonostante le mie opinioni, alcuni utenti trovano Aruba un ottimo servizio e sono pienamente soddisfatti.

Qualcuno si è stupito di non vedere Aruba nella mia recensione ai migliori hosting italiani, altri hanno notato che non ne parliamo spesso. Tutto dipende da quali siano le tue esigenze, che tipo di sito web vuoi creare e quali sono i servizi di cui hai bisogno.

Indice dei contenuti
Visualizza altro

I motivi per cui non considero l’hosting Aruba un servizio particolarmente eccellente sono diversi, e ti spiegherò tutte le mie motivazioni in questa recensione.

Se sei un cliente di Aruba e pensi che sia perfetto per te, mi fa molto piacere! Ti invito a raccontarci la tua esperienza nei commenti al di sotto di questo articolo.

Molti dei nostri lettori sono affezionati ad Aruba, ma arriva spesso il momento in cui si accorgono che non è più in grado di soddisfarli.

Alcuni provano a passare ad un piano più avanzato, ma la maggior parte delle volte ci chiedono aiuto per trasferire il proprio sito su un altro hosting.

Vediamo insieme, quindi, quali sono le sue caratteristiche e le mie opinioni su questo hosting, confrontandolo anche con altri servizi.

Recensione di Aruba: uno dei primi hosting italiani

Recensione hosting Aruba

Aruba è una società italiana di servizi hosting piuttosto “antica”: opera infatti dal 1994 nel settore relativo a datacenter, hosting, domini e e-mail.

Si è poi stabilita con successo in tutta Europa, costituendo un’importante rete di server (clicca qui per sapere esattamente cosa è un server e cosa è un dominio internet).

Diversi anni fa è diventata registro ufficiale del dominio di primo livello .cloud e si occupa della fornitura di servizi per le Pubbliche Amministrazioni.

I suoi datacenter si trovano in tutta Europa e anche in Italia, a Milano e ad Arezzo, e attualmente è in fase di costruzione un nuovo centro a Roma.

Il successo di Aruba non è da poco: conta oltre 5 milioni di clienti, quasi tre milioni di domini registrati­ e un milione e mezzo di siti in hosting.

Come puoi vedere da questi dati, oggettivamente l’hosting Aruba sembra essere abbastanza importante da poter convincere della propria qualità solamente basandoci sui numeri.

Io comunque ho testato di persona il servizio e, per quelle che sono le esigenze della maggior parte dei miei lettori e clienti, sono convinto che ci siano altri provider molto più convenienti e affidabili.

Voglio comunque scrivere una recensione di Aruba il più obiettiva possibile, descrivendo tutti i servizi offerti.

Hosting Aruba: i punti forti

Piani hosting Linux Aruba

Confrontando Aruba con gli altri servizi hosting, quello che si nota in maniera più immediata è il costo, decisamente contenuto, dei piani hosting Linux.

L’offerta attuale, infatti, parte da soli 11,99 € per il primo anno (28,99€ al rinnovo).

Questo piano include un hosting Linux con un dominio, 5 caselle email e spazio web illimitato.

È l’ideale per siti web con esigenze basilari, come per esempio i siti vetrina statici.

Il database, infatti, non è incluso, anche se è possibile integrarlo acquistandolo a parte, quindi non è adatto a un sito o blog creato con WordPress.

L’hosting Linux con database incluso è il piano Easy, ha un costo a partire da 19,99€/anno (50,00€ al rinnovo), ma se vuoi usare WordPress, ti suggerisco invece di scegliere tra i diversi piani ottimizzati per il CMS.

Piani Hosting WordPress Gestito Aruba

WordPress Gestito è il più completo e include il CMS già installato.

Ma cosa significa “gestito”?

Significa che non dovrai preoccuparti di aggiornamenti e backup.

Ogni volta che un aggiornamento è disponibile, ricevi una mail e dopo 24 ore verrà effettuato un backup, per poi avviare l’aggiornamento in automatico.

Se dovessero verificarsi dei problemi, gli esperti del servizio tecnico si occuperanno di ripristinare il tuo sito.

WordPress Gestito è disponibile in tre livelli in base al traffico che ricevi sul sito, al numero di account email che vuoi creare e alla disponibilità di PEC e ambiente di staging.

Tutti i piani WordPress Gestito includono un database MySQL.

Se non hai necessità che qualcuno si prenda cura dei tuoi aggiornamenti, puoi scegliere invece il piano WordPress semplice, che include WordPress preinstallato, 5 caselle email, certificato SSL e un database MySQL.

Se vuoi installare WordPress, quindi, puoi scegliere una di queste due opzioni: senza database, infatti, non è possibile installarlo.

Così come non sarebbe possibile ottenere tantissime altre funzionalità fondamentali per un qualunque sito web, anche se fosse creato senza WordPress.

Aruba: il pannello di controllo

Pannello di controllo hosting Aruba

L’area utente di Aruba e il pannello di gestione dello spazio web sono dedicati, ma molto diversi rispetto, ad esempio, all’area utente di Register.it.

Puoi comunque attivare il cPanel con il piano Cloud Hosting che costa 75€ all’anno (45€ per il primo anno).

Questo piano include anche database illimitati su SSD da 1GB e 10 caselle email. È disponibile anche il piano Cloud Hosting Multidominio, per siti web illimitati.

Se intendi utilizzare Aruba per il tuo sito web, l’opzione che prevede il cPanel è probabilmente quella più adatta a esigenze più vaste.

Sono incluse le funzionalità principali necessarie per un sito WordPress e l’uso del cPanel renderà la gestione del tuo spazio web più semplice.

L’interfaccia dedicata dell’area utente, infatti, per quanto includa tutti gli strumenti fondamentali, secondo me è poco pratica e un po’ dispersiva.

Non sempre riesco a trovare a colpo d’occhio ciò di cui ho bisogno, e quindi mi ritrovo ad aprire i vari menu, un po’ a tentativi, finché non arrivo a quello giusto.

Questi che ti ho presentato sono i piani più interessanti di Aruba, ma ce ne sono tanti altri, dagli hosting Windows all’hosting Cloud con Plesk, dal piano ottimizzato per WooCommerce agli hosting ottimizzati per altri CMS (Joomla, Prestashop, Drupal…).

Non mancano, inoltre, soluzioni in Cloud e Server dedicati.

Se non hai le idee chiare su ciò che ti serve per il tuo sito, potresti avere qualche difficoltà a scegliere il piano ideale per le tue esigenze.

Anche Aruba ha una policy del tipo Soddisfatti o rimborsati. Il diritto di recesso può essere applicato entro 14 giorni dall’acquisto del servizio.

Servizio di supporto Aruba

Supporto Aruba ticket

La mia recensione di Aruba non può non includere una sezione riguardante l’assistenza.

Il servizio di supporto di Aruba consiste in assistenza via mail/ticket, oppure via telefono, entrambe attive 24 ore su 24.

Avere un supporto clienti raggiungibile in qualsiasi momento e per di più in italiano è un notevole vantaggio.

Se hai necessità di rivolgerti al Supporto Avanzato, come per installazioni, ripristino backup, o altri servizi di supporto che non sono inclusi nel tuo piano, dovrai utilizzare un sistema di “crediti”: questi crediti, al momento, ti vengono assegnati in omaggio con un piano WordPress gestito, oppure li potrai acquistare a parte.

Purtroppo ho constatato che l’efficienza del servizio non è sempre eccellente.

Molti utenti hanno lasciato recensioni piuttosto negative su Trustpilot e altre piattaforme, nelle quali si lamentano della scarsa qualità dell’assistenza e del fatto che spesso i problemi vengono risolti dopo settimane, oppure non vengono risolti affatto.

Il 30% degli utenti che hanno lasciato la propria recensione, infatti, considera l’hosting Aruba un servizio scarso.

I motivi di tale opinione riguardano prevalentemente la qualità del servizio di supporto, i lunghissimi tempi di attesa e difficoltà nell’ottenere informazioni.

Altri utenti si lamentano invece delle cattive prestazioni del proprio sito, dipendenti proprio dall’hosting.

Il valore del TTFB (Time To First Byte) viene preso in considerazione da Google e, a quanto testimoniano questi utenti, esso risulta essere troppo alto proprio nei siti ospitati su Aruba.

Per farti capire l’importanza delle performance di un hosting, ti svelo che proprio il punteggio del TTFB è stato uno dei motivi che mi hanno convinto a passare a Register.it, l’hosting in cui questo dato è stato il migliore fra tutti quelli che ho provato finora. Leggi la mia recensione a Register.it per saperne di più.

Tutto sommato, il punteggio finale di Trustpilot di Aruba è pari a 4.1/5, quindi ti invito a consultare le opinioni dei vari clienti per rendetti conto di quali siano le esperienze generali con Aruba.

Ad ogni modo, nel caso in cui non fossi soddisfatto del servizio, abbiamo avuto modo di verificare che trasferire un dominio Aruba è piuttosto semplice.

Uno dei motivi per cui non mi sento di consigliare Aruba ai miei lettori riguarda, quindi, proprio il fatto che tanti utenti siano insoddisfatti del servizio di assistenza.

Se investi del tempo e del denaro in un’attività online, l’assistenza tecnica in qualsiasi momento è fondamentale, e deve per forza essere un servizio che risolve i tuoi problemi velocemente e con la massima disponibilità e professionalità da parte degli operatori.

D’altronde, è anche il principio su cui si basa la nostra Assistenza WordPress!

Hosting Aruba: prestazioni, affidabilità e sicurezza

Hosting Aruba - prestazioni affidabilità e sicurezza

Affidabilità, sicurezza, prestazioni elevate, facilità di gestione sono aspetti che non possono essere considerati optional, in nessun caso.

Vediamo quindi quali sono le garanzie di Aruba sotto questo aspetto.

Aruba garantisce il 99,9% di uptime.

Nel caso in cui si dovesse verificare un disservizio, il cliente può inoltrare una richiesta di indennizzo, il quale consiste in una proroga del contratto di un certo numero di giorni che verrà calcolato caso per caso.

Per quanto riguarda invece la gestione del proprio spazio web, ho già detto sopra che, secondo me, il pannello di controllo di Aruba è piuttosto confuso e poco pratico.

Non sempre è immediato trovare ciò che si cerca e, anche quando lo si trova, diventa difficile gestirlo.

Se desideri salvare e ripristinare un backup in autonomia, puoi farlo solamente attraverso il download dei file o del database (due file separati).

Troverai la copia dei tuoi file in un’apposita directory nella root del tuo sito oppure all’interno della sezione Backup del pannello di controllo.

Dovrai quindi scaricare il backup sul tuo computer, per poi ricaricare i file sul tuo sito.

Altri servizi hosting utilizzano sistemi molto più rapidi e semplici per la gestione e il ripristino dei backup.

Altri servizi Aruba

Aruba altri servizi

Aruba offre diversi altri servizi oltre a quello hosting e di registrazione domini.

Per esempio, puoi creare una PEC a partire da 5€/anno + IVA incluso 1 GB di spazio, antivirus e apposita app.

Se hai una partita IVA con l’obbligo di emettere fattura elettronica, puoi appoggiarti al servizio PEC Pro di Aruba a 25€/anno (sempre IVA esclusa).

Altri servizi interessanti sono l’identità digitale, il servizio di invio SMS, la stampa foto e l’ADSL anche senza telefono.

Sono servizi che poco hanno a che fare con hosting e domini, ma potrebbe interessarti sapere che ci sono.

Hosting Aruba, quali sono i punti di forza?

Sicuramente il costo, molto basso e allettante.

Hosting Aruba, quali sono gli svantaggi?

Il pannello di controllo è dispersivo e la gestione risulta poco pratica. Infine salvare e ripristinare un backup in autonomia è possibile farlo solo via FTP.

Host Aruba, c’è qualità nel servizio di supporto?

Sì. Si tratta di un servizio attivo 24 ore su 24 e soprattutto in lingua italiana.

Quali sono le prestazioni dell’hosting Aruba?

Aruba garantisce un uptime pari al 99,9%, ma i valori di TTFB non sono particolarmente eccellenti e non raggiungono la qualità di altri hosting, come ad esempio Register.it.

Conclusione

Spero di aver chiarito in questa recensione di Aruba quali sono le sue caratteristiche e credo che sia evidente perché non sono molto propenso a consigliarti questo servizio, mostrandoti invece quali sono le caratteristiche che un hosting di alta qualità dovrebbe avere.

Nel mio settore, e penso anche in moltissimi altri, ho imparato che risparmiare su una cosa significa pagarne molto care altre.

Come per molti aspetti che riguardano i siti web, ritengo che la semplicità di utilizzo e l’affidabilità di un servizio di assistenza efficace siano assolutamente essenziali.

Hai mai avuto esperienze con Aruba?

Positive o negative?

Lasciaci la tua opinione, potrebbe essere importante per tutta la community.

Guide correlate che ti potrebbero interessare:

Domande? Lascia un commento!

  1. Immagine avatar per MARTINO GRECO
    MARTINO GRECO

    Ciao volevo solo un consiglio:
    installare wp via FTP sul mio hosting windows basic di aruba è fattibile pur non essendo Linux?

    il db MySQL che ho è da 1Gb, sarà sufficiente per ospitare i commenti ed un eventuale forum?

    Grazie mille

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Martino, è possibile installare WordPress via FTP su server Windows, ma potresti avere qualche problema per quanto riguarda la gestione dei permessi di file e cartelle. Inoltre ti segnalo che su Windows non esiste il file .htaccess, ma si usa il file web.config. Per quanto riguarda le dimensioni, potrebbero andar bene per iniziare e poi effettuare un upgrade in futuro. Se trovi difficoltà, puoi contattarci e ti aiuteremo a configurare tutto alla perfezione. A presto, continua a seguirci!

  2. Immagine avatar per Anna
    Anna

    SERVER DEDICATI ARUBA: la mia storia

    Sono anni che compro server dedicati da Aruba ma l’assistenza è diventata davvero pessima. Dal 10 gennaio ho un problema con la password di root del server. Aperto un ticket mi è stato chiesto di firmare una liberatoria per reset di password mai avvenuta per loro incapacità.
    Ci viene chiesto di aprire il ticket per l’acquisto del servizio di assistenza a pagamento. Il 12 gennaio è stato aperto il ticket e solo il 17 gennaio, dopo imprecisati numeri di solleciti, ci arriva il preventivo di 150 euro più Iva che paghiamo con PayPal immediatamente.

    Oggi 25 gennaio, non solo non abbiamo mai avuto l’intervento pagato ma ci siamo trovati il server irraggiungibile dalle ore 18,00. Solleciti, richieste, riavvii e telefonate (non servono a nulla in risposta non c’è un tecnico ma un call centerista) non sono servite a nulla.

    Alle ore 21.35 il server dedicato dove ci sono siti importanti è giù, nessuno ci ha risposto e dell’intervento tecnico pagato 8 giorni fa neanche l’ombra. Fine della storia. A voi le conclusioni.

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao Anna, spiacente di sentire che hai riscontrato dei problemi, io utilizzo server dedicati su Serverplan, mi sono sempre trovato bene.
      Grazie comunque per aver condiviso la tua esperienza.
      Buon Lavoro.

  3. Immagine avatar per Daniele Marchesoni
    Daniele Marchesoni

    Scandaloso! Per rinnovare la firma digitale siamo diventati matti in due. Tutto complicato e farraginoso. Senza l’aiuto dell’assistenza la cosa è impossibile. La semplicità non esiste più. Sono nauseato da questa informatica che invece di semplificare la vita la complica sempre più.

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Daniele, ci dispiace che abbiate incontrato tutte queste difficoltà. Speriamo che la procedura venga semplificata al più presto e resa più facile per gli utenti.

  4. Immagine avatar per Michele
    Michele

    Buonasera a tutti, ho realizzato un ecommerce con wordpress per l’azienda in cui lavoro, che si appoggia da anni su Aruba. Sto cercando di ottimizzare il sito per renderlo più veloce possibile, aiutandomi con PageSpeed Insight. Ho dimezzato i miei problemi con grande fatica, ma il sito è ancora troppo lento, soprattutto perchè la risposta iniziale del server è troppo lunga.
    Questo problema può dipendere dal piano di Hosting WordPress Gestito Premium, quindi devo passare ad un piano più avanzato oppure è proprio meglio cambiare provider?

    1. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
      Andrea Di Rocco

      Ciao Michele ti consiglio di migrare il tutto su un piano GoGeek di SiteGround oppure su un piano Enterprise di Serverplan. Per qualsiasi altra domanda, mi trovi qui 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*