Guide

La differenza tra WordPress.com e WordPress.org

WordPress.com e WordPress.org, nonostante abbiano quasi lo stesso nome, in realtà sono due cose diverse. Scopri quali sono le differenze tra queste due piattaforme: come cambiano plugin, temi, il funzionamento di hosting e dominio…

Stai cercando di capire anche tu quali sono tutte le differenze tra WordPress.com e WordPress.org?

Se lo chiedono migliaia di persone ogni giorno, credimi, e per questo motivo ho realizzato una guida apposita!

Prima di avviare la realizzazione del tuo sito, ti consiglio di leggere questa guida con attenzione. Infatti, ci sono molte fondamentali differenze tra WordPress.com e WordPress.org e, qualora cambiassi idea, fare il passaggio da una versione all’altra quando un sito è avviato non è un processo immediato come molti pensano (in caso ti aiutiamo noi a fare il trasferimento).

Ti anticipo che secondo noi – per chi vuole creare un sito web con l’ambizione di guadagnare o vuole comunque creare un sito con un’immagine professionale ed avere un buon livello di flessibilità – la versione .ORG (cioè, self-hosted, che si installa su un proprio hosting) è senza ombra di dubbio la più adeguata.

Dopo aver letto questo articolo, molto probabilmente la penserai come noi, perciò ti informo subito che puoi imparare ad usare WordPress (.org) iscrivendoti ai nostri video corsi per imparare a creare siti e blog con WordPress, grazie ai quali puoi imparare ad usare WordPress con un metodo semplice e pratico.

In ogni caso, cominciamo presentando entrambe le piattaforme. Passeremo poi alle differenze vere e proprie così che tu abbia tutte le informazioni per prendere una decisione sulla base delle tue esigenze specifiche.

Se vuoi poi ti consiglio di leggere questa guida introduttiva a come usare WordPress.

Importante: scegliere una delle due versioni, NON significa optare per una estensione .org o .com del tuo dominio. Potrai scegliere l’estensione che più ti piace in ogni caso.

Se dovessi avere domande o avere bisogno di un supporto professionale, puoi attivare oggi stesso la nostra Assistenza Prioritaria rapida e gratuita - inclusiva di 32 video del Corso WordPress - quando acquisti uno spazio hosting su SiteGround (o altri hosting) tramite il nostro link. Migliaia di persone si sono già affidate a noi e possiamo aiutare rapidamente anche te.

Qui tutte le testimonianze

1: WordPress.org (self-hosted)

Le differenze tra WordPress.com e WordPress.org dipendono dal fatto che la versione .org è di fatto un software open-source che puoi scaricare gratuitamente, installare sul tuo server ed usare per personalizzare il tuo sito come desideri.

Non è affatto necessario essere un programmatore, per sapere usare WordPress.org!

Anche se sei un principiante assoluto di web, puoi realizzare il tuo sito professionale in piena autonomia.

Infatti, il software .org supporta migliaia di temi e plugin, sia gratuiti che a pagamento. Ma cosa sono i plugin? I plugin sono funzionalità che puoi aggiungere al tuo sito WordPress, senza bisogno di intervenire sui codici. I temi, invece, sono i template per l’aspetto del sito, la struttura e la grafica.

In pratica, usando la versione self-hosted di WordPress puoi realizzare qualsiasi tipo di sito, dal sito vetrina all’eCommerce. Se lavori su un progetto particolarmente complesso e non ci sono strumenti già pronti adatti alle tue esigenze (che comunque è una cosa molto rara!), potrai anche rivolgerti a esperti e programmatori per sviluppare personalizzazioni uniche per te.

Per utilizzare questa versione di WordPress dovrai avere sia un tuo dominio che un piano di hosting. Ti consiglio di rivolgerti ai migliori hosting sul mercato.

Attualmente, SiteGround è il miglior hosting WordPress con l’offerta del dominio incluso gratis! Usiamo SiteGround anche per questo sito, e ci sentiamo di consigliarlo sia per le elevate prestazioni dei data center, che per la sicurezza e il supporto – ora anche in italiano.

Siamo talmente convinti della qualità del servizio, che abbiamo deciso di offrire a tutti coloro che acquisteranno SiteGround da nostro link la nostra Assistenza Prioritaria e un accesso dedicato alla nostra Area Membri Premium con tanti contenuti esclusivi, compreso il nostro video corso WordPress.

Per aiutarti nell’avviare il tuo progetto con WordPress, abbiamo realizzato un video che ti mostra come installare WordPress passo per passo, dopo aver acquistato dominio e hosting:

Come installare WordPress

Clicca sull’immagine per vedere il video su come installare WordPress.org e iniziare subito a creare il tuo sito web come desideri

2: WordPress.com (hosted)

La versione .com di WordPress si trova online e non è, come la versione .org, un software scaricabile e personalizzabile.

Usando WordPress.com creerai e gestirai il tuo sito interamente attraverso la piattaforma online di WordPress. Non è quindi necessario avere dominio e piano di hosting.

Dopo aver avuto una prima panoramica delle differenze tra WordPress.com e WordPress.org, la versione .com potrebbe sembrare la soluzione più semplice, in quanto la configurazione iniziale è forse più immediata.

Però questa soluzione pone moltissime limitazioni. Per esempio, NON è possibile usare i plugin, e né si possono installare temi esterni.

Quindi approfondiamo ora nel dettaglio tutte le differenze tra WordPress.com e WordPress.org.

Importante

Se hai già un sito o un blog su WordPress.com e vuoi trasferirlo su WordPress.org, segui QUESTA GUIDA.

Le differenze tra WordPress.org e WordPress.com

Le differenze tra WordPress.com e WordPress.org hanno a che fare con i costi?

Non c’è dubbio che usare WordPress.org offra maggiore flessibilità, però acquistare dominio (l’indirizzo del sito, nella forma es: www.ilmiosito.it) e piano di hosting (ovvero lo spazio “fisico” dove conservare i file che compongono il sito) comporta un costo. Per questo, molti utenti vogliono sapere quali sono, effettivamente, le differenze di costo tra una piattaforma e l’altra.

Dominio

WordPress.org: Per usare la versione .org, è necessario acquistare un dominio. Il costo è variabile, ma si aggira intorno ai 10€ all’anno. Ti do un consiglio su come risparmiare il costo del dominio: se acquisti un piano su SiteGround, il dominio è incluso gratuitamente.

Basta sceglierlo contestualmente alla apertura dell’account.

Tramite SiteGround, quindi, stai già risparmiando qualche euro, ma ciò che riceverai va molto oltre: se scegli questo fornitore, avrai accesso gratuito per ben 3 mesi alla nostra Assistenza Prioritaria, il cui valore – secondo le centinaia di testimonianze – è inestimabile.

Hosting WordPress

WordPress.com: WordPress.com offre gratuitamente solo i sotto-domini, cioè domini con dicitura wordpress.com alla fine. Attraverso un abbonamento, però, è possibile acquistare un dominio personale, cioè senza la denominazione wordpress.com.

I piani premium di WordPress.com partono da 4 € al mese, ma l’addebito è annuale, quindi dovrai spendere 48 €. Se già possiedi un dominio, ma vuoi collegarlo al tuo sito su WordPress.com, l’abbonamento da sottoscrivere è lo stesso. Quindi, oltre a questi 48 €, si sommeranno quelli che hai già speso per acquistare il dominio.

Supporto WordPress e assistenza SEO con SOS WP

Piano di hosting

WordPress.org: il costo di un piano di hosting è variabile ma è in genere inferiore ai 7 euro mensili. Puoi accedere ai file del tuo sito, ed effettuare le modifiche che desideri al codice CSS, PHP, HTML. Puoi anche aggiungere del codice, come ad esempio file JavaScript.

Per esempio, il piano base SiteGround, scontato per il primo anno, al momento costa 3.95 € al mese, ed include molte funzionalità, come la possibilità di creare illimitate email personalizzate con il tuo dominio, e un comodo pannello di controllo da cui gestire sito e accessi all’hosting.

Inoltre ha un servizio di supporto in italiano 24/24h in ogni giorno dell’anno.

Piani SiteGround

WordPress.com: server e hosting sono forniti da WordPress gratuitamente, ma non hai accesso ai file del tuo sito. Di conseguenza, non puoi modificare direttamente alcun codice. Se desideri un maggiore controllo delle personalizzazioni, puoi usare il piano Premium, che costa 8 € al mese. Ma l’unico controllo che puoi avere è quello sul CSS. Inoltre, non potrai eseguire backup e non potrai trasferire il tuo sito su un altro hosting.

Piani WordPress.com - differenza tra WordPress.com e WordPress.org

Ricorda inoltre che usando WordPress.com NON è possibile installare plugin! I piani premium WordPress.com includono qualche funzionalità in più rispetto a quello gratuito, ma comunque il livello di flessibilità non è paragonabile a quello offerto dalla piattaforma .org.

Spazio di memoria

WordPress.org: dipende dal piano di hosting che sottoscrivi. Per esempio, con il piano StartUp di SiteGround (il piano base) puoi usare già 10GB.

WordPress.com: usando la versione gratuita hai a disposizione 3 GB di spazio. Il piano Personale, quello a 4 € al mese, include 6 GB, e il piano Premium 10 GB. Infine, con il piano Business, a 25 € al mese, hai uno spazio di archiviazione illimitato.

Altri costi

Sia per WordPress.com che per WordPress.org sono disponibili temi sia premium che gratuiti. I temi premium hanno una fascia di prezzo similare. È però da ricordare che utilizzando la versione self-hosted (WordPress.org), potrai fare tutte le modifiche che desideri sia al tuo sito che al tema.

Inoltre, per WordPress.org esistono centinaia di temi tra cui scegliere, quindi hai molte più possibilità di scegliere il layout più congeniale al tuo progetto web.

Plugin e Temi

Questa è una delle differenze tra WordPress.com e WordPress.org più importanti. Utilizzando la piattaforma .com gratuita non potrai installare i plugin gratuiti come Yoast SEO, fondamentale per ottimizzare il tuo sito web per i motori di ricerca.

Per iniziare a monetizzare il tuo sito con AdSense, dovresti sottoscrivere il piano Premium da 8 euro mensili. È invece possibile usare link di affiliazione ed i bottoni Paypal.

Con la versione self-hosted di WordPress potrai invece scaricare tutti i plugin che ti piacciono, e non solo: se hai esperienza di programmazione, come già ho detto e voglio ancora sottolineare, potrai anche personalizzarli lavorando direttamente sui codici!

plugin wordpress org

Lo stesso concetto è applicabile ai temi. Con il software .org sarai in grado di personalizzare il tuo tema come preferisci, e questo non è possibile utilizzando la versione hosted.

Nel complesso, la possibilità di aggiungere funzionalità alla versione .com è molto limitata rispetto alla .org.

Altre differenze tra WordPress.com e WordPress.org

Quelle elencate in precedenza sono solo alcune delle differenze tra WordPress.org e WordPress.com.

Se, per esempio, sei interessato a guadagnare con il tuo blog, fai molta attenzione prima di scegliere la versione .com: potrai infatti aggiungere pubblicità sulle tue pagine solo sottoscrivendo il piano Premium.

Inoltre, la pubblicità sarà solo quella del circuito di WordPress.com, e quindi non potrai aderire a tutte le campagne esistenti sul mercato, limitando la tua possibilità di guadagno.

Ci sono poi altre funzionalità ed aspetti da considerare. Per esempio, usando WordPress.com potrai collegare il tuo sito a Google Analytics – lo strumento Google per monitorare traffico ed interazioni – solo sottoscrivendo il piano Business, che è quello più costoso da 25 euro mensili. Collegare a Google Analytics un sito su piattaforma WordPress.org è invece gratuito.

A livello generale, con un sito costruito su piattaforma .org hai massimo controllo su tutto ciò che riguarda il tuo spazio web. Nel caso della versione .com ci sono invece delle limitazioni piuttosto significative, e la terrei in considerazione solo per progetti amatoriali, senza ambizioni di crescita in termini di traffico ed eventuali guadagni.

Conclusione

Queste sono le principali differenze tra WordPress.com e WordPress.org. Le nostre considerazioni finali:

  • Se vuoi creare un blog come hobby senza alcuna ambizione, e senza voler guadagnare online, puoi scegliere la versione .com. Per esempio, se vuoi tenere un blog per te stesso, come un diario virtuale, o per condividere qualche notizia con amici e parenti, la versione .com di WordPress sarebbe adeguata.
  • Nel complesso, la versione .com ha moltissime limitazioni rispetto a quella .org e ti permette di creare solamente un sito amatoriale.
  • Scegli invece la versione self-hosted se vuoi creare un sito flessibile, personalizzabile e che crescerà con la tua attività. Questa è anche la piattaforma migliore se vuoi creare un sito eCommerce, gestire aree membri, o se hai bisogno di molta memoria per creare siti web portfolio estremamente professionali.

Su SOS WP trovi tante risorse per imparare ad utilizzare al meglio WordPress.org, sfruttandone le enormi potenzialità. Se hai quindi deciso di usare la versione self-hosted, è arrivato il momento di rimboccarsi le maniche e cominciare.

Prossimo passo? Affidati alla nostra Assistenza Prioritaria oppure continua a leggere le nostre guide partendo da quella su come creare un sito in WordPress.

Hai ancora bisogno di chiarimenti sulle differenze tra WordPress.com e WordPress.org?

Scrivici nei commenti, ti risponderemo prestissimo!

NOTA: Questa guida è stata pubblicata originariamente nel Dicembre 2016 ed è stata completamente riscritta e aggiornata per accuratezza e comprensibilità.

Comprare un dominio e uno spazio hosting WordPress su SiteGround

Altre guide della stessa
categoria

153 COMMENTI
Commenta
  1. Alessio Fuganti

    Ciao!
    Gestisco un piccolo sito web della mia Società di atletica leggera che per anni ho portato avanti sul mio vecchio Mac con iWeb.
    Ora iWeb non è più sviluppato e sto cercando una soluzione per “ripartire da zero”, e WordPress mi pare la più indicata.
    Ho però alcuni dubbi perché anche il sito della scuola dove insegno (http://www.icbz5.it/secondaria_archimede/) è fatto con WP ma mi sembra che sia molto poco flessibile (non so però se sia stato sviluppato con .com o .org).

    Riuscite a darmi qualche consiglio?
    Grazie in anticipo
    Alessio

    Rispondi
    • Team

      Ciao Alessio, WordPress è uno strumento assai flessibile e ti permette di realizzare siti web professionali con facilità. Non ti porre limiti quindi, parti con WordPress.org e vedrai che non ti deluderà. Potrai aggiungere tante funzionalità, sfogliando i nostri post vedrai quante! Ti ricordo anzi che abbiamo un servizio specifico (e gratuito..) per aiutare gli utenti di WordPress a realizzare il loro sito web, trovi a questo link tutte le info. Un saluto e a presto!

      Rispondi
  2. Francesco

    Salve! Avrei intenzione di creare un sito web con WordPress.com (nella versione gratuita) per ricordare la mia mamma che non c’è più. Una cosa tranquilla quindi. Potrò inserire foto e video personali?

    Grazie per avermi letto.

    Fra

    Rispondi
  3. Dario

    Buona sera, ho iniziato a realizzare un sito con wordpress.com, ed ora vorrei passare al .org, ma non trovo gli stessi template. E’ possibile utilizzare quello .com lavorando sull’app di .org?
    grazie mille e complimenti per tutto

    Rispondi
  4. Bruno

    Ciao ragazzi , bellissima guida. Io voglio scrivere un blog per passione, ma ho l’ambizione di generare traffico e poter guadagnare con le pubblicità. Mi consigliate wordpress.org allora?

    Rispondi
  5. giuseppe

    Scusate una domanda riguardo il pagamento per l’hosting su Siteground. Vorrei aprire il sito con l’offerta di 6.45 al mese. Ma significa che io pago mese per mese 6.45? perchè al momento di fare il carrello mi dice che il prezzo regolare è 17.00 euro.

    Rispondi
  6. Angelo

    Ciao! Ottima guida.. molto chiara. Da tempo mi chiedo se sia arrivato il momento di passare da Joomla!(sito fatto dal sottoscritto – comunque ignorante in materia) a WordPress, che tutti dipingono come una cosa più semplice e piùal passo coi tempi, tra l’altro ora che devo implementare un videocorso online con tanto di registrazione, pagamenti, accessi ad area riservata e quant’altro. E’ davvero più snella la questione con WP? Leggo articoli di migrazioni J! – WP passo passo e facili. Mi spaventa tutto quello che è database, MySQL….di cui non so nulla. Vorrei passare alla versione ORG in quanto il dominio c’è già. Possibilità di riuscita in una scala da 1 a 10? -4? :))
    Grazie!

    Rispondi
    • Team

      Ciao Angelo, abbiamo già assistito diversi utenti nel trasferimento da Joomla a WordPress.org, con pieno successo :) Hai dato già una occhiata alla nostra Assistenza Prioritaria? Diamo aiuto anche ad assoluti beginner, per fare in modo che possano risolvere ogni difficoltà nell’approcciarsi a WordPress.org. Credici, il passaggio ti porterà indubbi vantaggi!

      Rispondi
  7. Serena

    Ieri sera ho provato ad aprire il mio blog, utilizzando wordpress.com, ho pagato 48 € ma ho quasi subito capito di aver sbagliato. Come faccio ora a passare a wordpress.org ? Posso riavere i soldi e rifare tutto da capo? Sono decisamente carente in materia.

    Rispondi
  8. Simone

    Ciao, sto usando wp.com per farmi le ossa, ma negli articoli che scrivo non mi carica piu’ di due foto, eppure le ho modificate per renderle piu’ “leggere”… e poi se ne vorrei affiancare tre non me le fa spostare ecc… Andrea, c’e una guida apposita per questi casi? La versione .org da problemi di questo genere? Grazie!

    Rispondi
      • Simone

        Ciao! Nessun messaggio di errore, penso di esser io a sbagliar qualcosa! Non riesco a metter tre foto una affiancata all’altra! Ho problemi anche col fatto di non poterle spostare e metter dove mi pare a me, per affiancarne due ho dovuto faticare due pomeriggi…

        Rispondi
          • Simone Weco

            Grazie mille! Infatti il mio programma prevede di scrivere un po di articoli con wp.com, anche per vedere un po come viene il tutto e poi di passare al wp.org, se mi dici che e’ molto piu’ facile e veloce impostare le foto degli articoli con wp.org mi tranquillizzi non poco! Grazie mille! Simone Weco

            Rispondi
  9. Massimo

    Buongiorno, io avrei intenzione di aprire un sito web, ed utilizzare in abbinamento al sito, Facebook ads, collegato al mio sito tramite una Landing Page/squeeze page che vorrei creare tramite Optimizepress.

    Vorrei collegare, integrare alla Landing anche un autoresponder con Getresponse.

    Premetto che non so bene come iniziare.. ma mi conviene utilizzare per tutto ciò WordPress.com o Org?.. cosa mi consigli?… in attesa della cortese risposta le porgo i miei migliori saluti.

    Massimo.

    Rispondi
Mostra più commenti

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *