Le basi per creare un blog di successo

Immagine avatar per Andrea Di Rocco

di Andrea Di Rocco Aggiornato il

Le basi per creare un blog di successo

Vuoi creare un blog di successo?

Riuscirci è abbastanza semplice se adotti le strategie più efficaci per attrarre traffico e costruire la tua autorevolezza online. Semplice non vuol dire però che non richieda tanto lavoro!

In molti mi chiedono di parlare delle migliori strategie per raggiungere la massima visibilità su Internet. Ho deciso perciò di scrivere dei post che illustrano tutti i passaggi essenziali per realizzare un blog vincente, molto visitato e dai contenuti condivisi.

In questo articolo ti parlerò dei fattori che devono essere presi in considerazione per lanciare il tuo blog online e raggiungere i primi posti sui motori di ricerca.

Le prime cose da tenere di conto per creare un blog di successo

Se il tuo obiettivo è creare un blog di successo, innanzitutto avrai bisogno di conoscenze tecniche di base, e per quelle puoi affidarti al nostro video corso WordPress.

Una volta apprese le principali competenze, le prime attività che dovrai svolgere sono le seguenti:

  1. Rispondere alle Domande Fondamentali su come sarà strutturato il tuo sito
  2. Usare le risposte che hai fornito al punto 1 per compilare il Modello Funzionale di SiteMap

Le Domande Fondamentali sono quelle che fanno da titolo ai paragrafi che seguono. Puoi trascriverle su un block notes per poter rispondere per iscritto e con calma.

Il modello funzionale di SiteMap (mappa del sito) è una sorta di organigramma, una rappresentazione di come sono organizzate le pagine all’interno del tuo sito. Grazie ad esso avrai maggiore controllo sui tuoi contenuti e sarai in grado di rendere la navigazione del tuo sito molto più intuitiva.

1. Qual è l’argomento centrale del tuo sito web?

argomento per blog

Ad oggi ci sono su Internet oltre 7 trilioni di siti!

Questo è un numero grandissimo, ma quali tra tutti questi siti sono quelli conosciuti e ben tracciati dai motori di ricerca?

Sicuramente quelli che si focalizzano su un unico argomento, in quanto sono in grado di trattarne tutti gli aspetti dello stesso in modo approfondito, soddisfacendo cosi la curiosità e tutte le domande degli utenti.

Questi ultimi, infatti, memori dell’esperienza positiva, avranno piacere di visitare nuovamente il sito e condivideranno i preziosi contenuti a cui hanno avuto accesso con amici e conoscenti, generando un volume sempre maggiore di traffico. Per creare un blog di successo, devi scegliere con attenzione l’argomento che tratterai: più specifico è, meglio è.

Ad esempio, prendi il caso di successo di Riccardo, che ha fatto della sua passione particolare un vero e proprio business.

Il trucco sta nell’individuare in particolare la nicchia alla quale ti vuoi rivolgere. Se riesci a scoprire un determinato target, cioè un gruppo di persone che sono interessate a uno specifico argomento, potrai affrontare quella tematica in maniera particolarmente approfondita. Riuscirai quindi a distinguerti come “l’esperto del settore” e chiunque abbia necessità di informazioni saprà che sei una risorsa sicura e affidabile.

2. Quali sono le sotto categorie dell’argomento scelto che vuoi trattare?

Ogni argomento ha diversi aspetti che possono essere trattati singolarmente.

Per esempio, se avessi in mente di creare un sito sull’argomento “Cani”, le sotto categorie potrebbero essere Razze, Mangimi, Salute, Guinzagli, Cucce, ecc…

Prepara un elenco di tutte le sotto categorie che ti vengono in mente e che vuoi trattare sul tuo sito.

Focalizzarti su una nicchia e un argomento specifico, infatti, non significa che dovrai parlare solo ed esclusivamente di un micro-aspetto di quel settore. Puoi affrontare anche argomenti correlati o andare dal generale allo specifico. Qualsiasi tematica, per quanto circoscritta, include dei sotto-argomenti che daranno una struttura ben precisa al tuo sito web.

3. Quali tipi di contenuti puoi creare all’interno di queste sotto categorie?

Articoli, Podcast, E-book, Video, ecc… le possibilità sono infinite.

A seconda delle tue passioni e della tua esperienza, chiediti quali tipologie di contenuti sei più bravo a produrre:

  • Ti piace scrivere? Crea articoli o e-book.
  • Ti piace fare registrazioni? Puoi produrre video e podcast.
  • Ti piace fare fotografie? Puoi produrre dei portfolio di immagini.

Inoltre, anche il tipo di contenuto dei tuoi articoli può avere formati diversi. Pensa infatti a quanto possa essere diverso lo stile di comunicazione di una recensione, di un tutorial o di un’intervista.

Queste sono tutte tipologie di contenuto valide per creare un blog di successo, ma per dare una mano alla tua ispirazione vedi anche i 100 Argomenti per creare un blog.

4. Qual è il nome dominio più rilevante per il tuo argomento/sito web?

Per fare in modo che le persone si ricordino più facilmente il nome del tuo sito web, ti consiglio di seguire delle semplici regole fondamentali: usa un nome breve, chiaro e facile da ricordare e da scrivere.

Inoltre, stabilisci se vuoi valorizzare il tuo brand oppure se evidenziare l’argomento di cui tratti.

Per esempio, SOS WP tratta esclusivamente tematiche legate a WordPress. Ci siamo quindi assicurati di includere il nome della piattaforma di cui ci occupiamo nel nome del nostro sito. Anche se questo non ha nessun importanza a livello SEO aiuta comunque ad essere più riconoscibile e grazie al termine SOS spieghiamo subito che offriamo aiuto con WordPress.

Per esempio, se tratterai esclusivamente di macchine di tipo Golf, puoi includere il termine Golf all’interno del tuo dominio. Se ancora non hai acquistato un dominio o uno spazio hosting per WordPress ti consiglio di leggere questo post, che spiega per quali motivi usiamo e raccomandiamo l’hosting Siteground.

5. Come porterai visitatori sui tuoi contenuti?

Molti nuovi blogger sono convinti che, creando un sito e pubblicando qualche articolo, saranno in grado di attrarre traffico in modo automatico.

Seppur questo sia stato vero fino a qualche tempo fa, oggi ottenere risultati in questo modo è praticamente impossibile. Per questo motivo ti suggeriamo di pianificare con anticipo le tue strategie per portare più visite al tuo sito. Fra i metodi più efficaci, uno di quelli che sicuramente funzionano meglio per attrarre traffico nell’immediato è il guest blogging.

Anche i social network sono un’ottima fonte di visite. Ricorda però che alla base del tuo successo ci saranno sempre contenuti di qualità ottimizzati in modo appropriato.

6. Quante ore a settimana puoi dedicare al tuo sito?

Ricordi il detto “Roma non è stata non è stata costruita in un giorno”? Allo stesso modo, la creazione di un sito richiede tempo ed energie.

Quando si intraprende qualcosa di nuovo, il modo migliore per imparare e riuscire ad implementare le strategie apprese al meglio è di fare riferimento a chi ha già esperienza nel settore.

Teoria e pratica vanno di pari passo.

Assicurati, quindi, di dare priorità alla tua formazione e, allo stesso tempo, al mantenimento e alla crescita del tuo sito web. Il mondo del Web è in continua evoluzione ed il mio consiglio è di dedicare sempre parte del tuo tempo ad aggiornarti sulle ultime novità in materia di WordPress, SEO, strumenti per la creazione dei contenuti, ecc.

7. Quali funzionalità vuoi che abbia il tuo sito?

Quando scegli un template per il tuo sito è sempre opportuno cercarne uno che abbia già integrate tutte le funzionalità di cui hai bisogno. Per aiutarti ad identificare quelle che potrebbero interessarti, ecco una lista di tutte le funzionalità principali che un sito costruito in WordPress può avere.

Scegli da questa lista le funzioni che cerchi nel tuo tema:

Perfetto! Assicurati di prendere nota delle tue risposte, perché ti saranno utilissime nel corso della costruzione del tuo sito web. Segnati anche tutte le altre idee che ti vengono in mente e non sono incluse in questo elenco.

Creazione della SiteMap del tuo sito

Un altro passaggio fondamentale per creare un blog di successo è la realizzazione della Sitemap. Non mi riferisco alla Sitemap XML, che serve a Google per individuare correttamente tutte le pagine del tuo sito, bensì a un modello di struttura delle tue pagine.

Realizza un grafico, su carta o sul tuo computer, che rappresenti il tuo sito web: parti dalla Homepage dalla quale partono link al Blog, alla pagina Chi Siamo, alla pagina delle Domande Frequenti e alla pagina dei Contatti.

Sotto la voce Blog, inserisci categorie e tags. Gli articoli del blog vengono organizzati all’interno delle categorie e dei tags, in modo da renderli più facili e veloci da raggiungere.

Adesso crea una categoria per ogni voce che hai elencato nella risposta alla domanda #2.

Nel caso queste categorie dovessero avere delle sottocategorie di argomenti che vuoi trattare, utilizza i tags.

Una volta che avrai inserito le pagine e le categorie che compongono il tuo sito web, salva il documento e tienilo a portata di mano. Questo file ti servirà per creare e gestire il tuo blog, e avere una traccia da seguire durante il tuo lavoro.

Conclusione

In questo articolo ti ho parlato di tutto ciò che devi considerare quanto progetti un blog di successo. Hai visto quindi come utilizzare le tue risposte alle “Domande Fondamentali” e come creare la tua prima “SiteMap”.

Si tratta di passaggi fondamentali per chiunque desideri intraprendere con ottime aspettative una attività online, partendo con il piede giusto.

Hai qualcosa da aggiungere alle considerazioni che ho fatto in questo articolo?

Quale procedura hai seguito nella realizzazione del tuo blog?

Condividi con noi la tua esperienza lasciando un commento nel box qui sotto.

Guide correlate:

Immagine di Andrea Di Rocco autore articoli SOS WP
Andrea Di Rocco Fondatore di SOS WP™
La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero che troverai utili le oltre 700 guide su WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Se ne hai voglia ti invito a leggere la mia storia, cliccando sul pulsante qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *