Come usare i “Blocchi Widget” di Gutenberg

In questo video continueremo il nostro tour della libreria dei blocchi dando un’occhiata ai blocchi “widget” che sono disponibili come impostazione predefinita in WordPress.

Ora ricorderete che abbiamo parlato dei widget in un video precedente.

I widget sono piccoli blocchi di contenuto che puoi inserire nella “sidebar” o “footer” del tuo sito, ma ci sono anche una manciata di widget che puoi incorporare in qualsiasi pagina o post utilizzando questi blocchi.

Ad esempio il blocco “archivi” mostra i link per visualizzare un Archivio mensile dei tuoi post; nelle impostazioni del blocco “archivi” puoi visualizzare i link dell’archivio come un elenco a discesa e scegliere di mostrare il numero di post che sono stati pubblicati in ogni mese.

Il widget “calendario” mostra semplicemente una vista del calendario delle date in cui hai pubblicato un post sul tuo sito.

Il widget “categorie” mostra i collegamenti alle pagine di archivio contenenti tutti i post pubblicati in quella categoria e nel pannello delle impostazioni è possibile visualizzare le categorie come un elenco a discesa, mostrare la gerarchia delle categorie nidificate o principali e scegliere se mostrare o meno il numero di post che sono stati pubblicati in ciascuna categoria.

Il widget “HTML personalizzato” ti consente di aggiungere codice HTML in qualsiasi punto della pagina: questo può essere davvero utile per inserire script, iframe o qualsiasi tipo di codice che potresti aver bisogno di aggiungere a una pagina o post. Seleziona l’anteprima per vedere come apparirà l’HTML quando sarà compilato.

Il blocco “Ultimi commenti” mostra un elenco dei commenti più recenti dei visitatori del tuo sito; puoi scegliere di nascondere o visualizzare l’Avatar o l’immagine del profilo per ogni commentatore, nascondere o mostrare la data in cui il commento è stato pubblicato e scegliere o meno se visualizzare un estratto del testo del commento; e infine usa il cursore per determinare il numero di commenti che desideri mostrare in questo blocco.

“Ultimi post” fa esattamente ciò che suggerisce il nome, questo blocco mostra un elenco dei tuoi post più recenti e nella barra degli strumenti di formattazione puoi scegliere tra una visualizzazione a elenco o una visualizzazione a griglia; quindi puoi anche scegliere se mostrare il contenuto di ogni post nella sua interezza, che probabilmente non è una grande idea, o solo un estratto.

Puoi specificare il numero di parole che vuoi mostrare, puoi anche nascondere o mostrare il nome dell’autore e la data di pubblicazione del post; se vuoi puoi anche visualizzare l’immagine in evidenza per ogni post, impostando anche la dimensione di un’immagine in miniatura e l’allineamento.

Infine puoi modificare l’ordine in cui vengono visualizzati i post o limitare l’elenco per mostrare solo il post di una singola categoria o di un determinato autore. Puoi anche impostare il numero di post che desideri mostrare in questo blocco.

Il blocco “RSS” permette di visualizzare una lista di post da qualsiasi RSS o feed: basta inserire l’URL o l’indirizzo web del feed e poi scegliere se visualizzare le voci in una lista o in una vista a griglia.

Come il blocco “ultimi post”, puoi scegliere il numero di elementi che desideri visualizzare nell’elenco, nonché il nome dell’autore, la data di pubblicazione del post e un estratto.

Il widget “Cerca” aiuta i visitatori a trovare i tuoi contenuti visualizzando una semplice barra di ricerca sulla tua pagina. Puoi persino modificare il testo che i visitatori vedranno nel campo di ricerca.

Il widget “Icone social” mostra un elenco di icone ai tuoi social network preferiti rendendo più facile per i tuoi visitatori connettersi con te: seleziona ogni singola icona per modificare l’indirizzo del tuo profilo su quel particolare Network, e utilizza le frecce nella barra degli strumenti di formattazione per modificare l’ordine in cui vengono visualizzate le icone.

Puoi rimuovere eventuali blocchi per i social network che non usi o selezionare l’icona più a destra per aggiungere icone scegliendo da dozzine dei social network più popolari.

Il widget “tag cloud” mostra un elenco di tutti i tag che hai assegnato ai tuoi post, i tag più comuni verranno visualizzati in una dimensione più grande. Questo widget è utile perché offre ai tuoi lettori una panoramica dei tuoi argomenti preferiti e fa loro sapere di quali argomenti scrivi più frequentemente.

Infine, alcuni plugin utilizzano ancora gli “shortcode” per visualizzare determinati tipi di contenuto.

Queste sono in realtà solo piccole scorciatoie di testo per incorporare file o creare oggetti che normalmente richiederebbero un sacco di complicato lavoro per essere realizzati, normalmente è più probabile che utilizzerai un blocco per creare questo tipo di contenuto ma se hai bisogno di usare uno shortcode troverai questo blocco davvero utile: basta digitare il codice funzione così come ti è stato fornito, quindi, nella visualizzazione “pubblica” del tuo sito, scoprirai che il blocco “shortcode” è stato sostituito dall’oggetto effettivo definito da quel codice. Questo è un tour davvero veloce dei blocchi “widget”, e ormai dovresti essere a tuo agio o almeno avere familiarità con questi blocchi predefiniti inclusi in WordPress.

Ora tocca a te, perché non ti prendi qualche minuto per riprodurre alcuni dei blocchi che hai visto in questi video e vedere cosa sei in grado di costruire con l’editor di blocchi in WordPress?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

80% DI SCONTO

Il Miglior Hosting WordPress by Register.it in promozione esclusiva solo su SOS WP!

Non troverai questa offerta da nessun'altra parte su Internet!