Tutte le differenze tra Wix e WordPress

Aggiornato il da | 8 commenti | Disclaimer I nostri contenuti sono supportati dai lettori. Questo significa che se clicchi su uno dei link ai servizi che raccomandiamo e poi effettui un acquisto, è possibile che ci venga accreditata una commissione. È così che finanziamo questo sito web, lo manteniamo attivo e ti forniamo continuamente le informazioni più affidabili.

Tutte le differenze tra Wix e WordPress

Vuoi creare un sito web e ti stai chiedendo quali siano le differenze tra Wix e WordPress? Sei capitato sulla guida giusta.

In questo post, ti parlerò infatti di entrambe le piattaforme, spiegandoti come si distinguono l’una dall’altra e sperando di aiutarti a scegliere quella più adatta al tuo progetto.

Indice dei contenuti
Visualizza altro

Wix può sembrare una scelta facile per creare il tuo sito web, ma ha anche molti limiti rispetto a WordPress. Quindi, attenzione!

Vediamo insieme allora cosa differenzia le due piattaforme, per aiutarti, come abbiamo detto, a scegliere quella che è più indicata per le tue necessità.In ogni caso, puoi tranquillamente spostare il sito da Wix a WordPress se non sei soddisfatto di questa piattaforma. Per imparare a usare WordPress, ti consiglio di seguire i nostri nuovi video corsi per creare e gestire siti e blog WordPress a partire da zero.

Le differenze tra Wix e WordPress

Per prima cosa, ecco una breve introduzione su entrambe le piattaforme e sulla loro storia:

Wix

Wix e le differenze con WordPress

Wix è un servizio che permette agli utenti di creare siti web usando template pre-esistenti ed un’interfaccia “drag-and-drop”. Wix esiste dal 2006. La piattaforma ha avuto un certo successo e ha raggiunto 150 milioni di utenti nel 2019.

Attualmente, si stima che gli utenti attivi siano 200 milioni. Secondo le statistiche di W3Techs, Wix è utilizzato dall’1,6% di tutti i siti web del mondo, ovvero dal 2,5% dei siti creati utilizzando un CMS.

Trovi maggiori informazioni sul sito ufficiale.

WordPress

WordPress.org

WordPress è un software “open-source”. Cioè, non è un software che viene venduto, ma una piattaforma che può essere utilizzata come fondamenta del proprio progetto web in modo gratuito.

WordPress esiste dal 2003 ed era nato con lo scopo preciso di creare blog. In seguito si è evoluto permettendo la creazione di qualsiasi tipologia di sito web. È stimato che questa piattaforma sia usata da circa 80 milioni di siti. Sempre secondo W3Techs, WordPress rappresenta il leader del mercato, con il 43% di tutti i siti web del mondo e il 65,2% di quelli realizzati con un CMS.

La potenza di questa risorsa, insieme alla sua facilità di utilizzo, la rendono quindi una soluzione di prima scelta per chiunque desideri realizzare un sito, di qualsiasi tipo esso sia (dal sito vetrina, all’eCommerce, dal sito portfolio, ad un sito con forum e/o area membri..).

Ho scritto una guida WordPress dove spiego appunto quante cose puoi fare e come iniziare ad utilizzarlo.

Nota! Esistono due versioni di WordPress: la versione .com e la versione .org.

Queste due versioni hanno delle differenze importanti (trovi i dettagli qui sulla differnza tra WordPress.come WordPress.org).In questa guida, farò il paragone tra Wix e la versione di WordPress.org, cioè “self-hosted”.

Iniziamo quindi a vedere le differenze tra Wix e WordPress.

Dominio

prendere nome dominio

Wix

Se vuoi creare un sito in modo gratuito, potrai usare Wix con uno dei sottodomini offerti a costo zero. Questo sarà un sottodominio del tipo www.miosito.wix.com. Su Wix è possibile anche registrare domini personalizzati (cioè, senza la parte wix.com) però per fare ciò bisogna sottoscrivere uno degli abbonamenti premium a partire da € 4.50/mese.

Se non sai bene cosa è un dominio ecco qui la definizione di dominio.

WordPress

Per creare un sito WordPress, è necessario aver registrato un dominio. I domini hanno un costo variabile, di solito vanno però dai 2 ai 15 euro circa annuali. Leggi la guida su come si effettua la registrazione di un dominio per saperne di più.

Prima di acquistare subito un dominio, ti invito però a continuare a leggere, perché puoi averlo gratis per sempre se segui i nostri consigli!

Hosting

hosting per siti web

Wix

Su Wix, il piano di hosting (cioè, lo spazio server dove sono ospitati i file del tuo sito) è incluso. Ci sono però delle importanti limitazioni in termini di spazio e banda.

Se hai bisogno di più spazio, dovrai sottoscrivere uno degli abbonamenti: se hai bisogno di più larghezza di banda, il costo è a partire da € 4,50/mese. Se invece hai bisogno anche di più spazio di archiviazione, il costo è a partire da € 8,25/mese.

WordPress

Come per il dominio, anche lo spazio di hosting è uno dei requisiti per creare un sito WordPress. Vuoi sapere come fare per avere il dominio gratis incluso con l’acquisto di un piano hosting?

Scegli Register.it! Include tutti i servizi per realizzare un sito web professionale, sicuro e veloce, e in più avrai sempre incluso nel prezzo (anche al rinnovo) il tuo dominio.

Scopri di più leggendo la mia recensione su Register.it, poi ti consiglio di leggere anche la mia guida ai migliori hosting WordPress.

Template

tema responsive WordPress

Wix

Wix mette a tua disposizione quasi 1000 template sia gratuiti che a pagamento. Uno degli aspetti più importanti da notare è che i template Wix hanno molte limitazioni riguardo alla loro personalizzazione. Puoi applicare delle modifiche a dimensioni, colori, posizioni, ma sarà molto complicato effettuare personalizzazioni più avanzate. Anche se volessi lavorare sul codice HTML o CSS per definire alcuni dettagli, avrai comunque dei limiti.

Se scegli di usare questa piattaforma, dovrai trovare un template che ti piace così com’è e che potrai modificare solo in parte.

WordPress

Come Wix, anche WordPress usa template per creare i look dei siti. In questo caso, esistono però decine di migliaia di temi per WordPress. Uno degli aspetti fondamentali è che, quando scarichi un template WordPress, avrai a disposizione tutti i file del tema e potrai modificarli come e quando desideri (sia usando i plugin che lavorando direttamente sui codici).

Se vuoi, usando WordPress puoi anche creare o commissionare un template del tutto personalizzato. Per realizzare il nuovo sito di SOS WP™ abbiamo proprio optato per questa soluzione! Questa flessibilità è un aspetto non da poco, che ti consiglio di tenere in considerazione.

Plugin

Plugin per WordPress

Wix

Per aumentare il numero di funzionalità del tuo sito, Wix offre delle app. Alcune sono gratuite ed alcune sono a pagamento. La maggior parte delle app di Wix sono traducibili in tutte le lingue, perciò, anche se dovessi installare un’app in inglese, potrai comunque personalizzare i testi che verranno generati sulle tue pagine da essa.

WordPress

I plugin sono uno dei punti di forza di WordPress. Ne esistono decine di migliaia e sono usati da una grandissima community di utenti (questo significa che c’è supporto e documentazione). Come nel caso dei temi, anche i plugin WordPress possono essere personalizzati come vuoi (lavorando sulle loro impostazioni) senza dover essere un conoscitore del codice web!

Ci sono plugin praticamente per qualunque funzionalità, e sul nostro sito puoi trovare tantissime guide su come sceglierli e utilizzarli al meglio, in base ad ogni tua esigenza. Anche se sei un beginner assoluto quindi, puoi sfruttare WordPress al pieno delle sue potenzialità, e ottenere il risultato che desideri senza troppo sforzo.

Manutenzione

Manutenzione di un sito web

Wix

Usando Wix, la manutenzione è minima. Infatti, essendo il sito ospitato sui server di Wix stesso, non è necessario fare attività di manutenzione come backup, eccetera. Una cosa importante da notare è però che Wix non permette di scaricare il backup del proprio sito (si possono gestire i backup solo dal pannello di controllo online).

Non potrai trasferire il sito su una altra piattaforma hosting, mantenendo le impostazioni e le personalizzazioni che hai configurato. Non avendo accesso ai file che compongono il sito, e quindi non potendo fare un backup, questi file non possono essere trasferiti su un’altra piattaforma. Anche se utilizzi un piano a pagamento, varrà sempre la stessa limitazione.

Se hai un sito Wix e vuoi passare a WordPress, puoi comunque effettuare il trasferimento, ma questo manterrà solo i tuoi contenuti (cioè i testi delle pagine e degli articoli del tuo blog).

WordPress

Con WordPress, hai completa autonomia nella gestione del tuo sito. Questo significa che hai anche la responsabilità di effettuare backup e aggiornamenti. È importante notare che i servizi di hosting più popolari offrono diversi servizi per rendere queste attività semplici e veloci, anche in modalità automatica.

Personalizzazione

Personalizzare il layout di un sito web

Wix

Come abbiamo visto, le opzioni per personalizzare un sito costruito su Wix sono davvero limitate. La configurazione del sito avviene attraverso un interfaccia “drag-and-drop”, cioè un pannello con il quale puoi trascinare i vari elementi sulla pagina.

WordPress

Usando WordPress, non ci sono limiti alle personalizzazioni che puoi fare al sito. Sia attraverso le (numerosissime) opzioni WordPress, quelle del tema, quelle dei plugin oppure addirittura lavorando direttamente sui codici, potrai modificare il tuo sito quanto e come desideri.

Sicuramente questa è una delle differenze tra Wix e WordPress più significative.

Pubblicità

inserire banner pubblicitari

Wix

Uno degli aspetti importanti da notare è che, se scegli di usare Wix, sia con il piano gratuito che con quello da 4 euro al mese sarà visualizzata sul tuo sito la pubblicità Wix.

WordPress

Usando WordPress, potrai scegliere tu se e quale pubblicità inserire. Ovviamente, questo significa che (se lo desideri) potrai gestire comodamente tutte le tue opportunità di guadagno. Puoi infatti guadagnare sia con le pubblicità, sia con le affiliazioni (ad esempio, con Amazon), sia vendendo dei prodotti. A te la scelta!

eCommerce

Creare un sito eCommerce

Wix

Wix offre la possibilità di costruire un sito eCommerce solo all’interno dei piani a pagamento. Gli utenti che utilizzano il piano gratuito non possono gestirne uno senza effettuare l’upgrade. Con WixStores, puoi accettare pagamenti solo utilizzando PayPal oppure Authorize.net. Esistono altre app per vendere online, ma il loro costo si aggiunge alla tariffa mensile. Hanno inoltre gateway di pagamento e funzionalità limitati.

WordPress

Su WordPress puoi trovare molti plugin per costruire un sito eCommerce e vendere sia oggetti fisici che file digitali. Molti di questi plugin hanno altri add-on che ti permettono di implementare il gateway di pagamento che preferisci. La maggior parte dei plugin eCommerce ha poi temi dedicati e altri plugin specificamente dedicati per essere utilizzati insieme a quelli principali. Se vuoi costruire il tuo negozio online e farlo crescere, WordPress rappresenta la scelta migliore in termini di flessibilità e opzioni disponibili.

Supporto clienti

Supporto clienti - differenze tra Wix e WordPress

Wix

Esiste un servizio di assistenza clienti dedicato agli utenti, che offre supporto via email e su appuntamento telefonico. Esiste anche un forum ufficiale, in cui cercare soluzioni al tuo problema o pubblicare domande, oltre a centinaia di tutorial video e guide. Gli utenti VIP hanno accesso a supporto individuale e priorità in quello via telefono.

WordPress

Trovare esperti che ti aiutino su WordPress non è difficile, visto che la comunità di utenti e sviluppatori è enorme e la documentazione esistente è abbondante. Non esiste però un team di supporto ufficiale dedicato alla piattaforma. Esistono comunque servizi di assistenza dedicati ai temi e ai plugin.

Per quelli premium solitamente è presente un supporto via ticket, mentre per quelli gratuiti ci sono i vari forum nei quali anche gli sviluppatori rispondono alle domande degli utenti. Anche se non esiste un team di supporto WordPress ufficiale, ti basta cercare online per trovare una soluzione ai tuoi problemi nella maggior parte dei casi, oppure contattare gli sviluppatori dei plugin e temi che utilizzi.

E non dimenticare il supporto di SOS WP™! Contattaci attraverso la pagina Assistenza WordPress e ti aiuteremo a risolvere qualsiasi problema e a rispondere alle tue domande.

Conclusione

Come vedi, le differenze tra Wix e WordPress sono molte.

Personalmente, ritengo che Wix abbia troppe limitazioni, e comunque prevede dei costi se vuoi creare un sito un minimo accattivante.

La gestione di un sito realizzato con WordPress richiede un minimo di impegno e di investimento, a fronte del non avere limiti sulla sua crescita e personalizzazione.

Se vuoi iniziare a realizzare il tuo sito web con WordPress, con il nostro aiuto, puoi rivolgerti al nostro servizio di Assistenza WordPress.

Hai deciso se aprire il tuo sito con Wix o con WordPress?

Cosa ti piace di Wix?

E cosa invece ti piace di WordPress?

Come sempre, per qualunque domanda o commento, non esitare a lasciare il tuo messaggio qui sotto.

Guide correlate che ti potrebbero interessare:

Domande? Lascia un commento!

  1. Immagine avatar per Alessandro
    Alessandro

    Ciao, vorrei creare un sito gratuitamente e mi andrebbe bene usare WordPress per cui ho fatto anche un corso base. Non sono però in grado di scegliere su quale piattaforma gratuita partire. So che devo accettare un dominio di terzo livello, ma al momento posso spendere zero euro. Hai consigli? Ho provato un po’ Altervista ma non so se c’è di meglio.
    Grazie.

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Alessandro, che tipo di corso su WordPress hai fatto? Hai imparato ad usare anche i plugin?

    2. Immagine avatar per Alessandro
      Alessandro

      Sì ho usato i plug-in.
      Il corso che ho fatto siamo riusciti a creare un piccolo sito “prova” su altervista con 3 pagine, modulo contatti ed un po’ di impaginazione, installazione di un tema, inserimento di contenuti,
      ecc.
      Non è visibile perché è abbandonato.

    3. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Puoi partire con Altervista, ma avrai comunque diversi limiti, come non avere accesso al server.

  2. Immagine avatar per Stefano
    Stefano

    Sceglierei WP, ma sono l’impatto non è stato buono. Premessa, vengo da Dreamweaver, già per studiarlo in locale non è così semplice farlo girare in locale, le parole ‘miosito’ ‘localhost’ ‘root’ non sono mai uguali per nessuna guida. Però si riesce ad andare avanti, ma la cosa che manda in bestia, capitato 4 volte e il forum ha casi frequenti senza risposta, è che studiando su un tema si esce dal programma non si riesce più a rientrare, la mascherina di accesso non c’è più.
    E allora Wix usando le pagine bianche che si possono comporre a proprio piacimento

    1. Immagine avatar per SOS WP Team
      SOS WP Team

      Ciao Stefano, WordPress è certamente più potente e professionale di Wix. Probabilmente vi è qualche errore nella tua installazione in locale, hai provato ad usare WordPress in remoto?

  3. Immagine avatar per giorgio
    giorgio

    sono d’accordissimo!! una piattaforma schifosa! ho provato a creare un sito forum! oltre le infinite problematiche tecniche sull’editor mobile come il non poter usufruire del copia e incolla quindi dovendo modificare ogni singolo elemento a mano, dato che sul mobile l’editor viene completamente sconquassato rispetto al desk, con la conseguenza di non avere sul mobile le pagine uguali e omogenee e dovendo adattarmi. ma gli esempi sarebbe tanti. assistenza pari a bambini delle medie. poi ho riscontrato un problema gravissimo e cioè che ogni utente persino il proprietario non potesse eseguire il login dopo essere registrato, chiedendo sempre di modificare la password, e anche dopo ciò impossibile il login! capite bene che con questo problema il sito creato è inutilizzabile! ho chiesto il rimborso ma nulla! sto provvedendo per vie legali visto che ho regalato 140 euro a questi!

  4. Immagine avatar per Andrea Di Rocco
    Andrea Di Rocco

    Ciao Giorgio, ci dispiace della tua disavventura 🙁 e speriamo che tu possa avere presto il tuo rimborso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*